Suggerimenti

20 piante invasive vendute in vivai che non si dovrebbero mai usare

Ci siamo passati tutti. Siete nel laboratorio di giardinaggio e un dipendente vi offre la pianta “perfetta” per riempire uno spazio e sfamare la vostra famiglia. Non si sa se, anni dopo, queste piante invasive potrebbero diventare un parassita, o addirittura una minaccia, per il vostro giardino e l’ambiente.

Le piante commercializzate come piante a crescita rapida, non curate o che si diffondono rapidamente potrebbero essere parassiti da giardino camuffati. Sareste sorpresi di quante piante comuni hanno difficoltà a camuffarsi da piante benefiche. La prossima volta che vi preparate ad aggiungere una pianta al vostro spazio, armatevi di conoscenze su piante invasive e aggressive che faranno più male che bene.

>


Cosa sono le piante aggressive e invasive?

>

Le piante invasive sono quelle specie che superano la concorrenza delle varietà autoctone e crescono rapidamente e senza controllo. Prosperano contro ogni previsione e sono difficili da sradicare. Sebbene non siano tecnicamente invasivi, i coltivatori aggressivi si moltiplicano rapidamente, ma non sono necessariamente in grado di superare la loro proprietà e di competere con la flora autoctona.

Sia le specie invasive che quelle aggressive possono causare problemi nel vostro giardino. La vostra città o villaggio potrebbe avere una lista di piante particolarmente invasive che dovreste evitare a tutti i costi. Vale la pena di prestare attenzione ai bracconieri, perché c’è sempre il rischio che piante difficili possano essere vendute al vostro vivaio locale a vostra insaputa.

Naturalmente, tutti i coltivatori impressionanti e le piante di facile manutenzione non vi causeranno alcun problema. In caso di dubbio, attenetevi alle specie autoctone e non abbiate paura di fare molte domande.

Di seguito, il nostro elenco di piante invasive e aggressive include informazioni sulle caratteristiche, le abitudini di crescita e altre cose che dovete sapere come giardiniere. La conoscenza è il primo passo per evitare problemi in futuro.


Viti


1. Edera inglese

>

Gli europei diffondono questa pianta invasiva colonizzando il mondo.

Che aspetto ha una vite rampicante sempreverde.

Perché gli asili lo consigliano: Per la privacy, rivestimenti per pareti e pavimenti. Richiede poca manutenzione, è asciutto e ha una scarsa tolleranza alla luce). E’ anche resistente all’inverno.

Problemi: Cresce rapidamente e diventa troppo grande per quasi tutto ciò che si trova sul suo cammino, spostando altre piante e rendendo le aree ostili ad alcuni animali. L’edera ricopre anche le piante di grandi dimensioni, bloccando la luce ed eventualmente uccidendole. La pianta è anche tossica per l’uomo e per alcuni animali e può causare reazioni allergiche della pelle. Se si lascia English Ivy su edifici o altre infrastrutture, può causare gravi danni.

Verdetto: evitare di piantare a tutti i costi, perché ci sono molti altri grandi ceppi che sono molto meglio per l’ambiente.


2. Caprifoglio giapponese

>

Una specie invasiva originaria del Giappone.

Che aspetto ha: una vite con un fusto legnoso che fiorisce in rosa, arancione o giallo in tarda primavera e all’inizio dell’estate.

Perché i vivai lo consigliano: è consigliato come fiore ornamentale affidabile.

Problemi: può soffocare i giovani alberi e cresce rapidamente fino a formare una fitta chioma sopra gli alberi, bloccando la luce a tutto ciò che sta sotto.

Verdetto: evitare di piantare. Se ne avete nella vostra proprietà, tenete d’occhio questa specie e potare senza pietà.


3. pervinca

>

È stato introdotto in Nord America e in Australia come un ornamento in rapida crescita.

Che aspetto ha: una vite sempreverde con bellissimi fiori viola.

Perché gli asili lo consigliano: La pervinca è una pianta a crescita rapida e a bassa manutenzione.

Problemi: non solo questa specie invasiva è in grado di formare rapidamente una fitta copertura di suolo che sopprime tutto ciò che si trova sotto, ma la pervinca non ha bisogno di molto per sopravvivere e si diffonde rapidamente.

Verdetto: scegliere un’altra copertura di terra come vite della gloria.


4. kudzu

>

Pianta giapponese originariamente introdotta come pianta ornamentale, il kudzu è oggi considerata un’erbaccia incredibilmente problematica.

Che aspetto ha una vite con fiori viola e foglie notevoli?

Perché gli asili lo consigliano: Per l’ombra e la privacy in rapida crescita, come copertura del terreno o per i vostri fiori commestibili.

Problema : Re delle piante invasive, il kudzu si diffonde eccezionalmente veloce e soffoca le altre piante sul suo cammino. Inoltre, è difficile da controllare e quasi impossibile da sradicare.

Verdetto: Stai lontano per paura che il tuo giardino o cortile scompaia.


