Suggerimenti

Coltivazione dell’Echinacea : La Guida completa alla coltivazione, alla coltivazione e alla raccolta dell’Echinacea

Conosciuta anche come il fiore di conifera, la sorprendente echinacea non è solo un bel viso. Ha proprietà medicinali che le persone hanno usato per migliorare la loro salute per secoli, e la coltivazione dell’echinacea non è una sfida che richiede anni di prove ed errori come altre piante.

Sono una ragazza che richiede poca manutenzione e preferisco piante da giardino della stessa qualità. L’estate scorsa ho inserito alcune piante a prezzo scontato e la maggior parte di loro ha faticato a rimanere in vita nel mio inospitale giardino. L’unica pianta che è riuscita a fiorire? Echinacea.

Nel corso degli anni, mio padre mi ha dato molte piante da aggiungere alla mia proprietà, e l’echinacea è uno degli unici fiori che sono sbocciati. È una sfida mettere i fiori nel mio letto davanti. Il terreno è sabbioso e pieno di rocce. È un ambiente ideale per le piante grasse – ho un grande campione di polli – ma tutto il resto sembra richiedere molta manutenzione.

Oltre ad essere facile da curare, l’Echinacea aggiunge colore e attira gli impollinatori nel vostro giardino. I fiori recisi sono un modo gioioso per portare la natura in casa.

Come medicina, l’echinacea è una fonte di energia. Prodotto sotto forma di tè, può essere utilizzato per trattare una serie di disturbi, tra cui il raffreddore. È anche dimostrato che ha proprietà anticancerogene.

Come si fa a far crescere questo fiore di conifera così vivo? Continuate a leggere per imparare a coltivare l’Echinacea.

>


Varietà di Echinacea

>

  • Echinacea Purpurea – L’originale fiore di conifera viola è molto attraente per le farfalle. Cresce nelle zone da 3 a 8 e può raggiungere fino a 1,5 metri di altezza. Ha fiori rosa-viola da giugno ad agosto. Una delle varietà più potenti per la medicina.
  • Adobe Orange – Una varietà arancione vivace che fiorisce tutta l’estate. Questo tipo può crescere fino a 20 cm di altezza. Cresce nelle zone da 4 a 9, attira le api e le farfalle ed è resistente ai cervi.
  • Spirit of Cheyenne – Una miscela di fiori di echinacea dorati, arancioni, rossi e rosa che sbocceranno nel primo anno. Questo tipo cresce fino a circa 30 cm di altezza e preferisce il pieno sole. Cresce nelle zone da 4 a 9.
  • “Carino come un bottone” – È un altro mix di colori, di solito con fiori rossi e giallo limone. È una varietà a doppia conifera che si distingue per i piccoli pompon sul fiore centrale. Cresce fino a due metri di altezza e fiorisce in autunno. Cresce nelle zone 3-8.
  • Double Decker – Un’altra varietà di Echinacea a doppia fioritura. Il secondo livello di fiori ha delicati petali rosa pallido con fronzoli. Può crescere fino a 1,5 m di altezza e cresce in parte all’ombra. Cresce nelle zone 3-8.
  • Green Twister – Echinacea di colore unico, ha petali dritti, rosa brillante al centro, che sfumano al verde limone all’esterno. È un’ottima aggiunta ai bouquet. Cresce fino a 50 cm di altezza e prospera nelle zone 3-8.
  • Magnus – Questa varietà ha una lunga fioritura con fiori rosa brillante. I fiori sono grandi, fino a 6 cm di diametro e compaiono dall’inizio dell’estate all’inizio dell’autunno. Crescono fino a 42 cm di altezza e si sviluppano bene nelle zone da 3 a 9.
  • White Swan – Questa varietà ha fiori bianchi profumati su piante autoctone che fioriscono da inizio estate a inizio autunno. Cresce fino a 2 metri di altezza e cresce nelle zone da 3 a 9.
  • Echinacea angustifolia – Conosciuta anche come fiore di conifera a foglie strette, questa varietà è originaria del Midwest. È stata usata dai popoli indigeni per secoli come pianta medicinale. Non è bella come le altre varietà, quindi è meglio coltivarla per scopi medicinali. È resistente nelle zone da 3 a 9.


Come piantare l’Echinacea

>


Coltivare

Potete dirigere la scrofa o trapiantare l’echinacea. L’echinacea è una pianta perenne che si diffonde, quindi se avete un amico o un familiare che ha un raccolto, è facile dividerlo e trapiantarlo in un altro luogo. È il mio modo preferito per ottenerlo, perché è gratuito ed è sempre divertente parlare con gli altri giardinieri.

Se volete iniziare con l’Echinacea da seme, iniziate in casa 6-8 settimane prima dell’ultima data di gelo. Si possono anche seminare i semi direttamente nel terreno in autunno o in inverno. Tenete presente che coltivare l’echinacea da seme può significare aspettare due anni per vedere i fiori.

