Suggerimenti

Pomodoro Kumato: [Semina, cura, irrigazione, substrato e parassiti]

Il kumato, mini kumato o pomodoro nero, “gamba nera” è un frutto che trae origine da tecniche di riproduzione delle piante che gli conferiscono una grande varietà di proprietà.

Il suo nome scientifico èSolanum Lycopersicum ed è una delle varietà di pomodoro più esotiche per il suo colore, oltre che per il sapore e la consistenza. La sua tonalità, che va dal verde dorato al marrone scuro, o per le sue piccole dimensioni.

Punti importanti durante la semina di kumato
  • Dove seminare? Molta luce. Ha bisogno di luce solare diretta.
  • Quando?  Metà o fine inverno.
  • Come prepariamo il terreno? Rimosso, eliminando le erbacce . Con substrato di sostanza organica e torba.
  • Come innaffiamo?  Con gocciolamento .
  • Quanto spesso annaffiamo?  Ogni giorno mantenendo l’umidità in estate . Resto dell’anno frequentemente, senza eccessi.
  • Piaghe e malattie?  Mosca bianca, falena di pomodoro . Cladosporium fulvum e oidio .

   

Caratteristiche del kumato

Questo frutto nasce come risposta naturale dei pomodori selvatici della costa di Almería, in Spagna, per adattarsi alle condizioni di siccità e salinità delle aree mediterranee.

Il pomodoro kumato ha un sapore dolce, con leggere note acide, una consistenza soda ed è molto succoso. Questo insieme di caratteristiche gli conferisce un sapore di pomodoro intenso che molti consumatori non distinguono più in quelli comuni.

A livello nutrizionale il pomodoro kumato apporta pochissime calorie e apporta vitamine A e C e sali minerali. Pertanto, lo consigliano per le diete dimagranti.

Quando piantare il pomodoro kumato?

Il periodo più adatto per seminare il kumato è nel mezzo o alla fine dell’inverno perché non può essere tenuto a temperature molto basse, tanto meno germinare con grandi gelate.

Dove piantare il kumato?

Kumato richiede una piena esposizione alla luce, che lo rende una pianta da esterno .

La temperatura ideale per la coltivazione e la semina del Kumato è compresa tra i 20 ei 30°C di giorno e tra i 17°C di notte.

Una temperatura che supera i 30 o 35°C può causare danni alla produzione dei frutti, perché gli ovuli hanno uno sviluppo instabile, proprio come la pianta. Al di sotto dei 12 ° C, può influire sulla sua crescita.

Se il kumato non riceve la quantità di luce necessaria, può avere effetti negativi sul processo di formazione dei fiori , sulla fecondazione e anche sullo sviluppo generale della pianta .

   

Come preparare il terreno per la coltivazione del kumatos?

I terreni per la coltivazione del kumato devono essere neutri e con torba che fornisca materia organica affinché possa crescere e svilupparsi pienamente.

E, sebbene abbia poche esigenze sul terreno, ha bisogno che il terreno abbia un ottimo drenaggio. Predilige un terreno a tessitura silicea oltre che argilloso e con un’abbondante quantità di sostanza organica.

Ha però la capacità di avere un ottimo sviluppo in un terreno argilloso e al tempo stesso sabbioso.

In relazione al pH , il terreno per kumato ha la possibilità di essere un po’ acido o un po’ alcalino se opportunamente carteggiato.

Il kumato è una delle specie coltivate in serra e ha la capacità di resistere ai livelli di sale, sia nel terreno che nell’acqua utilizzata per l’irrigazione.

   

Come innaffiamo il kumato?

Le innaffiature per la pianta del kumato dovrebbero essere moderate e basteranno a mantenere umido il terreno giorno dopo giorno.

L’irrigazione è una delle chiavi per lo sviluppo di questo tipo di pomodoro e abbiamo due modi per affrontarla: limitare l’irrigazione e l’acqua moderatamente.

