Suggerimenti

Come germinare un seme

La germinazione dei semi è uno di quei processi che rimane una piccola meraviglia della natura, non importa quante volte lo assistiamo. È qualcosa di molto semplice, ma che a sua volta dipende da diversi fattori e, quindi, può essere influenzato in molti modi.

Se vuoi imparare a germinare un seme in casa, che si tratti di pomodoro, lenticchia, fava, ecc., e realizzarlo nel modo più rapido ed efficace possibile, continua a leggerci in questo pratico e interessante articolo di EcologíaVerde.

Cosa serve per far germogliare un seme

Prima di passare a parlare di come germinare i semi in casa, è opportuno chiarire che ci sono alcune condizioni generali da tenere in considerazione affinché i semi germinino. Questo è ciò di cui hai bisogno per far germogliare un seme:

Epoca

Alcuni semi possono essere piantati praticamente in qualsiasi periodo dell’anno, soprattutto se lo facciamo in casa, ma altri, invece, non possono essere piantati in nessun momento. Presta attenzione alla specie di pianta che coltiverai e al suo tempo ottimale per la semina. Cerca informazioni su Internet, libri o chiedi direttamente al professionista del luogo dove acquisti i semi e i materiali per lavorare con le piante.

Questo è particolarmente importante per le piante da esterno o per le aree esposte al clima locale: non vuoi che i tuoi semi non germinino, o peggio ancora, che muoiano subito dopo a causa del freddo o del caldo eccessivi.

germinatori

La stragrande maggioranza dei semi può essere germinata senza problemi con una piccola scatola di semi o anche un semplice barattolo. Tuttavia, ci sono semi che quando germinano producono una specie di gel o muco: sono detti mucillaginosi. Questa mucillagine trattiene molta umidità e, se il seme non è adeguatamente aerato, lo farà marcire. Alcuni esempi di semi mucillaginosi sono basilico, senape, rucola e chia.

Per germinare questo tipo di semi avremo bisogno di germinatori, che possiamo realizzare noi stessi o acquisire. Qui puoi saperne di più su Come creare un germinatore.

Contenitore o substrato

La germinazione dei semi in un germinatore o vaso, così come in un semenzaio, è molto semplice. Ma in questi ultimi casi, la miscela di substrato che utilizziamo sarà fondamentale. Anche in questo caso, dipende dal tipo di seme, ma possiamo consigliare un mix che funzionerà alla grande nella stragrande maggioranza dei casi.

Per prepararlo, mescolate una parte di fibra di cocco, un’altra parte di humus di lombrico e un’ultima parte di torba. Amalgamateli fino ad ottenere un substrato omogeneo, che risulterà leggero e molto ricco di sostanze nutritive. Quindi spalmare un po’ di vermiculite e perlite per finire ottimizzandone le proprietà.

Se hai intenzione di far germogliare i semi in un barattolo, scegli un barattolo di vetro di dimensioni adeguate che ti permetta di vedere lo stato dei semi, come nell’immagine qui sotto.

Irrigazione e umidità

I semi di solito hanno bisogno di abbondante umidità per germogliare. Tuttavia, un eccesso di questo sarà fatale come la siccità, poiché i semi possono marcire o essere attaccati dai funghi. È necessario che tu controlli i livelli di umidità nei tuoi semenzai, barattoli o vasi e che non li lasci impregnare d’acqua.

Come far germogliare un seme in un tovagliolo

Questo è uno dei metodi più semplici per far germinare i semi, ma non è meno efficace per questo. Segui questi passaggi per far germogliare i semi con un tovagliolo:

Materiali

  • Un barattolo o un contenitore.
  • Tovaglioli assorbenti.

Passaggi per germinare i semi su un tovagliolo

  1. Preparare il contenitore con i tovaglioli sul fondo, formando un doppio strato, e distribuirvi sopra i semi.
  2. Preparare un altro tovagliolo, inumidirlo e adagiarlo sui semi ricoprendoli, quindi arrotolare i semi nei tovaglioli formando un cilindro.
  3. Mettere il contenitore in una stanza buia con una temperatura di circa 20ºC. Chiudere parzialmente ma non completamente in modo che l’aria possa circolare un po’.
  4. Controlla spesso le condizioni dei semi, inumidisci di nuovo i tovaglioli quando si asciugano e rimuovi i semi che stanno germogliando per portarli nella loro posizione nel terreno o nel vaso.

Come germinare un seme in cotone

Questo procedimento è molto simile al precedente, ma utilizzeremo del cotone al posto della carta assorbente o dei tovaglioli. Segui queste istruzioni per germinare un seme con il cotone:

Materiali

  • Un contenitore, possibilmente largo, come un tupperware o un grande contenitore per lo yogurt.
  • Cotone pulito.

Passaggi per germinare i semi in cotone

  1. Inizia appiattendo i pezzi di cotone in fogli grossolani e ricopri il fondo del contenitore, quindi inumidisci il cotone con uno spruzzo d’acqua. È importante che sia molto umido, ma mai impregnato d’acqua. Scolare l’acqua in eccesso dal fondo del contenitore.
  2. Metti i semi sul cotone, premendo leggermente con le dita in modo che si depositino e «seppelliscano» un po’ al suo interno. Copriteli poi con un altro pezzo di cotone inumidito.
  3. Quindi coprire il contenitore in modo che l’umidità non evapori troppo rapidamente e portarlo in un luogo luminoso, ma dove la luce non cada direttamente sui semi, a circa 20ºC.
  4. Ogni 48 ore, apri il coperchio e rimuovi i pezzi di cotone superiori per controllare l’aerazione dei semi per circa cinque minuti. Coprirli nuovamente in seguito, inumidire nuovamente se necessario e rimuovere i germogli che si possono piantare.

Quanto tempo impiega un seme a germogliare?

Il tempo impiegato da un seme per germogliare dipende sia dalla specie della pianta che da condizioni specifiche come il clima o l’umidità. Alcuni semi germinano in appena 24 ore, mentre altri possono impiegare fino a 15 giorni o più per germogliare.

Controlla i consueti tempi di germinazione delle specie vegetali in questione per scoprire come sta andando il suo processo di germinazione e vedere se il tuo sta andando bene o se hai bisogno di modificare alcuni aspetti di umidità, luce e temperatura.

Come far crescere i semi più velocemente

I metodi spiegati sopra con cotone e tovaglioli aiutano ad accelerare notevolmente la germinazione dei semi, permettendo loro di essere piantati successivamente nella loro posizione finale sapendo che i germogli si svilupperanno bene.

Inoltre, ci sono altre cose che puoi fare, come usare semi a germinazione rapida per i bambini. Questi sono l’ideale per i più piccoli per saperne di più sulle piante e iniziare ad amare il giardinaggio. Alcune specie di questi semi sono quelli di lattuga, broccoli o cavolfiori, con una germinazione davvero accelerata. Ci sono anche i denti di leone e le margherite, più piccoli e molto vistosi quando crescono, oppure i fagioli e i pomodori.

Per saperne di più sulla germinazione dei semi, ti consigliamo di leggere questi altri articoli di Ecologíaverde su:

Se desideri leggere altri articoli simili a Come germinare un seme, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.