Suggerimenti

Ginkgo biloba, a cosa serve? Più di 30 proprietà e benefici di questa pianta medicinale

Ginkgo biloba , una pianta che ha ottime proprietà e benefici per la salute: aiuta a migliorare la memoria, la circolazione sanguigna ed è usata come cura nella medicina tradizionale per prevenire le malattie in modo naturale.

Fin dall’antichità esistono piante le cui benefiche proprietà naturali le rendono utili per mantenere la salute dell’organismo, prevenire e combattere le malattie. Uno di questi è il Ginkgo Biloba, che è una delle piante più utilizzate al mondo, associata a benefici contro le malattie principalmente legate all’invecchiamento e presente in diversi prodotti antietà.

Scopri cos’è questo Ginkgo biloba e come usarlo per sfruttare al meglio le sue proprietà salutari.

Trova Ginkgo biloba biologico .

.

Cos’è il ginkgo biloba?

Il Ginkgo Biloba è il rappresentante vivente di un’antica famiglia di alberi, le ginkgoacee. Conosciuto anche come l’albero dei 40 scudi, è originario della Cina, della Corea e del Giappone. È un albero molto resistente, che non ha malattie conosciute e sopporta bene le radiazioni, la mancanza di luce, l’inquinamento e le basse temperature 1 . Ha poco odore e un leggero sapore amaro 1,2 .

Al ginkgo vengono attribuite molteplici proprietà salutistiche, soprattutto nelle malattie legate a :

  • Invecchiamento
  • Problemi di memoria
  • Alzheimer
  • Colpo
  • Depressione
  • Cattiva circolazione alle estremità
  • Impotenza
  • Problemi di udito
  • Problemi agli occhi associati al diabete
  • Possiamo anche trovare il Ginkgo presente in diversi prodotti antietà.

Per questo motivo è una delle piante più prescritte in Germania e utilizzata come prescrizione da banco negli Stati Uniti 3 .

La parte dell’albero di Ginkgo che viene utilizzata in medicina è la foglia 2

Chimicamente, come componenti attivi del Ginkgo troviamo: composti flavonici dallo 0,5 all’1%; che sono mono, di e triglicosidi ed esteri dell’acido cumarinico che si basano sui flavanoli kaempferolo e quercetina. In misura minore, derivati ​​dell’isoramnetina, della miricetina e della 3-metilmiricetina. Anche glicosidi non biflavonoidi, catechine e proantocianidine. Derivati ​​di epicatecolo, deidrocatechine, flaconi e biflavoni.

lattoni terpenici; Ginkgolides A, B, C, J, M (0,06-0,23%), quest’ultimo ottenuto solo nella radice di e quelli presenti nelle foglie di questo albero non sono stati trovati in nessun’altra specie vegetale. Sesquiterpene bilobalide (0,26%) e 2,3 fitosteroli .

L’estratto di ginkgo è composto dal 24% di glicosidi flavonoidi (ginkgetina, kaempferol, bilobetina, ecc); 6% lattoni terpenici (ginkgolidi A, B, C); trilattone sesquiterpenico, bilobalide e acido ginkgolico in quantità inferiore a 5 ppm 4

Leggi altri articoli sulle piante medicinali

A cosa serve il Ginkgo? Proprietà del Ginko biloba

Ha diverse proprietà che possono essere molto interessanti per mantenerci in salute, tra queste possiamo evidenziare: 1.5 :

  • Attività dei vasi regolatori (vasocostrizione venosa, vasodilatatore arterioso e rinforzo della resistenza capillare)
  • Migliora la circolazione cerebrale
  • Agisce come agente antipiastrinico
  • È un antiossidante, perché cattura i radicali liberi e inibisce le specie reattive dell’ossigeno
  • Aumenta l’assorbimento di glucosio e ossigeno cerebrale
  • Stimola la circolazione sanguigna , in particolare la microcircolazione
  • Riduce la viscosità del sangue e migliora la velocità del flusso sanguigno
  • aumenta la tolleranza all’ipossia, specialmente nel tessuto cerebrale
  • Inibisce lo sviluppo di edema cerebrale traumatico o tossico
  • Riduce edemi e danni alla retina
  • Aumenta la capacità di apprendimento e le prestazioni psicologiche
  • Influenza il metabolismo cerebrale
  • Aiuta il recupero nei disturbi dell’equilibrio
  • Disattiva i radicali ossigenati
  • Influenza il metabolismo neuronale
  • Contribuisce al metabolismo e/o alla funzione dei neurotrasmettitori
  • Partecipa a diversi sistemi di trasmissione.