Fortunatamente, l’echinacea è molto facile da trovare ovunque e si trova all’estremità inferiore della scala dei prezzi rispetto ad altri tipi di fiori da giardino se si decide di acquistarli invece.


Germinazione e trapianto di semi

Anche se un certo successo può essere raggiunto senza di essa, la maggior parte dei semi di Echinacea richiedono una stratificazione a freddo per 30 giorni per produrre bene.

I semi di fiori di conifera richiedono tempo per germogliare, quindi non aspettatevi il successo da un giorno all’altro. Semina le erbacce a un quarto di pollice di profondità e ci vorranno circa 20 giorni per germogliare. La temperatura ideale del suolo è di circa 68°F, e il suolo dovrebbe essere relativamente umido.

Una volta che le piantine sono alte circa 3 cm, devono essere diradate e indurite per una settimana prima di essere messe all’aperto. Trapiantarli quando il pericolo di gelo è passato e il terreno è almeno a 60 °F.


Requisiti del suolo e della luce solare

L’echinacea ha bisogno di un pH neutro del terreno, circa 6,0-7,0, e un cucchiaio di fertilizzante fresco non farà alcun danno appena prima di piantare. Le conifere possono sopravvivere in terreni aridi e rocciosi, ma se gli viene data la possibilità di scegliere, preferiscono terreni fertili, ricchi di humus e ben drenati.

Secondo la mia esperienza, il fiore non è pignolo nemmeno quando si tratta di luce solare. Il pieno sole è la cosa migliore, ma possono prendere un po’ d’ombra.

Dove vivo io, il sole è caldo durante i mesi estivi, quando l’echinacea fiorisce. Di conseguenza, le mie piante crescono in ombra parziale. In inverno, la pianta fa un pisolino e ritorna in primavera, pronta a fiorire in tempo per l’estate.


Dove piantare l’Echinacea

Vi consiglio di non lasciare l’Echinacea nei vostri orti, in quanto può diffondersi e dovrebbe essere tenuta lontana dalle coltivazioni di cavoli. L’echinacea funziona bene negli orti tradizionali o in quelli sopraelevati. Si può anche coltivare in contenitori.

>

A seconda della varietà, l’Echinacea cresce nelle zone da 3 a 9.


Spaziatura

Pianta l’Echinacea con una separazione di almeno 24 cm. Si noti che i fiori possono raggiungere fino a 1,5 metri di altezza a seconda della varietà.


Come trattare l’Echinacea

Ecco cosa bisogna sapere per prendersi cura di questo fiore da giardino che richiede poca manutenzione:


Irrigazione

Fate attenzione alla quantità di pioggia che cade su di voi durante la stagione estiva. L’echinacea richiede un’irrigazione regolare, ma tollera la siccità. Se si vive in una zona piovosa, potrebbe non essere necessario annaffiare molto le piante, ma durante un’estate calda e secca, potrebbe essere necessaria un’annaffiatura supplementare.


Temperatura

Le piante si comportano bene al caldo, anche quando le temperature raggiungono valori estremi. Tuttavia, se si vive in un luogo dove le estati sono calde, può essere una buona idea piantare fiori di conifere in una zona parzialmente ombreggiata.


Concimazione

Un po’ di fertilizzante intorno alla base della pianta renderà felice la vostra Echinacea in crescita. Cospargere due volte con fertilizzante multiuso intorno alle piante durante la prima stagione di crescita.


La dimensione

Hai notato che i tuoi fiori sono un po’ depressi e l’acqua non risolve la situazione? Potare questi fiori flaccidi con l’avanzare della stagione. Anche i fiori morti sono stati tagliati. Questo incoraggerà la fioritura di più fiori, ed eviterà che si diffondano in modo aggressivo.

In autunno, scuotere i capolini per aiutare a ripiantare la zona, poi tagliare il gambo per rimetterlo nel terreno.


Echinacea problemi e soluzioni

Anche se l’echinacea è una pianta senza problemi, si possono incontrare alcuni problemi. Evitate di introdurre parassiti in casa vostra, ispezionando attentamente le piante acquistate dal vivaio.


I minatori a foglie

>

I Leafminers trafiggono le foglie delle piante. Spruzzare con acqua e sapone da cucina e spruzzare direttamente sulle foglie della pianta per controllarle. L’olio di neem e la terra diatomacea sono altre sostanze efficaci per liberarsi dei minatori di foglie.


Pestelli della vite

I coleotteri della vite sono creature simili a coleotteri neri che masticano le cime degli steli delle conifere e lasciano i loro fiori appesi a un filo. Sbarazzarsi immediatamente dei fiori caduti per combattere i curculioni. Versare i fiori rotti in acqua saponata per evitare che i curculioni banchettino con la vostra Echinacea.


Scarabeo giapponese

I coleotteri giapponesi mangiano le foglie e i fiori dell’echinacea in crescita, e quando un’infestazione diventa grave, può scheletrire una pianta in breve tempo. Spruzzare le piante con olio di neem e raccogliere a mano questi insetti lenti dalle loro piante.