I benefici della limitazione periodica dell’irrigazione produrranno un frutto molto più scuro che gli darà un sapore più concentrato e intenso. Il rischio che si corre è di andare oltre l’irrigazione per difetto e danneggiare il frutto.

Con un’irrigazione moderata il frutto sarà di colore meno scuro e avrà un sapore normale, è il modo comune di sviluppo.

L’opzione ideale che consigliamo è l’irrigazione a goccia.

   

Come seminiamo il kumato passo dopo passo?

Kumato può essere seminato dai semi . Occorre tenere presente che, essendo una pianta ibrida , il fatto di ottenere un seme non garantisce che si tratti esattamente della stessa specie.

Nuovi ibridi vengono continuamente sviluppati da molti marchi e ricercatori .

Una volta che i semi germinano, iniziano a crescere e hanno le prime foglie vere, il trapianto va fatto .

Questo trapianto va fatto quando tutte le gelate sono passate perché la pianta potrebbe morire.

È importante posizionare un supporto o un tutore per la pianta del kumato, poiché può raggiungere un’altezza molto rispettabile di 150 cm o anche poco più.

Quali associazioni favorevoli ha?

L’associazione di colture vegetali compatibili produce benefici rispetto alla loro coltivazione separata, oltre all’utilizzo di luce, acqua e/o sostanze nutritive.

Il kumato è un ibrido e come tale necessita di cure particolari per la sua coltivazione quindi si consiglia di non associarlo ad altre piante che ne impediscano il corretto sviluppo. Ad esempio, non piantarlo vicino ad altri ortaggi da frutto.

   

Quali parassiti e malattie ha?

Per quanto riguarda la gestione di parassiti e malattie, il kumato risente in misura maggiore o minore degli stessi problemi che affliggono il pomodoro tradizionale.

Le più rappresentative sono: la mosca bianca, la tignola del pomodoro , tra le altre e in termini di malattie fungine le principali sono Cladosporium fulvum e Oidium.

Tuttavia, come i pomodori, il kumato potrebbe essere attaccato dalla falena del pomodoro. Le larve penetrano nei frutti, nelle foglie o negli steli di cui si nutrono, creando buchi e gallerie (mine).

Per prevenire i parassiti della coltivazione del kumato, si consiglia di utilizzare materiale di piantagione privo del parassita; rimuovere volantini, germogli e frutti danneggiati; sollevare le piantagioni e i residui colturali evitando la diffusione del parassita.

È necessario attendere 6 settimane dopo la pulizia dei resti di una piantagione e l’esecuzione di un nuovo trapianto e l’applicazione di un trattamento precedente all’inizio della coltura danneggiata con un prodotto fitosanitario adulticida e un altro larvicida.

Bibliografia e riferimenti

  • Holadoctor.com Tutto sul kumato o pomodoro nero . Riprodotto da: https://holadoctor.com/es/%C3%A1lbum-de-fotos/qu%C3%A9-necesitas-saber-sobre-el-tomate-kumato-o-negro
  • Piante e floresonline.com. Pomodoro-kumato. Riprodotto da: https://plantasyflores.online/tomate/kumato/
  • Agroalimentando.com. Pomodoro Kumato. Riprodotto da: https://agroalimentando.com/nota.php?id_nota=5058
  • Sarmiento Lurdes. Caratteristiche, proprietà e coltivazione del pomodoro Kumato . Riprodotto da: https://www.jardineriaon.com/caracteristicas-propiedades-y-cultivo-del-tomate-kumato.html
  • Sigenta.es. Falena di pomodoro . Riprodotto da: https://www.syngenta.es/cultivos/tomate/plagas/polilla-del-tomate.
  • Agritotal.com. Pomodori al gusto di pomodoro. Riprodotto da: https://www.agritotal.com/nota/tomates-con-sabor-a-tomate/
Per approfondire sulla semina del pomodoro:
  • Il fertilizzante del pomodoro. 
  • Potare il pomodoro.
  • Parassiti e malattie del pomodoro. 
  • Le proprietà del pomodoro.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *