Suggerimenti

Germinare i semi d’uva: come farlo e come prendersene cura

L’uva è il frutto della vite, un intero genere di piante della famiglia delle Vitacee con circa 60 specie accettate. La più importante di queste è la Vitis vinifera, originaria dell’Asia e attualmente diffusa in un gran numero di aree geografiche, anche se ha particolare successo nel Mediterraneo. È un frutto di grande importanza per l’uomo, e ci sono prove che l’essere umano coltiva la vite e produce vino con essa sin dal Neolitico.

Se vuoi imparare a germinare i semi d’uva e prendertene cura a casa, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde.

Come germinare i semi d’uva passo dopo passo

Per imparare a germinare i semi d’uva, segui attentamente questi passaggi:

  1. Scegli il vitigno che vuoi coltivare. Considera se vuoi coltivare la tua vite per fare marmellata, fare vino o semplicemente preparare una zona ombreggiata, così come le condizioni meteorologiche nella zona in cui vivi.
  2. Una volta scelta la varietà, prendi i semi. La cosa più sicura tende ad essere acquistarli da un vivaio, ma anche estrarli dall’uva che può essere acquistata.
  3. Metti i semi in acqua prima di fare qualsiasi altra cosa. Se qualche galleggiante, sbarazzartene, poiché non germinerà. Controlla che gli altri siano sodi al tatto quando li premi leggermente con le dita.
  4. Prendi dell’acqua distillata e immergi i semi per un massimo di 24 ore. È importante che prima di questo li abbiate accuratamente lavati per rimuovere ogni residuo di materia organica da loro.
  5. Per stratificare i semi, preparate un sacchetto ermetico con carta da cucina umida o, se possibile, torba. Metti i semi nel letto preparato e conserva il sacchetto chiuso in frigorifero, tra 1 e 3 ºC. Il momento migliore per farlo è l’inverno in modo che dopo 2 mesi di stratificazione sia un buon momento per piantarli. Per tutto questo tempo, rinnovare l’umidità del letto quando diventa troppo asciutto, e aprire di tanto in tanto il sacchetto in modo che respirino e si possa controllare che i semi non vengano attaccati dai funghi.
  6. Trascorso questo tempo, potete togliere i semi all’inizio della primavera e piantarli in vasetti preparati con un substrato adatto e ricco di sostanze nutritive. Cerca di posizionare i vasi in un punto in cui la temperatura rimanga costante intorno ai 20ºC e annaffiali quando noti che lo strato superiore del substrato si asciuga, spruzzando delicatamente l’acqua. Tra 2 e 8 settimane i tuoi semi dovrebbero germogliare.

Come piantare la pianta dell’uva

Quando la tua piantina di vite è alta circa 3 pollici, è pronta per essere trapiantata in un vaso più grande, ma dovresti comunque tenerla al chiuso. Solo quando raggiunge i 30 cm di altezza e ha almeno 5 foglie dovresti portarlo nella sua posizione finale.

Quando andrete a posizionare la vite nella sua posizione definitiva, assicuratevi che il terreno abbia un buon drenaggio e un pH adeguato, che varia a seconda del tipo di uva. Due settimane dopo la semina, pacciama il terreno attorno alle piante.

Cura della pianta dell’uva, vite o vite

Queste sono le cure della pianta dell’uva o della vite. Quindi, se vuoi conoscere la cura di una vite per ottenere l’uva, prendi nota di questi suggerimenti:

luce per la vite

La vite necessita tra le 7 e le 8 ore di luce solare al giorno, con incidenza diretta. A meno che tu non viva in una zona con un sole eccezionalmente forte, piantala dove l’incidenza della luce è maggiore.

Irrigazione e drenaggio della vite

È fondamentale che il terreno abbia un buon drenaggio, poiché questa pianta non assorbe bene l’umidità in eccesso. Se la annaffiate troppo o si inzuppa d’acqua a causa delle piogge eccessive e dello scarso drenaggio, è molto probabile che avrete problemi a mantenere la salute della vostra vite.

Passaggio

Dopo il primo abbonato, questo deve essere ripetuto una volta all’anno, in primavera. Consigliamo fertilizzanti ecologici come l’humus di lombrico. In questo altro articolo di EcologíaVerde ti mostriamo tutto su cos’è il fertilizzante organico, i tipi, i benefici e come farlo.

Base per arrampicata e potatura della vite

La maggior parte delle viti sono piante rampicanti e quindi necessitano di un pergolato, traliccio o altro supporto a cui attaccarsi. Preparare dei supporti nei primi anni della pianta e guidarla successivamente attraverso le parti in cui si preferisce che cresca. Allo stesso modo, applicare una potatura di formazione adeguata. In questo altro post spieghiamo quando e come potare una vite.

Quando raccogliere l’uva

Potresti non avere il tuo primo raccolto di uva fino a 3 anni dopo aver piantato la vite. Dal terzo anno, puoi già lasciare dei fiori sulla tua vite per vedere come si comportano producendo l’uva. Nell’emisfero nord la raccolta tende ad essere a fine estate, mentre nell’emisfero sud avviene intorno a marzo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Germinare i semi d’uva: come farlo e come prendersene cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.