Suggerimenti

Germinare i semi di mela: come farlo e come prendersene cura

Il melo è un albero da frutto della famiglia delle Rosacee che è stato addomesticato per più di 15.000 anni, in particolare è nato nella zona di confine tra Kazakistan e Cina. I romani furono responsabili della sua introduzione in Europa e oggi è un albero molto popolare per i suoi frutti, con un gran numero di varietà e ibridi.

Coltivare i suoi semi potrebbe non essere così facile come sembra, quindi se vuoi imparare a germinare i semi di mela e la loro cura, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde.

Come germinare i semi di mela

Il processo di preparazione e germinazione di questi semi può essere piuttosto lungo, quindi ti consigliamo di seguire attentamente tutti questi passaggi e istruzioni. Il processo di germinazione tende a durare dai 3 ai 4 mesi. Devi tenerne conto, poiché il momento ideale per seminare è in autunno, quindi dovresti iniziare a germogliare i semi all’inizio dell’estate.

Scopri come germinare i semi di mela passo dopo passo con questa guida:

  1. Per iniziare, hai bisogno di alcuni semi di mela della varietà che vuoi piantare. Fai attenzione quando apri la mela per estrarre i semi, poiché non vuoi danneggiarli accidentalmente. Aiutati con un cucchiaino per riuscire ad estrarli con il minor rischio per loro.
  2. Pulite accuratamente i semi, avendo cura di eliminare completamente ogni residuo di polpa o frutto, e metteteli per un giorno intero in un bicchiere d’acqua.
  3. Vai alla stratificazione dei semi. Per fare questo, hai bisogno di un contenitore che puoi chiudere e conservare in frigorifero e vermiculite. Un tupperware è una buona opzione.
  4. Riempite a metà il contenitore con la vermiculite, e vi depositate i semi, separandoli un po’ l’uno dall’altro. Quindi, riempi completamente il contenitore con altra vermiculite e annaffia i semi con un vaporizzatore d’acqua, assicurandoti che il substrato sia umido ma mai impregnato d’acqua o inzuppato.
  5. A questo punto è consigliabile aggiungere all’impasto del fungicida organico. Non è necessario, ma se non lo fai, rischi che i tuoi semi vengano attaccati dai funghi e rovinino tutto. Chiudere il contenitore e conservarlo in frigorifero, a circa 5 o 6 ºC.
  6. Da quel momento in poi estraete il contenitore con il substrato una volta alla settimana in modo che respiri e si possa apprezzare l’evoluzione dei semi. In circa 3 mesi dovrebbero essere pronti per essere piantati in vivaio.

Prendersi cura dei semi di mela germogliati

Segui questi suggerimenti per prenderti cura dei semi di mela germogliati:

  • In questo passaggio puoi utilizzare un semenzaio tradizionale o uno fatto in casa di qualsiasi tipo tu abbia realizzato.
  • È importante che, in ogni caso, abbia fori di drenaggio.
  • Usa una miscela di sei parti di muschio di torba nera, tre parti di perlite e una parte di vermi fusi. In questo altro post vi diciamo come fare l’humus di lombrico.
  • Posiziona il substrato nel semenzaio e pianta un seme in ogni singolo appezzamento o semenzaio. Coprirli bene con il supporto, facendo attenzione a non lasciarne scoperti, e applicare nuovamente un po’ di fungicida organico.
  • Innaffia abbondantemente in modo che il substrato rimanga umido e posizionalo in un punto in cui riceva luce solare diretta.

Come piantare semi di mela – vaso e terriccio

In meno di due mesi, i tuoi semi dovrebbero essere germogliati. In questo momento, le piantine inizieranno a crescere e sono molto fragili. Quando le tue piantine sono alte circa 5 cm, puoi trapiantarle nella loro posizione all’aperto o in vaso. Il secondo è consigliato, poiché come abbiamo detto sono piuttosto delicati.

Segui questi passaggi per piantare semi di mela germogliati per un trapianto di successo:

  1. Trapiantare con molta attenzione, districando delicatamente le radici e rimuovendo il substrato che vi si è attaccato. Qui puoi imparare tutto su Come trapiantare una pianta.
  2. Una volta trapiantati, posizionali in una zona semi-ombreggiata, per esporli a più luce man mano che crescono e acquistano forza.
  3. Innaffiatele all’inizio ogni due o tre giorni nei mesi caldi e la metà in quelli freddi.
  4. Applicare fertilizzanti organici nei mesi di attività della pianta per rafforzarla, e proteggerla una volta all’anno con fungicidi ecologici.
  5. Quando la pianta avrà un anno, sarà pronta per il trapianto nella sua posizione finale.

Cura dell’albero di mele

Queste sono le principali cure del melo:

Irrigazione e fertilizzante della mela

Il melo richiede annaffiature abbondanti per rimanere forte e portare frutti abbondanti. Assicurati di annaffiarlo a sufficienza e non lasciare che il terreno si asciughi troppo, soprattutto durante la stagione della fioritura. E’ necessario pagarlo anche nei mesi di attività, e la potatura va fatta in inverno per dare ai suoi rami una forma adeguata.

funghi sui meli

I funghi sono il principale nemico di questo albero, principalmente a causa della sua elevata richiesta di umidità. Rimuovere le parti dell’albero che si seccano e applicare fungicidi, preferibilmente organici, quando necessario. Qui puoi conoscere i migliori fungicidi fatti in casa per alberi da frutto. Per saperne di più su questo argomento, in quest’altra guida al giardinaggio e all’orticoltura di EcologíaVerde parleremo più in dettaglio della coltivazione e della cura dei meli.

Inoltre, quando raccogli i frutti, oltre a mangiarli direttamente o in diversi tipi di piatti, puoi anche sfruttarli per preparare il tuo aceto, poiché questo è molto vantaggioso. Qui ti diciamo come fare l’aceto di mele biologico in casa.

Se desideri leggere altri articoli simili a Germinare i semi di mela: come farlo e come prendersene cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.