Suggerimenti

Lupini o lupini: proprietà e benefici per la salute di questo legume

Se sei un fan dei legumi , forse non sapevi che esiste un legume che non si mangia nello stesso tipo di ricette degli altri: si tratta dei lupini. I lupini sono semi commestibili di cui spicca la loro azione ipocolesterolemizzante, ipoglicemizzante, ipotensiva, cardioprotettiva, antiossidante e sono molto nutrienti .

In questo articolo ti dirò quali sono le proprietà e i benefici del consumo di lupini, come dovresti mangiarli e quando è sconsigliato a causa dei suoi possibili effetti negativi. e se non li hai ancora mangiati dopo aver letto questo articolo sarai incoraggiato a farlo.

Cosa sono i lupini?

Il lupino è un alimento classificato come legume. È comunemente conosciuto con nomi diversi: da chochos, lupino bianco, tramusos, almorta, pecora bianca, entremozo, tra i più diffusi.

Ai lupini viene dato il nome scientifico Lupinus albus. La parola lupino deriva dal latino lupus = lupo, i romani chiamavano la pianta “herba lupina” (erba lupo).

I lupini si trovano principalmente nell’area mediterranea, ma a causa dei loro valori nutrizionali, il loro consumo si è esteso al resto dell’Europa e dell’America Latina.

I semi di lupino sono tondeggianti, di circa 1-3 cm, di colore giallo a causa della zeaxantina, pigmento naturale che appartiene alla famiglia dei caroteni.

Hanno un sapore leggermente amaro a causa della quantità di alcaloidi che contengono naturalmente.

Esistono scritti greci e romani dove si parla della coltivazione del lupino da circa 2000 anni a.C

Sin dalla seconda guerra mondiale, i ricercatori tedeschi si sono interessati alla quantità di proteine ​​vegetali che questa pianta possiede. Questo fu il punto di partenza per ulteriori studi, perfezionando il sistema industriale per ottenere varietà più produttive e altre dal sapore dolce, cioè prive di alcaloidi e sostanze tossiche.

Proprietà dei lupini

I semi di lupino contengono proteine ​​di ottima qualità quasi quanto la soia, circa il 35-40%.

È un’ottima fonte di fibre, contiene fibra solubile, insolubile ed emicellulosa, quest’ultima è un tipo di fibra insolubile che possiede la cellula vegetale.

Rispetto alla maggior parte dei legumi, il contenuto di carboidrati digeribili è molto più basso e comprende principalmente oligosaccaridi, favorevoli alla salute, mentre l’amido è quasi assente nella composizione nutrizionale dei lupini.

Il suo contenuto di grassi è variabile tra l’8-12%, e la cosa migliore è che si tratta prevalentemente di omega-6 e omega-3 .

Inoltre i lupini contengono fitosteroli , un componente presente in alcuni alimenti di origine vegetale e che hanno ottime proprietà salutistiche: hanno azione antiossidante, aiutano a ridurre l’ipertensione, regolano i livelli di colesterolo, aiutano a prendersi cura della prostata, hanno azione antinfiammatoria e aiutano prevenire le malattie cardiovascolari. Non male, vero?

Ma ciò che rende speciale questo seme è avere un componente unico nel suo genere noto come Lupanina , è l’alcaloide che si trova in più alta concentrazione nel lupino e che ha dimostrato di avere un effetto ipoglicemizzante , cioè riduce il livello ematico zucchero (glicemia).

Il suo contenuto di zeaxantina ti protegge dai problemi di vista, prevenendo la degenerazione maculare in tenera età.

Il suo contenuto proteico è elevato, il che lo rende un alimento nutrizionalmente molto apprezzato nel mondo dello sport e nelle persone attive, poiché i suoi nutrienti fanno parte della riserva muscolare.

Ha minerali, come potassio, fosforo, magnesio, calcio, ferro e sono anche ricchi di acidi fenolici, isoflavonoidi e flavonoidi che sono composti con proprietà antiossidanti che hanno dimostrato di fornire ottimi benefici per la salute umana.

Valore nutrizionale del lupino

I semi di lupino hanno molti nutrienti che variano a seconda della loro presentazione se sono crudi, che non si possono mangiare, o se sono cotti, essiccati o salati, che sono quelli che generalmente consumiamo.

In 100 grammi di semi di lupino maturi, cotti, lessati o sotto sale possiamo ottenere i seguenti nutrienti:

Nutrienti Unità Valore
calorie kcal 116
Proteina grammo 15.57
Lipidi totali (grassi) grammo 2.92
Carboidrati, per differenza grammo 9.29
Fibra, dieta totale grammo 2.8
Calcio, Ca mg 51
Ferro, Fe mg 1.20
Magnesio, Mg mg 54
Fosforo, P mg 128
Potassio, K mg 245
Sodio, Na mg 240
Zinco, Zn mg 1.38
Vitamina C, acido ascorbico totale mg 1.1
folato, DFE μg 59
Acidi grassi, saturi totali grammo 0,346
Acidi grassi, trans . totale grammo 0.000
Colesterolo mg 0

Benefici per la salute dei lupini

L’interesse per i semi di lupino è cresciuto. Stimolati dai benefici per la salute che apporta, oltre ad essere facili da preparare, sono fonte di nutrienti necessari per il nostro organismo: alimenti ricchi di proteine ​​vegetali di buona qualità, fibre alimentari con molti componenti bioattivi e poveri di carboidrati, ideali in una dieta . furia.

