Suggerimenti

Talee di cactus: [Concetto, tempo, radicamento e semina]

Cosa significa piantare per talea?

Piantare per talea significa riprodurre una pianta per mezzo di un suo frammento e ottenerne una nuova con caratteristiche simili a quella che l’ha originata.

Le talee si ottengono da fusti, foglie, rizomi o radici della pianta madre e possono essere: tenere, giovanili, semimature, legnose, gemme, fogliari e radicali.

La semina per talea è molto utile per quelle piante che non producono semi o che ne producono un numero limitato. Attraverso la semina per talea si può moltiplicare un buon numero di piante da un singolo esemplare: omogeneo e di buona qualità commerciale.

La tecnica della semina per talea è il metodo preferito dagli appassionati di giardinaggio perché semplice e di facile esecuzione. Nel caso dei cactus, che sono piante succulente e legnose, piantare per talea è il processo più rapido e semplice da eseguire.

Qual è il momento migliore per piantare talee di cactus?

Le talee di cactus possono essere piantate durante la primavera e all’inizio dell’estateIn questo periodo la pianta madre di cactus ritrova più facilmente vitalità e radicazione, genera anche nuovi germogli e continua a svilupparsi.

Oggigiorno e con le moderne tecniche di riproduzione, l’impianto di talee di cactus può essere effettuato in qualsiasi periodo dell’anno. Gli orticoltori ritengono che il periodo dell’anno in cui viene praticata la talea sia un aspetto fondamentale per il successo della riproduzione dei cactus.

Come far radicare correttamente le talee di cactus?

Per far radicare correttamente le talee di cactus, non è obbligatorio né necessario fare un trattamento con regolatori di tipo auxina che ne accelerano lo sviluppo e aumentano la qualità delle loro radici.

Nel tipo di piante succulente come i cactus che sono facili da radicare, i tagli freschi dovrebbero essere fatti poco prima di immergerli nella polvere o nel liquido ormonale.

Gli enraizantes hanno 2 funzioni, da una parte incoraggiare il tessuto del cactus a far germogliare le radici e dall’altra proteggere da funghi e malattie. L’efficienza di radicazione delle talee di cactus dipende dalla specie, dal tipo, dall’età del fusto, dal modo in cui è stato preparato e dalle condizioni di umidità e temperatura. 

Nei climi temperati è possibile radicare talee di molte piante direttamente all’esterno , in terreno preparato e all’ombra, per la maggior parte dell’anno. Nelle regioni più fredde, è fondamentale fornire alle piante un ambiente controllato, poiché il radicamento è spesso lento e imprevedibile. 

Come dobbiamo prendere le talee di cactus per piantarle?

Il taglio dei cactus è diverso da quello di altre piante legnose, poiché è necessario proteggere le mani per non farsi pungere dalle spine.

È un processo che consiste nel rimuovere uno dei fusti o dei bracci della pianta ma facendolo con molta attenzione per non danneggiare la talea o la pianta madre.

Una volta tagliata la talea di cactus, è necessario asciugare la parte tagliata , cospargendo di cenere o sabbia sulla ferita. Per un periodo di 5 giorni, la talea rimarrà in un luogo con poca umidità e al riparo dai raggi solari.

Quando la talea ha la ferita guarita e chiusa, si consiglia di seminare la talea su un substrato umido con la cicatrice rivolta verso il basso. Il processo per ottenere talee di cactus è relativamente semplice, ma il successo dipende da diversi fattori: 

  1. La condizione della pianta madre e la sua capacità di produrre radici.
  2. Talee di piante giovani o in crescita.
  3. La velocità nella preparazione delle talee per evitare la loro disidratazione.
  4. Igiene nel processo e strumenti per evitare la contaminazione.

Quanto tempo dovremmo lasciare le talee di cactus in acqua?

Le talee di cactus non vengono poste nell’acqua poiché l’ambiente acquatico provoca la putrefazione dello stelo. Una volta che le talee di cactus hanno guarito la ferita tagliata, si procede alla semina.

È conveniente usare il compost o il compost?

La convenienza o meno dell’uso di fertilizzanti o compost per piantare talee di cactus dipenderà dalle condizioni e dal tipo di pianta.

Ad esempio, quando una talea di cactus viene piantata senza che abbia radicato, è consigliabile aggiungere cenere di carbone e gusci d’uovo frantumati al substrato, poiché aiuta a fornire sostanze nutritive alla pianta.

In questo caso particolare, bisogna fare molta attenzione a non avere il substrato troppo compatto o impregnato d’acqua per evitare lo sviluppo di funghi.

Per le normali lavorazioni con cactus già radicati, si consiglia di mantenere umido il substrato mediante nebulizzatori e poi annaffiare normalmente come se fosse un cactus adulto.

Quanto tempo impiega di solito a spuntare una talea di cactus?

Le talee di cactus impiegheranno almeno un mese per attecchire ma tutto dipenderà dal clima e dalla luce a cui sono esposte.

Sebbene le piante grasse come i cactus amino la luce, non dovrebbero essere esposte a un sole molto forte o per molte ore, durante il loro processo di radicamento e sviluppo.

Bibliografia e riferimenti

  • Bent Ana. (2019). Grande libro di giardinaggio indoor. Prima edizione. Servilibro Ediciones, SA Madrid-Spagna. PP 43-47.
  • Manuale di propagazione delle piante superiori. Università Metropolitana Autonoma. Prima edizione digitale 2017, Coyoacán. Messico PDF.

Banca dati digitale

  • Mipi l’angolo delle piante. Come riprodurre i cactus per talea. Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=K_GBAviVd1E
  • Bricomania.com. Come riprodurre i cactus per talea. Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=RjTpiB9om90
  • Come fare le talee passo dopo passo . Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=aos08sSTD3s
  • Un semplice trucco per far crescere le piante per talea . Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=GfHWU_y_gX8
  • Ecured.com. talee Riprodotto da : https://www.ecured.cu/Esqueje
Nella nostra pagina puoi saperne di più sulla riproduzione per talea di alcune piante e alberi:
  • Talee di rosa.
  • Talee del cespuglio di rose in patata.
  • Talee di olive .
  • Ritagli di rosmarino.
  • Talee di lavanda.
  • Talee di gelsomino.
  • Talee di edera .
  • Talee di geranio.
  • Talee di mandarino.
  • Talee di cipresso.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Dracena marginata.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Camelia .
  • Talee di cactus.
  • Talee di bouganville.
  • Talee di bambù.
  • Talee di patate dolci.
  • Talee di bosso.
  • Ritagli di carciofi .
  • Talee di begonia.
  • Talee di alberi.
  • Ritagli di mandorle.
  • Talee di aloe vera.
  • Talee di oleandro .
  • Talee di agrifoglio.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.