Piante

Potare una vite: come farlo e quando

La Vitis vinifera, conosciuta in tutto il mondo come vite o vite, è una pianta molto diffusa sia nelle fattorie che nel giardinaggio domestico, sia per la sua uva, materia prima utilizzata per fare il vino, sia per il suo valore tradizionale ed estetico.

Prendersi cura di una vite non è facile, e uno degli aspetti da tenere in considerazione con la vite è la sua potatura. Questa pianta rampicante può raggiungere grandi altezze in natura, ma sia l’agricoltore che il giardiniere la potano quasi sempre per mantenere cespugli molto più piccoli, che ne consentono una raccolta confortevole. Questa potatura non può essere eseguita in alcun modo e in questo articolo di EcologíaVerde ci concentreremo sulla spiegazione di quando e come potare una vite.

Quando potare una vite

Quando si decide quando potare una vite, vale la stessa regola della stragrande maggioranza delle piante: la vite va potata quando è dormiente. Altrimenti, la pianta non ha immagazzinato correttamente i suoi nutrienti e può indebolirsi e perdere molta energia con la potatura. Pertanto, la stagione di potatura abituale sarà sempre compresa tra la fine della sua stagione di fruttificazione e l’inizio della primavera, prima che riprenda la sua attività.

A questo proposito c’è chi consiglia la potatura tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, poiché la pianta produce frutti un po’ tardivi ma più abbondanti e ottimali.

Come potare una vite

Esistono due tipi di potatura di una vite: potatura di formazione e potatura a frutto.

La potatura formativa si effettua durante i primi anni di vita della vite, e la sua funzione è quella di conferire alla pianta una forma e una struttura adeguata. Questa forma varierà a seconda della funzione che si vuole dare alla propria vite.Non è la stessa cosa cercare la massima produzione di uva rispetto, ad esempio, ad una vite che fa ombra in un giardino.

La potatura a fruttificazione viene eseguita su piante più vecchie che hanno già una forma di base adeguata, e il suo obiettivo è che la pianta cresca sana e dia buoni frutti.

Come potare una vite giovane

La potatura di allevamento si effettua durante i primi 3 o 4 anni di vigna. La potatura va fatta nel primo inverno dopo la semina, anche se se la tua vite è troppo piccola e ancora debole, puoi aspettare fino all’anno successivo.

Nella potatura di prima formazione, scegli il tralcio più forte e diritto della tua vite, che diventerà il suo tralcio principale. Dovresti potare tutti gli altri rami deboli alla base e anche potare il germoglio principale a 2 gemme se è una vite a bacca nera, o 3 se è una vite a bacca bianca. Nella successiva potatura di addestramento, scegli di nuovo il germoglio più forte e taglia gli altri, lasciando quello principale a circa 30 cm di lunghezza. Inoltre, qui sarà conveniente legare il ramo a una guida o supporto, e quando cresce abbastanza da raggiungere la sua altezza, bloccarlo in modo che si ramifichi e bloccare quegli stessi rami l’anno successivo, a circa 25 cm di lunghezza.

Esistono altri tipi di potatura di allevamento, ma questa è la più utilizzata per ottenere viti che portino una buona quantità di frutto senza raggiungere troppa altezza.

Come potare una vecchia vite

La potatura a fruttificazione viene effettuata su viti che hanno già la struttura di base desiderata, e necessitano solo di un’adeguata manutenzione per eliminare le parti in cattivo stato e che i loro tralci non si proteggano dal sole l’uno dall’altro.

Per incoraggiare ulteriormente la crescita della vite, dovresti potare i rami di legno più vecchi che non producono più nuova crescita. Pota anche i rami o le parti che sembrano essere malate o in cattive condizioni e rimuovi eventuali nuovi germogli che si intersecheranno con i rami principali o potrebbero ostacolarne la crescita bloccando la luce.

In questo altro post di EcologíaVerde ti diciamo di più sul mantenimento della vite.

Come potare una vite per l’ombra

Se l’obiettivo principale della tua vite è quello di fornire ombra prima del frutto, la potatura di formazione dovrebbe essere completamente diversa.

Passaggi per potare una vite per l’ombra

Lascia solo il gambo più robusto della tua vite, legato ad un supporto in modo che si arrampichi su di esso, e rimuovi i tralci laterali che compaiono fino a quando la vite non raggiunge l’altezza desiderata, da dove la sua crescita e fogliame verranno stimolate sui supporti che appoggi in modo che dia un’ombra adeguata quando finisci di coprirli.

Qui puoi saperne di più su Come realizzare facilmente un traliccio.

Quando si vendemmia l’uva?

La vendemmia o raccolta dell’uva dipende da quando è stata effettuata la potatura della vite e dalle condizioni climatiche della zona e della stagione.

Tuttavia, la solita cosa è che inizia in piena estate, intorno alla metà o alla fine di luglio, e dura fino a settembre.

Se desideri leggere altri articoli simili a Potare una vite: come farlo e quando, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.