Se hai ancora dei dubbi, li chiarirò qui, in modo che tu non esiti un altro secondo a mangiare queste prelibatezze nutrienti.

I lupini sono adatti ai diabetici?

Sì, è uno dei maggiori vantaggi di questo legume: aiuta a proteggere dal diabete, malattia in rapida crescita in tutto il mondo.

Poiché il lupino non favorisce l’innalzamento del livello di zucchero nel sangue (glicemia), ha un basso indice glicemico e stimola la naturale secrezione dell’ormone insulina nell’organismo, rendendolo un alimento altamente consigliato per chi soffre di diabete. , con insulino-resistenza , con obesità o sovrappeso .

I lupini fanno bene al colesterolo?

I lupini contengono fitosteroli, sostanze chimiche naturali che si trovano principalmente nelle piante e nelle verdure verdi o gialle e sono usate per trattare i problemi di colesterolo.

Le sue proprietà hanno dimostrato di contribuire a migliorare e regolare i livelli di colesterolo e questo riduce le malattie cardiache, e può anche avere a lungo termine positivi effetti sulla pressione arteriosa alta , fino a quando non si mangia lupini con il sale.

I lupini fanno ingrassare?

Non! non sono assolutamente l’alimento perfetto: il loro alto contenuto di fibre conferisce loro potere saziante, il loro basso contenuto di carboidrati insieme al loro sano contenuto di grassi aiutano a mantenere un peso stabile.

A parte il fatto che il lupino aiuta a regolare il transito intestinale combattendo la stitichezza , altro disturbo oggi molto diffuso.

Effetti collaterali e controindicazioni al consumo di lupini

Ci sono alcuni effetti collaterali e controindicazioni che dovresti prendere in considerazione con questi semi se non li prepari adeguatamente prima del consumo:

  • Se il seme è crudo, il suo sapore è amaro, questo perché contiene alcaloidi, antitripsine e sostanze tossiche naturali, che possono causare mal di stomaco, vomito, diarrea e flatulenza e sono dannose per l’organismo.
  • Non vanno mai consumati verdi, crudi o con il baccello che li contiene.
  • Se hai problemi cardiaci o ipertensione non dovresti consumare la sua presentazione in scatola a causa del suo alto contenuto di sale.
  • Le persone con malattia gottosa o iperuricemia dovrebbero evitarne il consumo, soprattutto nelle crisi dolorose, poiché le purine nel corpo si trasformano in acido urico.
  • Gravi reazioni allergiche sono state evidenziate in pazienti con anamnesi di allergia ad arachidi o arachidi, per i quali il suo consumo è sconsigliato se si ha questa anamnesi, senza previa valutazione da parte di un allergologo.

Ricordati sempre di consultare il tuo medico prima, se soffri di qualche malattia.

Come si assumono i lupini?

Se si vogliono evitare tutti questi effetti e sfruttare al meglio i benefici nutrizionali che apportano i lupini, si consiglia di consumarli lessati, metterli a bagno per 10 ore e dopo questo tempo vengono filtrati o scolati e cotti in acqua fino a renderli morbidi .

Oppure possono essere inscatolati sotto sale una volta lavorati e consumati come stuzzichini o snack. I lupini in scatola possono essere mangiati direttamente ed è il modo più comune di mangiare i lupini.

Puoi aggiungerli alle tue insalate o stufati, andare avanti e provarli e preparare varietà culinarie, sono piatti molto gustosi e ricchi di sostanze nutritive.

fonti

  1. Duranti, Marcello, et al. “Le principali proteine ​​del seme di lupino: caratterizzazione e proprietà molecolari per il loro utilizzo come ingredienti funzionali e nutraceutici”.Tendenze in scienze e tecnologie alimentari 12 (2008): 624-633. doi: 10.1016 / j.tifs.2008.07.002
  2. Anna Ciccarelli, Claudia Calabrò, Clara Imperatore, Guglielmo Scala. “Anafilassi indotta da puntura da puntura in un paziente con allergia alle arachidi e al lupino: consapevolezza dei rischi e ruolo della diagnosi risolta dei componenti”. Case Rep Med. 2014; 2014: 892394. Pubblicato online il 18 novembre 2014. doi: 1155/2014/892394
  3. Jessica Capraro, Chiara Magni, Alessio Scarafon, et al. “La pasta integrata con frazioni proteiche di lupino isolate riduce l’aumento di peso corporeo e l’assunzione di cibo dei ratti e diminuisce la concentrazione di glucosio plasmatico in caso di sovraccarico di glucosio”. Funzione alimentare, 2014, 5, 375
  4. Anna Arnoldi, Giovanna Boschin, Chiara Zanoni, Carmen Lammi. “I benefici per la salute delle farine di semi di lupino dolci e delle proteine ​​isolate”.
  5. Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti. Servizio di ricerca agricola nazionale. Database dei nutrienti per la versione legacy di riferimento standard.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *