Suggerimenti

Come piantare una palma e la sua cura

Le palme sono tra la vasta gamma di alberi e piante belli ed esotici. Se ne possiedi già qualcuno e vuoi sapere come prendertene cura correttamente o, al contrario, vuoi piantarlo, ecco alcuni consigli di base. Continua a leggere questo articolo sotto forma di una guida semplice e pratica di EcologíaVerde se vuoi sapere tutto su come piantare una palma e la sua cura. Scopri i diversi tipi, la loro semina e la cura come l’irrigazione e tutto ciò che riguarda la loro crescita.

tipi di palme

Tra i tanti tipi di palme che esistono e possono essere piantati in casa, a seconda dello spazio che abbiamo in ciascun caso, ci sono questi:

  • Palma delle Canarie
  • palma della Florida
  • palma alta
  • Palma di noce
  • Palma blu o grigia
  • palma da zucchero
  • palma a coda di pesce
  • palma della guadalupa
  • palma della principessa
  • palma riccia
  • Areca
  • palma della principessa
  • palma di manila

E molti altri. Hanno tutti in comune la loro grande bellezza, quindi è conveniente conoscerli il più possibile per fare in modo che crescano sani e possiamo dare al pianeta un albero sano e forte.

Come piantare una palma

Una delle migliori iniziative che possiamo fare, soprattutto se abbiamo un giardino o un grande spazio esterno, è piantare un albero o, in mancanza, una pianta. Molte persone amano le palme per la loro originalità e quell’aspetto tropicale. È molto più consigliabile piantare le palme per terra e lasciarle crescere libere, anche se, se ciò non è possibile per mancanza di spazi esterni adeguati, la seconda alternativa è in vaso.

Ci sono molti tipi di semi di palma in commercio che possiamo piantare da soli, in vaso o in giardino. Molti di loro germinano in circa sei settimane. Affinché la pianta si sviluppi come dovrebbe e non soffra nella sua crescita, conviene saperlo fare molto bene, partendo dalla scelta del tipo di seme o di palma (se la acquisteremo in vivaio) che vogliamo (grande, piccolo, con grandi foglie)….). È necessario tener conto di questo:

  • La dimensione che possiamo ospitare: conviene sceglierne una più piccola se non abbiamo spazio per farla crescere come dovrebbe. Ce ne sono di più piccoli, ma molti possono crescere fino a trenta metri.
  • Il clima nella nostra città o ambiente: e la temperatura della nostra casa. Prima di decidere di piantarne uno, scopri quale tipo è più adatto al luogo in cui vivi. Ad esempio la palma delle Canarie andrebbe bene per un clima mediterraneo, poiché è abituata a temperature più elevate e tollera il freddo fino a pochi gradi sotto lo zero, ma se abitiamo in una città del nord Europa (non eccessivamente fredda), noi dovrà optare per un altro tipo.
  • Il suo grado di tolleranza al sole, al freddo, alle correnti: ogni tipo di palma necessita di cure particolari. Prima di piantare, scopri di più su ciascuno per renderti consapevole di come dovresti prenderti cura di lei e per sapere se puoi darle ciò di cui ha bisogno.

Fatto ciò, praticate un buco nel terreno o nel vaso leggermente più grande del tronco della palma, in modo che possa crescere in seguito. Dagli la giusta profondità e introduci l’albero, finché non è ben fissato. Se è una delle varietà che ha bisogno di molto sole, orientala correttamente. Ricordarsi di annaffiarla bene (senza eccessi) e di concimarla, soprattutto nei primi giorni dopo la messa a dimora.

cura delle palme

Come tutte le piante e gli alberi, le palme hanno bisogno di luce, acqua, fertilizzanti e cure adeguate per ogni specie, quindi ti consigliamo di discutere con lo specialista del negozio la cura specifica della palma che acquisti in base alla sua specie.

Inoltre, per una cura adeguata, soprattutto se sono al chiuso, non dimenticare di cospargere spesso le foglie con acqua, in modo che non appassiscano e appaiano sempre sane e belle, inoltre, questo eviterà che le foglie accumulino una polvere che, a lungo termine, potrebbe essere molto dannoso. Aiutatevi con un tubo se non bastasse con uno spruzzatore dell’uso.

È inoltre necessario che abbiano un’umidità adeguata, portandoli spesso all’esterno e cercando di rendere l’ambiente il più umido possibile.

Come innaffiare le palme per prendersene cura

La forma e la frequenza di irrigazione varia a seconda della temperatura della nostra casa e della stagione dell’anno. Anche se la tua palma è al chiuso, portala in giardino o sul balcone il più a lungo possibile in modo che la sua coltivazione e cura sia molto più naturale, cercando sempre di metterle all’ombra in modo che non soffrano eccessivamente.

Soprattutto se la palma è piccola, non dovrebbe essere sotto il sole intenso per più di tre ore. La palma non è una pianta che richiede molta acqua (anche se richiede umidità) e soprattutto non va annaffiata troppo. Ogni dieci giorni sarà sufficiente in inverno e due volte a settimana in estate. Pensa che le palme sono alberi tipici delle zone subtropicali.

Un’altra cosa da tenere a mente è che questo albero ha bisogno di un periodo di «riposo» di circa due mesi in irrigazione. Questo non significa che smettiamo completamente di annaffiarlo, ma piuttosto che in questo periodo lo facciamo meno frequentemente. In estate (e sempre a seconda della sua modalità) si può farlo più frequentemente, come abbiamo detto circa due volte a settimana, evitando sempre annaffiature eccessive e controllando che non sia troppo inzuppato d’acqua.

La crescita delle palme e quando trapiantarle

È anche importante che la palma cresca al proprio ritmo, con un fertilizzante adatto, sebbene la quantità sia generalmente piccola. Per i fertilizzanti, quelli che funzionano lentamente sono migliori. La palma non ne necessita troppe e quelle che vengono vendute in forma liquida vengono assorbite rapidamente. Prova che tutto ciò che «nutri» la palma è naturale.

Se il tuo vaso è troppo piccolo dopo alcuni mesi, non esitare a trapiantarlo in uno più grande o direttamente sotto terra. Normalmente, e sebbene possano raggiungere diversi metri di altezza, le palme tendono a crescere lentamente. Scopri in questo altro articolo di EcologíaVerde Suggerimenti per il trapianto di palme.

Sebbene non sia necessario che il sole li colpisca direttamente per ore (soprattutto quelli piccoli), hanno bisogno di luce naturale. Un altro motivo per cui la palma apprezzerà stare in giardino o, almeno, vicino a una finestra: la luce naturale all’interno delle case non gli basta.

Prenditi cura della palma con cura e, per questo, non posizionarla mai vicino a un apparecchio di aria condizionata o riscaldamento, né a nessun altro dispositivo in cui soffra di correnti d’aria, poiché potrebbe soffrirne con le sue foglie. Né lo lasci fuori in una zona dove il sole è sempre pieno, poiché durante i mesi più caldi potrebbe bruciare facilmente, sempre a seconda della specie, perché ci sono quelli che sopportano meglio il sole e ci sono quelli che tengono meno.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come piantare una palma e la sua cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.