Suggerimenti

Irrigazione delle begonie: [necessità, frequenza e procedura]

È possibile avere fioriture squisite in ogni stagione se si implementa un corretto piano di irrigazione delle begonie.

L’acqua è essenziale per mantenere le piante idratate e per facilitare i loro processi interni, come la fotosintesi.

Farlo correttamente non implica un grande mistero, cosa c’è da considerare i requisiti della specie e le condizioni ambientali per avere successo.

E parleremo di ciascuno di quei punti nel post di oggi che, se hai begonie a casa, andrà come un guanto.

Punti importanti durante l’irrigazione delle begonie:
  • Frequenza di irrigazione: in estate possono essere necessarie fino a 3 annaffiature a settimana, mentre in inverno possono essere ridotte a una al mese.
  • Metodo di irrigazione: per gocciolamento o per immersione.
  • Orario ottimale della giornata per l’irrigazione: al mattino.
  • Identificare l’acqua in eccesso: annegamento e marciume radicale.
  • Identifica la mancanza d’acqua: foglie che si stanno seccando verso le estremità e ingialliscono.

Quali esigenze di irrigazione ha la begonia?

Le begonie devono essere annaffiate con una frequenza specifica, soprattutto nei mesi più caldi dell’anno, per garantire che il substrato sia umido. L’idea è quella di applicare una quantità d’acqua sufficiente che penetri alla base del vaso dove è piantato in modo che le radici possano accedervi.

Se ce l’hai in giardino, le innaffiature devono essere ugualmente profonde, con il vantaggio che in giardino il deficit idrico è solitamente molto più basso a causa dell’accumulo di liquidi nel sottosuolo.

Come possiamo rilevare la mancanza di irrigazione nella begonia?

Quando una begonia sta vivendo una mancanza di umidità, le foglie inizieranno a sentirsi secche e scolorite alle estremità.

Queste condizioni si sposteranno gradualmente al centro delle foglie se non vengono curate in tempo. Inoltre, può avere un impatto negativo sui fiori , soprattutto se la formazione dei bottoni è già iniziata.

Un modo per aiutare a correggere il deficit è applicare l’irrigazione con un annaffiatoio e poi lasciare una piastra installata nella parte inferiore con dei ciottoli. Questi ciottoli isoleranno il terreno dall’acqua permettendo solo alle radici di accedervi.

Quando noti che il piatto è asciutto, aggiungi di nuovo acqua finché non noti che le foglie sono tornate normali.

Ogni quanto annaffiare la begonia?

La frequenza dell’irrigazione sarà sostanzialmente determinata da fattori ambientali. Si consiglia di attendere che la parte più superficiale del supporto risulti asciutta. Durante l’estate, le innaffiature aumenteranno di frequenza, applicando fino a 3 a settimana a seconda di dove hai piantato le begonie.

Non è normale che serva di più perché le begonie tendono a perdere poca umidità per evaporazione poiché vivono all’ombra. In inverno la realtà sarà diversa perché i rischi devono essere drasticamente ridotti, portandoli anche a uno solo al mese.

Qual è il modo migliore per innaffiare la begonia?

Ci sono due modi per dare a una begonia la giusta quantità d’acqua per ogni annaffiatura. Il primo è attraverso l’uso di una doccia con piccoli fori che facilitano il flusso dell’acqua lentamente e penetrano nel terreno senza formare pozzanghere.

L’idea è di dedicare qualche minuto a questa operazione in modo che tutto il liquido raggiunga la parte più bassa. Se lo hai in una pentola, sarà facile vedere che hai raggiunto questo obiettivo perché l’acqua inizierà a defluire attraverso i fori nella base.

L’altro metodo è l’immersione in un piatto. Questo metodo è utile solo per le begonie in vaso. Il procedimento consiste nel mettere un piatto d’acqua sotto il vaso e dargli un paio d’ore in modo che le radici siano in grado di assorbire ciò di cui hanno bisogno.

Tieni presente che il piatto non deve essere molto alto ed essere così pieno d’acqua perché causerà l’annegamento.

Come rileviamo l’acqua in eccesso nella begonia?

L’eccessiva irrigazione causerà inevitabilmente l’annegamento delle radici, portando alla drastica morte delle piante . Tuttavia, questo non è l’unico modo per sottoporlo all’acqua in eccesso, poiché non è vantaggioso se le sue foglie e i suoi fiori sono bagnati.

Per questo motivo, è essenziale evitare di spruzzarli con irrigatori che danno l’immagine che li raffreddino ma in realtà li rendono un punto focale per ustioni e funghi. Le begonie devono essere in condizioni eccellenti in modo che possano promuovere le fioriture che attendiamo con ansia ogni anno.

Quando l’irrigazione non accompagna questo compito in maniera spedita, è normale che le condizioni della pianta non siano adatte e i fiori sognati non compaiano. In ogni caso, ricorda sempre che una pianta è un essere vivente e, quindi, devi osservarla molto per vedere cosa funziona meglio per lei.

Forse ti interessano anche:
  • Talee di begonia: [Concetto, stagione, radicamento e semina]
  • Prune Begonia: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.