Acari eriofili

Questi acari microscopici possono essere difficili da individuare. I danni possono sembrare inquinamento atmosferico o ustioni, ma se togliete la lente d’ingrandimento, vedrete aracnidi bianchi o gialli a forma di carota muoversi attraverso le foglie. Poiché i danni sono per lo più di natura estetica, potete lasciarli stare, ma se vi fanno impazzire, tagliate le foglie infette.


Afidi

Se notate piccoli insetti verdi (o rosa, o gialli) sulla vostra echinacea in crescita, potreste avere afidi. Gettate le vostre piante in acqua fredda e cospargetele di farina. Se avete una brutta infestazione, provate l’olio di neem.


Mosca bianca di patata dolce

Queste piccole mosche succhiano le sostanze nutritive dalle piante e possono ritardare la crescita. Incoraggiate i predatori naturali come le vespe e le coccinelle ed evitate di piantare l’echinacea vicino ai cavoli per tenerli fuori dal vostro giardino. Applicare olio di neem per liberarsene.


Oidio

Conosco bene l’oidio perché spesso colpisce le mie piante di zucca. Il fungo indebolisce e lentamente uccide le piante e tende a preferire ambienti umidi e bagnati. Lo riconoscerete per il suo aspetto polveroso, bianco e farinoso. Fermare la diffusione dell’infezione fungina uccidendo immediatamente le piante colpite. Acqua dal basso, in modo che le foglie della pianta non siano bagnate e umide.


Stampo grigio

La muffa grigia è un altro fungo che uccide rapidamente le piante. È anche causata da un eccesso di umidità. Il fungo appare grigio all’inizio, poi le macchie diventano marroni. La tua pianta presto appassirà e morirà. Sbarazzatevi delle piante colpite e pulite sempre gli attrezzi e le forniture per prevenire la diffusione di malattie fungine e batteriche.


Marciume dello stelo

Il marciume dello stelo (chiamato anche muffa bianca) è causato da un fungo che fa appassire le foglie e le fa diventare grigie prima di morire. Evitare di innaffiare troppo e lasciare molta aria tra una pianta e l’altra. Continuate a diserbare, perché le erbacce possono diffondere questa malattia.


Astro giallo

Questa malattia è diffusa da insetti come le cavallette e fa ingiallire le foglie. Rimuovere le piante malate, controllare gli insetti e tenere lontane le erbacce per aiutare a mantenere il controllo.


Macchie batteriche

Questa malattia provoca macchie nere sulle foglie. Usate uno spray di rame se ne avete uno, e prevenitelo evitando di innaffiare le piante infestanti e tenendo lontane le erbacce.


Impianti di accompagnamento per l’Echinacea

Il fiore di conifera attira gli insetti benefici nel vostro giardino. Provate a coltivare l’echinacea con altri attrattori impollinatori per creare un giardino impollinatore.

>

Le piante migliori:

  • Balsamo per api
  • Geranio
  • Erba gatta
  • Salvia

Le piante peggiori:

  • Patata dolce
  • Pomodoro
  • Meloni
  • Le culture di Cole


Come raccogliere e coltivare; conservazione dell’echinacea

Dal punto di vista medico, è possibile utilizzare l’intero impianto di echinacea . Pur perdendo parte della sua potenza, è possibile asciugare l’intera pianta per conservarla per un uso successivo. Appenderlo in un luogo coperto e ben ventilato o metterlo in un disidratatore ad asciugare. È inoltre possibile utilizzare tutte le parti della pianta fresca per fare il tè o tinture.

>

Raccogliere i fiori di echinacea tagliando gli steli per le composizioni floreali. Il taglio e la raccolta favoriscono la fioritura in tutte le stagioni. Per uso medicinale, tagliare i fiori sul gambo dove cresce il primo gruppo di foglie sotto il fiore.

Raccogliere le foglie di echinacea che crescono per il tè, tagliando una parte di ogni pianta secondo necessità. Usateli freschi o asciugare le foglie e conservateli in un luogo fresco e asciutto.

È anche possibile raccogliere le radici della pianta. È meglio raccogliere le radici delle conifere a fine stagione. Le radici del secondo anno sono le migliori. Scavare intorno alla linea di sgocciolamento della pianta e sollevare delicatamente la pianta da terra. Scuotete il terreno in eccesso e tagliate la radice. Si può anche prendere una parte delle radici e rimettere la pianta nel terreno.

Conservare i semi mettendo un sacchetto di carta sopra le teste dopo che si sono asciugati e anneriti in autunno. Inclinare la testa di lato e scuoterla fino a quando non rilascia tutti i suoi semi.

Il fiore di conifera è una di quelle piante che secondo me dovrebbe essere presente in ogni giardino, sia come elemento decorativo che come erba utile. Coltivare l’echinacea è semplice come cucinare una torta e si ottengono grandi ricompense per il poco sforzo. Fateci sapere come sta crescendo il vostro giardino nei commenti qui sotto.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *