Suggerimenti

Come piantare un ananas

Ti piace mangiare l’ananas? Sapevate che non deriva dalla tipica palma tropicale, ma piuttosto che è il frutto di una pianta? Piantare un ananas tropicale per poter godere di queste bellissime piante e dei loro gustosi frutti è davvero molto facile. Questa pianta è originaria del Sud America e non necessita di cure eccessive, anche se vista la sua origine non è difficile immaginare che si sviluppi meglio nei climi tropicali o temperati.

Se vuoi sapere come piantare l’ananas passo dopo passo in più di un modo, non perdere questa pratica guida di EcologíaVerde.

Come piantare un ananas in una pentola – passo dopo passo

Per piantare la tua pianta di ananas, hai solo bisogno di un ananas come quello che compri di solito in qualsiasi supermercato.

  1. Tagliare o strappare la corona dell’ananas con cura, con tutte le sue foglie e senza danneggiarla. La solita cosa è che una piccolissima parte del frutto rimane attaccata ad esso. Eliminate alcune delle sue foglie inferiori in modo che il gambo sia esposto, e lasciatelo asciugare per circa una settimana, posizionato a testa in giù, in modo che le sue ferite si chiudano.
  2. Dopo una settimana riempite d’acqua un contenitore e infilate 3 o 4 stuzzicadenti nella corona dell’ananas, qualche centimetro sopra la base, in modo che aiutino a sostenere l’ananas sul bordo e con la base dell’ananas.. Non spingerli troppo lontano, quanto basta per tenere lo stelo in posizione.
  3. Posiziona il contenitore vicino a una finestra con molta luce, o in una stanza illuminata ma lontano da influenze dirette se il sole è molto intenso nel luogo in cui vivi. Dopo alcune settimane, dovresti iniziare a vedere le radici bianche apparire dalla base dello stelo. Cambia l’acqua ogni 48 o 72 ore e non esporre la pianta a temperature estreme o cambiamenti improvvisi. Quando le radici misurano 5 cm o più, è pronto per essere piantato.
  4. Prepara un contenitore o una pentola per la tua corona con radici sviluppate. Preparare un sottofondo leggero con un buon drenaggio. Si consiglia vivamente una miscela di parti uguali di fibra di cocco, vermi fusi e muschio di torba. Alla base del vaso, preparare un letto di ghiaia grossolana per favorire il drenaggio e mantenere libere le buche.
  5. Pianta la corona dell’ananas e l’acqua spruzzando accuratamente l’acqua dopo averlo fatto. Conservalo in un luogo con una temperatura stabile che non scenda mai sotto i 18ºC, con molta luce. Non lasciare mai asciugare completamente il supporto, soprattutto se vivi in ​​un clima secco.

Quando crescerà e comincerà a dare i suoi frutti lo vedrai come in questa immagine. Sarà conveniente cambiare ogni tanto il vaso con uno più grande o che arrivi il giorno in cui lo trapianti direttamente nel terreno. Qui puoi consultare Quando e come trapiantare una pianta.

Come piantare un ananas – dai polloni

Un altro metodo più rapido e semplice per ottenere il proprio ananas è sfruttare i polloni prodotti dagli ananas adulti. Ovviamente per questo è necessario possedere già una pianta di ananas o conoscere qualcuno che ne ha una, ma in compenso il metodo è più semplice e ha maggiori possibilità di successo.

I germogli di ananas possono essere separati dalla pianta madre senza problemi, anche se di solito è consigliabile lasciare il primo accanto ad essa in modo che continui a crescere quando muore. Piantali semplicemente in un piccolo vaso o in un semenzaio fino a quando non sono abbastanza grandi da poter essere spostati nel loro vaso più grande.

Quando piantare un ananas tropicale

Gli ananas non vanno d’accordo con il freddo, quindi il momento ideale per piantarli è quando la temperatura si alza in primavera, dopo che le ultime gelate sono passate. In questo modo la vostra pianta avrà tutta la primavera e l’estate per crescere e rafforzarsi, potendo affrontare i mesi freddi più sviluppati.

Come prendersi cura di una pianta di ananas tropicale: cure di base

Le principali cure della pianta di ananas tropicale sono:

  • È molto importante fornire alla pianta abbastanza umidità, ma allo stesso tempo evitare ristagni idrici, che potrebbero essere molto dannosi per lei. Per ottenere ciò, avrai bisogno che il tuo substrato offra un ottimo drenaggio e che il vaso in cui lo hai posizionato abbia dei fori di drenaggio. Inoltre, dovresti innaffiare spesso ma in quantità moderate, in modo da fornire umidità senza affogare la pianta.
  • Per quanto riguarda la luce, l’ananas apprezza l’esposizione alla luce diretta nei climi miti, o la mezz’ombra nei climi molto caldi.
  • A differenza di altre piante, l’ananas apprezza di essere concimato regolarmente anche durante i mesi freddi. Aggiungi fertilizzante o letame organico ogni 15 giorni durante tutto l’anno. Qui puoi imparare come preparare un fertilizzante organico per piante fatto in casa.
  • Cerca di non annaffiare la pianta con l’acqua del rubinetto, soprattutto se l’acqua è molto dura nella tua zona. Se non hai altra scelta, lascia riposare l’acqua per una notte prima di annaffiarla.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come piantare un ananas, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.