Suggerimenti

“Insetti” che possiamo trovare nella terra del frutteto e se ci avvantaggiano o ci danneggiano

Comunemente gli insetti, a cui ci riferiamo, appartengono all’ordine degli artropodi che raggruppa insetti, crostacei, aracnidi, ecc. Possiamo trovarli ovunque; soprattutto all’interno del terreno del nostro giardino, frutteto o vaso di fiori; Di tutti loro, i più grandi sono vermi, lombrichi, porcellini e formiche; che osserviamo tutti i giorni, però, non sappiamo se la loro presenza influirà sulla crescita delle piante e molte volte le eliminiamo per ignoranza; pertanto, il comportamento di questi è il seguente:
.
Lombrichi ( Eisenia foetida )
Vivono generalmente in terreni coltivati ​​e adeguatamente irrigati; la forma del loro corpo, allungato e umido, permette loro di spostarsi da un luogo all’altro alla ricerca del loro cibo, che sono i rifiuti organici in decomposizione (resti vegetali, letame, ecc.), quindi di solito non attacca le radici delle piante , anche se alcune persone affermano il contrario. I vantaggi della sua presenza all’interno della terra sono i seguenti:
Quando si spostano da un luogo all’altro, creano tunnel che consentono all’aria di entrare nel terreno, il che facilita la decomposizione dei rifiuti organici e lo sviluppo di microrganismi.
Quando si nutrono e digeriscono, trasformano i rifiuti organici in sostanze più semplici che vengono assorbite dalle radici delle piante, queste sostanze sono chiamate humus di vermi, che è il letame dei vermi.
.
lombrichi
.
Lombrichi ( larve di lepidotteri e alcuni coleotteri )
Le larve o anche dette vermi sono gli stadi immaturi di alcuni insetti come falene o coleotteri; Sono conosciuti come lombrichi perché tendono a vivere sotto di esso, di solito vicino alle basi degli steli delle piante, a volte nascondendosi sotto pietre o lettiera di foglie. Si differenziano dai vermi perché i lombrichi hanno le zampe per muoversi e non si muovono velocemente sotto terra, inoltre hanno un corpo più largo o tozzo. Questi insetti sono considerati parassiti delle piante perché, generalmente di notte, escono dal loro nascondiglio e si nutrono dei germogli delle giovani piante, anche tagliando i gambi, così finiscono per uccidere la pianta.
La forma di gestione consiste in un’abbondante innaffiatura (allagamento) degli appezzamenti o dei vasi, in modo che i vermi vengano a galla galleggianti, in quel momento possano essere catturati con le mani ed eliminarli.
.
vermi di terra
.
Maiale macinato ( Armadillidium vulgare)
Di solito si trovano nelle fessure del terreno o sul bordo dei vasi; dove vivono formando colonie o gruppi numerosi composti da individui di diverse dimensioni, si nutrono di resti organici animali e vegetali, per questo hanno apparato boccale atto a masticare, così che, come i vermi, trasformano i rifiuti in sostanze più semplici che sono facilmente assorbito dalle radici delle piante. Questo farebbe supporre che siano benefiche per la crescita delle piante; Tuttavia, quando non hanno resti in decomposizione, si nutrono solitamente dei germogli di piante giovani (appena emerse dal terreno), mordendo anche la base del fusto, rompendolo in alcune occasioni; quindi sono considerati parassiti durante i primi giorni di crescita delle piante.
Una forma di gestione integrata consiste nell’allagare le fessure dove abitualmente abitano in modo che salgano in superficie e possiamo catturarle.
.
Maiali di terra
.
Formiche ( Famiglia Formicidae )
Questi insetti vivono in colonie o in grandi gruppi, che possono essere composti fino a decine di migliaia di individui; che costruiscono scompartimenti o gallerie sotto la superficie del suolo per ospitare l’intera popolazione e la sua regina. Si nutrono di larve o insetti adulti, che attaccano in gruppo e possono distruggere grazie al loro apparato boccale; oltre agli avanzi di cibo o dolci; quindi possono essere considerati insetti utili per le piante perché eliminano i parassiti; Tuttavia, ci sono alcune specie, che abitano la giungla, che si nutrono di foglie di piante; così tagliano le foglie a pezzi e possono defogliare (lasciare una pianta senza foglie) interi campi.

La forma di gestione di questi insetti consiste nel continuo allagamento delle loro gallerie (irrigazione intergiornaliera), in modo che a causa delle cattive condizioni spostino l’intera colonia in un altro luogo più asciutto. Ecco altre soluzioni ecologiche per combattere le formiche

Ecosemina

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *