Suggerimenti

Tipi di germogli e come prepararli

Germogli o germogli stanno diventando ogni giorno più di moda. Ed è normale che lo siano, è un alimento facile da digerire e di grande valore nutritivo, che spesso prevede anche un grande apporto di antiossidanti.

In effetti, i semi germinati sono stati consumati dall’uomo praticamente per tutta la storia, ma ora c’è una maggiore consapevolezza delle loro proprietà benefiche e i semi che venivano consumati meno comunemente in questo modo vengono germinati. Inoltre, possono essere un’alternativa non solo sana e naturale, ma anche molto economica se impari a fare i tuoi germogli o germogli in casa. In questo articolo di EcologíaVerde vedremo alcuni tipi di germogli e come realizzarli a casa tua.

Tipi di germogli commestibili: i migliori

Questi sono alcuni dei tipi di germogli o germogli che possono essere consumati:

Lenticchie

Le lenticchie sono sempre state un alimento molto nutriente, ma consumandole come germogli di semi, le loro proteine ​​diventano più digeribili e poiché non hanno bisogno di essere cotte, i loro nutrienti non si esauriscono. Le lenticchie si sviluppano molto rapidamente e non ci vorranno più di 4 o 5 giorni per avere germogli di buone dimensioni da mangiare.

Se ti piacciono questi legumi, qui puoi imparare quando e come piantare le lenticchie in casa.

Quinoa

Da qualche tempo la parola quinoa risuona ovunque quando si parla di nuova cucina o cucina sana. Quello che non tutti sanno è che la quinoa può essere germogliata, fornendo un alimento ideale per completare le vostre insalate e con ottime proprietà nutritive.

Broccoli

Molto apprezzati sono anche i germogli di broccoli. Il loro sapore caratteristico e unico li rende molto pregiati per accompagnare insalate o per dare quel tocco di sapore vegetale in più a un involucro o un rotolo. Inoltre, sono molto utilizzati anche per dare un tocco decorativo ad alcuni piatti.

Soia

È uno dei più classici, ma non potevamo lasciarlo senza nome. I germogli di soia sono ampiamente consumati nelle insalate e per fornire un apporto vegetale a un gran numero di piatti. I germogli di soia sono anche un ingrediente essenziale in Chop Suey.

Ravanello

I germogli di ravanello hanno un sapore intenso e un tocco speziato. Sono comunemente usati nelle insalate e nei piatti vegani crudi, oltre che per dare una consistenza più croccante e interessante praticamente a qualsiasi piatto.

Altri tipi di germogli

Questo è un elenco di altri tipi di germogli che sono anche commestibili e possono essere trovati in una varietà di piatti caldi e freddi in tutto il mondo.

  • Erba medica
  • fieno greco
  • Mostarda
  • amaranto
  • Sesamo
  • Ceci
  • Riso integrale
  • Fiocchi d’avena
  • Zucca
  • Grano
  • Ceci

Come fare i germogli passo dopo passo

Preparare i germogli in casa è molto semplice. L’ideale è farli con un germinatore, sono molto economici da acquistare e ti dureranno tutta la vita, ma se non vuoi, puoi anche farli con i germinatori fatti in casa come ti mostriamo qui.

  1. Prepara un barattolo di vetro di una certa larghezza in modo che sia comodo per te lavorarci. Lavatelo accuratamente con un po’ di aceto e, una volta pronto, metteteci i semi a germogliare. Un cucchiaio grande sarà sufficiente il più delle volte: tieni presente che i semi moltiplicano il loro volume più volte quando germinano. Man mano che esegui diversi lotti, prenderai il punto per gli importi.
  2. Aggiungi almeno tre volte il volume dell’acqua dei semi e lasciali in ammollo per una notte.
  3. La mattina successiva, rimuovi eventuali semi galleggianti, poiché non germineranno e serviranno solo come fonte di elementi indesiderati. Una volta rimossi i semi cattivi, coprire l’imboccatura del contenitore con una zanzariera fine o altro materiale simile, sempre con fori più fini dei semi stessi. Puoi fissarlo alla bocca del barattolo semplicemente con degli elastici. Una volta fatto, rimuovere l’acqua.
  4. Lascia scolare la pentola capovolta in un luogo con una ventilazione adeguata e una temperatura costante che rimanga intorno ai 20ºC. Cerca anche di tenerlo al riparo dalla luce, almeno fino a quando i semi non iniziano a germogliare.
  5. La sera lasciateli nuovamente in acqua, al mattino sciacquateli nuovamente e metteteli a scolare al loro posto. In pochi giorni dovresti avere i germogli pronti, anche se ci sono germogli come aglio, cipolla e porri, che possono richiedere anche più di una settimana.

Questo processo può essere ripetuto praticamente per qualsiasi tipo di germoglio. Consigliamo di consumare i germogli quando sono lunghi almeno 2 centimetri, anche se c’è chi preferisce lasciarli crescere più a lungo. Una volta che i cavolini avranno la lunghezza desiderata, conservateli in frigorifero avvolti in carta assorbente, anche se non dovrebbe volerci più di una settimana per consumarli.

In questo altro articolo di EcologíaVerde mostriamo di più su Come fare i germogli di lenticchie, ma le istruzioni possono essere utilizzate per una varietà di tipi di germogli.

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipi di germogli e come realizzarli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.