5. Glicine cinese

>

Una specie invasiva e attraente.

Che aspetto ha: belle viti con fiori viola o rosa.

Perché gli asili lo consigliano: come ornamento, perché – diciamocelo – è impressionante.

Problemi: il glicine si diffonde rapidamente e supera altre specie. Inoltre, è particolarmente problematico nelle aree boschive e può uccidere i giovani alberi.

Verdetto: se siete in Spagna, piantate invece il glicine americano.


Piante commestibili


6. Menta

>

La menta, coltivata per il suo odore fragrante e il suo gusto vivace e fresco, è un’ottima pianta da giardino, purché venga trattata come tale.

Che aspetto ha: dipende dalla varietà. Abitudine trascinante o compatta, piccole foglie commestibili.

Perché gli asili lo consigliano: La menta è uno dei contorni preferiti e un ingrediente di molti piatti.

Problemi: la menta è una specie più aggressiva di una pianta invasiva. Si diffonde rapidamente. In un giardino è importante separarlo dalle altre piante, perché può rapidamente invadere e soffocare i vicini.

Verdetto: coltivare in vaso o contenitore separato per tenerlo sotto controllo.


7. senape all’aglio

>

Specie aggressiva, questo cibo biennale profuma più di rafano che di senape.

Che aspetto ha: foglie lillipuziane e una lunga radice a fittone.

Perché gli asili lo consigliano: è commestibile e sopravviverà in molte condizioni.

Problemi: I semi di senape all’aglio sono prolifici, possono disperdersi su lunghe distanze e sopravvivere a lungo nel terreno.

Verdetto: Raccogliere la senape all’aglio invece di piantarla. Cresce spontaneamente in molte aree.


8. Artemisia giapponese

>

La saggina è una specie invasiva con un nome poco lusinghiero, originaria dell’Europa o dell’Asia. Potreste non trovarlo nel vostro vivaio locale, ma potete trovare i semi disponibili presso i venditori che vendono varietà di piante utilizzate per scopi medicinali.

Che aspetto ha: una pianta verde, simile all’erba, che sembra un crisantemo

Perché gli asili lo raccomandano: è una pianta perenne, quindi ritorna anno dopo anno ed è buona per usi medicinali.

Problemi: si diffonde attraverso i rizomi, che rendono la pianta difficile da sradicare, e causa allergie.

Verdetto : Non avvicinatevi. Scegliete altre piante per i vostri rimedi erboristici.


9. crescione d’inverno

>

Cugino del crescione d’inverno, il crescione d’inverno è una pianta perenne che appartiene alla famiglia della senape. È una specie particolarmente invasiva in Giappone.

Descrizione: Ha lunghi steli coronati da delicati fiori gialli.

Perché gli asili lo raccomandano: è un metodo che rispetta le api e non è particolarmente impegnativo.

Problemi: Considerata un’erba in molte aree, appare quasi ovunque. Fortunatamente, non è un problema troppo grande da eliminare.

Verdetto: non è il peggior colpevole di questa lista, ma ci sono varietà migliori da coltivare se siete alla ricerca di piante commestibili con bellissimi fiori.


10. portulaca

>

Probabilmente originaria del sud-est asiatico, la portulaca è una succulenta pianta commestibile che cresce quasi ovunque senza troppi problemi.

Che aspetto ha: Succulenta con foglie spesse e arrotondate

Perché gli asili lo consigliano: è super facile da coltivare e fa una deliziosa aggiunta alle insalate o ai panini.

Problemi: Questa specie aggressiva si moltiplica rapidamente in tutte le condizioni e può diffondersi rapidamente se non controllata, soffocando altre colture da giardino.

Verdetto: Coltivatelo in una pentola e gustate questo cibo prolifico in tutti i tipi di piatti.


11. claytonia

Allineare”>>

via : California State University, Isole del Canale

Conosciuta anche come lattuga da minatore, questa lattuga verde di facile coltivazione è ricca di vitamina C.

Che aspetto ha: ciuffi di foglie verdi che crescono a chiazze.

Perché gli asili lo consigliano: un’insalata verde che resiste al freddo e richiede poca manutenzione.

Problemi: si verifica nei cerotti. Considerato un’erbaccia. A meno che, naturalmente, non si abbia intenzione di mangiarlo.

Verdetto: gustateli sulla vostra prossima insalata. Anche se è molto facile da seminare, bisogna stare attenti.


Alberi


12. Acero norvegese

>

Una specie di acero europeo apprezzato per il suo habitat di crescita esteticamente piacevole.

Che aspetto ha: altri alberi di acero.

Perché i vivai lo consigliano: è un albero attraente che cresce rapidamente e può sopportare abbastanza bene lo stress.

Problemi: l’acero a crescita rapida batte la flora forestale e riduce l’accesso alla luce di altre piante.

Verdetto: scegliete una specie diversa di acero per il vostro giardino, preferibilmente una che cresce nella vostra zona.


13. acero sicomoro

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *