Suggerimenti

Suggerimenti per la coltivazione dei fiori di cera

È una pianta curiosa dove ci sono. Il fiore di cera (noto anche come ‘ Hoya carnosa ‘) è una specie rampicante che porta graziosi fiori bianchi e rosa. I fiori trapuntati a forma di stella e le foglie carnose conferiscono alla pianta un aspetto un po’ bizzarro, che sembra davvero artificiale.

È una pianta da interno della famiglia delle Apocynaceae che richiede poche cure a parte l’irrigazione, quindi è una buona pianta se sei uno di quelli che non ha molto tempo da dedicare al giardinaggio. Se ti è piaciuto vederlo, perché non osi coltivarne uno a casa? Ti aiutiamo con i compiti.

Caratteristiche del fiore di cera

Il fiore di cera è una pianta dei climi caldi, quindi anche se si trova all’interno della casa bisogna assicurarsi che la temperatura sia compresa tra i 15 e i 25 gradi, oltre che in un ambiente di buona luce che gli permetta di ottenere i raggi del sole sono quelli che favoriranno la fioritura in primavera.

Se però devi scegliere tra lasciarli tutto il giorno sotto il sole potente o tenerli in semi-ombra, scegli sempre la seconda opzione, poiché raggi molto diretti e continui potrebbero danneggiarla.

Quando non sei in casa, assicurati di non lasciare alcuna fonte d’aria aperta, poiché questa pianta non sopporta le correnti del vento.

innaffia un fiore di cera

L’irrigazione non sarà un problema, poiché i suoi fiori carnosi hanno sempre una scorta d’acqua che li aiuta a durare più a lungo senza essere annaffiati. Per questo motivo è preferibile essere cauti nel farlo ed è preferibile farlo con moderazione, soprattutto in inverno, quando le piante hanno bisogno di assorbire meno acqua e quindi bisogna aspettare che il substrato si asciughi prima di bagnarlo nuovamente.

L’unico inconveniente che questa pianta ha è il suo profumo intenso, che di notte può diventare scomodo da sopportare.

Coltivazione e cura del fiore di cera

  • Illuminazione: è necessario essere in un luogo molto ben illuminato ma senza ricevere luce solare diretta.
  • Temperatura: non resiste al freddo, quindi non può stare a temperature inferiori a 10ºC. Gli ambienti caldi sono i migliori per la sua coltivazione.
  • Terreno: quello perfetto è quello che ha un substrato che è un misto di foglie e terriccio di erica.
  • Trapianto: si consiglia di farlo solo quando la pianta non sta più nel vaso, e sempre quando arriva la fine dell’inverno. Non fa i trapianti molto bene, quindi meno sono e meglio è.
  • Irrigazione: deve essere abbondante durante l’estate e meno frequentemente il resto dell’anno, in modo che il terreno sia sempre umido ma non inzuppato. Vedrai che manca l’acqua perché le foglie diventeranno rigide.
  • Potatura: non tagliare i peduncoli dei fiori appassiti poiché è l’origine dei fiori che usciranno nella stagione successiva.
  • Fertilizzante: utilizzare concime minerale, ogni 15 giorni in primavera-estate e una volta al mese in autunno, quando è meglio utilizzare concime organico. In inverno non devi pagare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Suggerimenti per la coltivazione di fiori di cera, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.