Suggerimenti

Tipi di cipolla

La cipolla, con il nome scientifico Allium cepa, è uno dei bulbi da consumo più importanti al mondo. È un alimento ad alto contenuto di fibre, che offre anche un basso valore calorico e un importante effetto antiossidante. Grazie a queste caratteristiche e al suo sapore intenso e speciale, si è ritagliato un posto insostituibile nelle cucine di tutto il mondo. Proprio per il suo successo esistono attualmente un gran numero di varietà di cipolle.

Se vuoi saperne di più sui diversi tipi di cipolla, sui loro nomi, caratteristiche, proprietà e foto per differenziarli, unisciti a noi in questo curioso articolo di EcologíaVerde.

cipolla rossa o viola

Detta anche cipolla viola per la particolare tonalità del raccolto in particolare, questa è una delle varietà di cipolla che spicca fortemente per il suo colore deciso, che rimane sia all’interno che sulla buccia. È una varietà con un’elevata capacità antiossidante e un alto grado di conservazione, con un contenuto di acqua inferiore rispetto alle cipolle più comuni.

È grande, con un sapore leggermente piccante e un tocco dolce, e si coltiva in estate e in primavera. Il suo consumo preferito è quello fresco.

Cipolla francese o scalogno

La cipolla francese, detta anche scalogno, è in realtà una specie diversa dalla cipolla tradizionale, molto diffusa nella cucina francese. Sono più piccoli e allungati, con tonalità viola all’interno.

In cucina sono dolci, morbidi e molto aromatici, offrendo un’esperienza a metà tra quella della cipolla e dell’aglio. Molte ricette francesi usano lo scalogno invece delle cipolle, poiché forniscono un sapore più complesso.

Se ti piacciono, ecco una guida su Come coltivare scalogni.

cipolla bianca

La cipolla bianca è un cipollotto, che veniva tradizionalmente raccolto prima che fosse completamente maturo. Attualmente è disponibile per tutta la stagione, anche se hanno poca capacità di conservazione, deteriorandosi prima di altre varietà.

È particolarmente indicato per il consumo crudo, grazie al suo sapore delicato e alla consistenza croccante. Per questo è la regina delle insalate, anche se lo apprezzano anche altre ricette che richiedono una cottura rapida, come le pizze.

Cipolla gialla, uno dei tipi più comuni di cipolla

È ciò che è noto come cipolla comune in un gran numero di paesi. Grazie al suo basso contenuto d’acqua, la sua capacità di conservazione è abbastanza grande, e può essere conservata per diversi mesi anche senza refrigerazione.

La cipolla gialla viene utilizzata principalmente in cucina, anche se può essere consumata anche fresca. A seconda del punto in cui è stato raccolto, il suo sapore è più o meno piccante, anche se nei mesi caldi è sempre più mite.

cipolla di vidalia

La cipolla vidalia deve il suo nome alla cittadina nello stato della Georgia, negli Stati Uniti. Viene coltivato in terreni poveri di zolfo, quindi il suo sapore è molto più mite. In effetti, è considerata uno dei tipi di cipolle più dolci da piantare. È distribuito tutto l’anno, ma il suo picco di stagione è tra aprile e settembre, cioè nei mesi caldi.

Il suo consumo è consigliato soprattutto a chi soffre di gas o flatulenza, poiché il suo basso contenuto di zolfo fa sì che li provochi in misura molto minore rispetto ad altre varietà. In alcuni paesi è venduto con l’ etichetta di cipolla dolce. È facile confonderlo, poiché il suo aspetto è abbastanza simile a quello della cipolla gialla, anche se un po’ più piatto.

Calcot

Il calçot è un tipo di cipolla tenera, dal bulbo leggermente pronunciato, la cui popolarità l’ha resa un simbolo della gastronomia catalana. È considerato una prelibatezza in molte regioni e attraversa un processo di sviluppo e reimpianto.

La sua produzione rispetta la stagionalità, venendo consumata solitamente da novembre, quando arriva il freddo. Il suo consumo dà origine alle cosiddette calçotadas, in cui le persone si riuniscono per arrostire i calçot sulla brace e mangiarli con le loro salse più tipiche, salvitxada e romesco.

Cipollotto

L’erba cipollina non è una cipolla a maturazione incompleta come molti credono, ma una specie diversa della famiglia Allium, Allium fistulosum. Viene anche comunemente chiamata cipolla verde o cipolla cinese.

Sono bulbi piccoli, bianchi e allungati, questa è la caratteristica principale che ne distingue l’aspetto dall’erba cipollina, che per altri aspetti è molto simile. È un ingrediente ampiamente utilizzato in alcune cucine asiatiche, dal sapore più delicato della cipolla ma più intenso dell’erba cipollina.

Erba cipollina

Questa specie della famiglia delle cipolle è comunemente usata come erba aromatica per il suo gambo. L’erba cipollina si consuma solitamente cruda o fresca e il suo sapore ricorda la cipolla, ma è più mite, quindi è comune aggiungerla a insalate, zuppe o altri piatti, come carni e pesce al forno.

Il suo uso più diffuso è nella cucina francese e spagnola, dove viene utilizzato in innumerevoli modi, uno dei più comuni è il suo impasto con il burro per formare una salsa per carni alla griglia.

Ptujski Lük, uno dei tipi di cipolle meno conosciuti

Questa varietà di cipolla proviene dalla Slovenia, dalla zona di Ptujsko polje. Si tratta di una varietà la cui produzione in quella zona è protetta come IGP. Il suo aspetto è appiattito, con buccia bruno-rossastra e polpa bianca. È molto profumato, dal sapore delicato e si distingue per la rapida cottura.

Se ti piacciono vari tipi di cipolle e vuoi coltivarle in casa, ti consigliamo di leggere questa guida su Come piantare le cipolle.

Immagine: Navdih.net

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipi di cipolla, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.