Suggerimenti

Papavero giallo: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Il papavero giallo è una pianta della famiglia delle Papaveraceae , originaria dell’Europa occidentale. Il suo nome specifico si riferisce alla regione della Cambria, l’antico paese del Galles.

In precedenza era considerato all’interno del genere Meconopsis , rendendolo l’unica specie in Europa.

Tuttavia, studi successivi hanno mostrato che le loro caratteristiche non erano correlate a quel genere. Tuttavia, ha mantenuto quel nome fino ad oggi.

Punti importanti quando si pianta un papavero giallo:
  • Nome scientifico: Meconopsis cambrica, Papaver cambricum.
  • Nome comune: papavero giallo ,papaverogallese, papavero giallo dei Pirenei, papavero del Cambriano.
  • Altezza: 60 centimetri.
  • Necessità di luce: sole e mezz’ombra.
  • Temperatura: climi freddi.
  • Irrigazione: da moderata a bassa.
  • Fertilizzante : fertilizzante organico.

Che caratteristiche ha il papavero giallo?

Il papavero giallo è una pianta erbacea, perenne, che può crescere dai 30 ai 60 centimetri. Questa pianta è costituita da radici sotterranee leggermente ramificate, lunghe circa 15 centimetri.

I suoi fusti sono ramificati ed eretti, lunghi da 30 a 65 centimetri, con piccoli villi. Quando vengono sezionati, secernono una sostanza gialla lattiginosa chiamata lattice. Le sue foglie sono basali, di colore verde scuro, raggruppate in modo opposto lungo un ampio picciolo.

Questi sono di forma da ovale a lanceolata, con bordi seghettati. I fiori compaiono all’estremità degli steli, durante i mesi di giugno, luglio e agosto. Sono solitari, e sono costituiti da 2 sepali, 4 petali gialli arrotondati, lunghi fino a 4 centimetri.

Il frutto del papavero giallo è una capsula composta da 4 a 6 valve che si aprono spontaneamente. Al suo interno ospita piccoli semi neri.

Quando seminare il papavero giallo?

Germina generalmente in primavera , da febbraio a maggio. Tuttavia, durante i mesi di settembre e ottobre si presentano le condizioni affinché queste possano essere seminate da sole.

Per la semina all’aperto si consiglia di iniziare durante la primavera, prima dell’ultima gelata, per interrompere la dormienza del seme. In caso di semina indoor, il processo di germinazione dovrebbe iniziare 6 o 7 settimane prima dell’ultimo gelo.

Dove piantare il papavero giallo?

Il papavero giallo nidifica spontaneamente nelle zone di montagna, nei boschi, vicino a corsi d’acqua e corsi d’acqua.

Predilige climi in cui le estati sono fresche e umide, nonché terreni rocciosi e nitrificati, con pH acido e basico .

Pur essendo una pianta solare, può essere coltivata in spazi con ombra totale o parziale, in quanto raggiunge la saturazione della luce con poca intensità.

Il posto perfetto per i papaveri gialli sarebbe sotto alberi o grandi cespugli, al riparo dal sole e dal vento.

Come preparare il terreno?

Il papavero giallo cresce bene in terreni moderatamente asciutti e umidi, calcarei, in cui è presente abbondante materia organica, sia humus di lettiera che resti di legno in decomposizione.

Inoltre, il papavero gallese è una pianta nitrofilica, cioè vive in luoghi ricchi di azoto e, di fatto, li colonizza. Quindi è importante mantenere buoni livelli di azoto nel substrato , soprattutto durante la sua fase di crescita, in primavera.

Nel caso in cui il terreno di coltivazione sia pesante, è possibile prepararlo e ridurre la ritenzione idrica aggiungendo sabbia. D’altra parte, in terreni poveri, è possibile migliorarlo aggiungendo da 5 a 7,5 centimetri di compost o materia organica come il letame prima della semina.

Si consiglia inoltre di applicare un pacciame di trucioli di corteccia per aiutare a trattenere l’umidità dal substrato.

Come innaffiamo il papavero giallo?

Il papavero giallo richiede umidità nel terreno e nell’ambiente. Si consiglia di saturare a fondo la zona delle radici per favorire la crescita delle radici.

Il sistema di irrigazione a goccia può essere utilizzato per mantenere il fogliame della pianta il più asciutto possibile. Tuttavia, può essere annaffiata anche durante le prime ore della giornata con un irrigatore, o con un tubo, in modo che il fogliame possa asciugarsi prima del buio.

Ogni quanto annaffiamo il papavero giallo?

L’irrigazione è necessaria con regolarità, quando la superficie del terreno risulta asciutta, soprattutto durante i periodi di siccità e caldo.

D’altra parte, si consiglia di interrompere le annaffiature durante l’ inverno , quando il papavero giallo è in uno stato dormiente.

Come seminare un papavero giallo passo dopo passo?

All’esterno

  1. In un contenitore, metti i semi su materiale organico fatto in casa come il compost con un buon drenaggio e coprilo con un sottile strato di vermiculite o compost.
  2. Metti il ​​contenitore in un sacchetto, chiudilo e spostalo in una serra a telaio freddo o in un luogo riparato all’esterno. Mantenere l’umidità del supporto e proteggerlo dalla pioggia per un periodo di 2 mesi.
  3. Quando i semi sono germinati, apri il sacchetto e mettili a una temperatura compresa tra 10ºC e 15ºC. Inumidire accuratamente il substrato.
  4. Una volta che dalle piantine sono germogliate due foglie vere, trapiantarle in vasi e riporle in un luogo fresco e ombreggiato.
  5. Quando la pianta si è stabilizzata, seminare in terreni umidi e limosi, all’ombra di un albero .

Dentro

  1. Metti i semi di papavero gialli in un contenitore di compost umido e ben drenato e coprili con un sottile strato di sabbia o terra. Conservare il contenitore in un luogo luminoso, a una temperatura di 15ºC.
  2. Attendi circa 2 mesi affinché i semi germinino. Se i semi non sono germinati, stratificali, spostandoli in un ambiente freddo (4ºC) per 6 o 8 settimane e riportali nuovamente al calore.
  3. Quando i semi sono germinati, aspetta che germoglino 2 o 3 foglie vere e trapiantale in un vaso.
  4. Piantare all’aperto, in estate o in autunno . Ci si può aspettare anche la primavera successiva per il trapianto.

Di che cure ha bisogno il papavero giallo?

Il papavero giallo è poco impegnativo in molti climi in quanto richiede poca manutenzione. Tuttavia, è necessario prendersene cura nelle estati secche e calde, poiché appartengono a climi freddi e non tollerano le alte temperature.

Quali parassiti e malattie colpiscono il papavero giallo?

Il papavero giallo è solitamente molto resistente a malattie e parassiti. Tuttavia, a volte può essere danneggiato dal patogeno Peronospora arborescens , che causa la muffa , così come le lumache e le lumache.

Riferimenti

  • https://www.asturnatura.com/especie/meconopsis-cambrica.html
  • http://www.floraiberica.es/floraiberica/texto/pdfs/01_038_02_Meconopsis.pdf
  • https://silvestresezcaray.com/flora-del-alto-oja-amapola-amarilla/
  • https://www.gardeningknowhow.com/ornamental/flowers/welsh-poppy/growing-welsh-poppies.htm
  • https://www.gardenershq.com/Meconopsis-Blue-poppy.php
  • https://worldoffloweringplants.com/papaver-cambricum-welsh-poppy/

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.