Benefici del ginkgo biloba

Per le sue virtù terapeutiche, questo albero offre numerosi benefici per il benessere generale, di cui possiamo evidenziare:

  • Aiuta a migliorare la memoria, aumentare la concentrazione e migliorare l’apprendimento 2
  • Agisce sui disturbi della circolazione cerebrale che riducono la capacità funzionale e di attenzione 2 . Come infarto cerebrale acuto ed embolia ischemia is
  • Si è dimostrato efficace nel trattamento della demenza causata da Alzheimer, demenza senile e Parkinson 2
  • È efficace come trattamento naturale per la malattia vascolare periferica 2
  • Funziona riducendo l’edema cerebrale 2
  • Migliora il flusso sanguigno cerebrale 3
  • Protegge i tessuti da alterazioni come l’ipossia 3
  • Nelle persone sane migliora le funzioni mentali come l’azione e la reazione e lo stato d’animo 3
  • Aumenta l’energia e riduce la fatica
  • Sulla pelle; previene le malattie e le sue proprietà antiossidanti aiutano a ridurre i segni dell’invecchiamento
  • Serve come trattamento naturale per la vitiligine , arrestando la depigmentazione prodotta da questa malattia. 6
  • Migliora il sistema immunitario aumentando gli anticorpi
  • Il ginkgo riduce i dolori articolari

Leggi articoli sui rimedi casalinghi

.

Ginko Biloba usa

Questa pianta è utilizzata sia in medicina, cosmetica e tradizionale.

Per il trattamento dell’insufficienza cerebrovascolare da lieve a moderata (sindrome della demenza nella demenza degenerativa primaria, demenza vascolare e una combinazione di entrambe). È usato per deficit di memoria, condizioni emotive depressive, disturbi della concentrazione, ronzii, vertigini e mal di testa .

Migliora anche il dolore nelle persone con malattie occlusive arteriose e per trattare i disturbi dell’orecchio interno.

È invece utile come rimedio naturale per bronchiti, riniti croniche, geloni, artriti ed edemi 3 .

Il ginkgo biloba si trova in compresse, bustine di tè, tinture, bagni, cataplasmi e gocce.

Come prendere Ginkgo biloba

Per l’ infuso di Ginkgo si utilizzano dai 40 ai 60 g di foglie per litro d’acqua, da assumere 3 volte al giorno. Viene quindi utilizzato per migliorare le funzioni cerebrali e circolatorie 2 . L’infuso di Ginko si prepara scaldando l’acqua. Quando sta per bollire, si toglie dal fuoco e si aggiungono le foglie. Copritelo e lasciatelo riposare dai 4 ai 6 minuti. Quindi viene filtrato e una volta raffreddato è pronto da bere.

Per l’ estratto di Ginkgo si utilizzano tra 120 e 240 mg suddivisi in 2 o 3 dosi giornaliere, per la claudicatio intermittens, per almeno 6 settimane e per 6-8 settimane per vertigini o acufeni. Per la sindrome premestruale, 80 g vengono utilizzati due volte al giorno. Due

Usa il Ginkgo esternamente ; Si usa sotto forma di compresse da infusione e si pone su zone con problemi circolatori e come cataplasma della foglia schiacciata. Maniluvios e pediluvi con un’infusione di 100 g di ore per 1 litro d’acqua. Due

Controindicazioni del Ginkgo biloba

Il ginkgo biloba non deve essere somministrato con farmaci che inibiscono la coagulazione.

Il ginkgo non dovrebbe essere assunto da coloro che stanno assumendo farmaci per le condizioni cerebrali.

Inoltre, il suo uso non è raccomandato nelle donne in gravidanza o durante l’allattamento.

Non deve essere consumato da bambini di età inferiore a 12 anni.

Queste sono informazioni generali. Il consumo di piante medicinali va sempre effettuato sotto la supervisione dello specialista, che indicherà quale dose e per quanto tempo dovrà essere effettuato il trattamento.

Riferimenti

  1. https://www.anestesia.org.ar/search/articulos_completos/1/1//1165/c.pdf
  2. https://dialnet.unirioja.es/descarga/articulo/3695465.pdf
  3. https://cybertesis.uach.cl/tesis/uach/2007/fce.77s/doc/monografias/Ginkgo_biloba.pdf
  4. https://www.herbolarionavarro.es/extracto-ginkgo-biloba-50ml.html
  5. file: /// C: /Utenti/Audin/Downloads/ginkgo_biloba_160902.pdf
  6. https://www.biogalia.com/Files/Documents/57679385-SciInfo-info-cient-pdf-bg-vitilgen.pdf

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.