Suggerimenti

Come fertilizzare gli avocado: [Metodi, date e componenti da utilizzare]

L’avocado è un frutto molto apprezzato in cucina e anche nella cosmesi naturopatica , purché della migliore qualità.

Per ottenere i migliori risultati nella raccolta dell’avocado, è importante sapere qual è il metodo di fertilizzazione più efficiente.

Questo rigoglioso albero tropicale ha la bontà di adattarsi a vari tipi di terreno , ma non è così aperto con le sue esigenze nutrizionali.

  

Per saperne di più:

  • Come piantare un albero di avocado passo dopo passo. 
  • Come potare un albero di avocado.

Perché concimare l’avocado?

L’albero di avocado ha una consistenza frondosa e molto verde. Perché questo si mantenga, hai bisogno di buoni nutrienti.

Oltre a ciò, la sua produzione è generalmente molto numerosa e i frutti tendono ad essere pesanti , sia per la polpa che per l’osso che lo accompagna.

Tutto ciò richiede che la struttura abbia forza e sanità mentale per affrontare il compito che ci attende.

Ecco perché viene utilizzato un buon compost , poiché è da esso che potranno estrarre i nutrienti di cui ha bisogno e mantenerlo funzionante.

  

Quando concimare un avocado?

I nutrienti di cui hanno bisogno gli avocado (vedi sotto, che sono P, K, S Mg e metà N) verranno inseriti dopo il picco del raccolto, che corrisponde più o meno alla stagione delle piogge. L’altra metà dell’azoto, sei mesi dopo.

Si consiglia inoltre di effettuare un’analisi fogliare per adeguare le raccomandazioni di concimazione di mantenimento.

Per carenze di micronutrienti corrette, le applicazioni di fertilizzanti fogliari composti o in forma di chelati saranno effettuati sulla base dell’analisi fogliare che è stato fatto.

Fonte: https://repositorio.iniap.gob.ec/bitstream/41000/4048/1/iniapscga5.pdf

Di cosa ha bisogno l’albero di avocado?

I fabbisogni nutrizionali dell’avocado sono orientati all’azoto , fosforo e potassio maggiormente richiesti.

Dopo di loro ci sono altri elementi del gruppo dei macronutrienti come calcio, magnesio, zolfo , boro e zinco.

Quando si tratta di micronutrienti, dovrai avere le giuste proporzioni di ferro , rame, manganese e molibdeno.

L’avocado cresce bene in terreni profondi con una tessitura argillosa sabbiosa.

È molto sensibile al soffocamento delle radici per mancanza di ossigeno, che ne fa arrestare la crescita, per questo motivo non va piantato in terreni argillosi con strati induriti.

La profondità adeguata va da 1,0 a 1,2 m con contenuto di materia organica.

  

Salinità del suolo nella piantagione di avocado

La salinità viene misurata attraverso la conduttività elettrica nell’estratto del suolo.

La coltivazione dell’avocado resiste a livelli compresi tra 2 e 3 millimhos/cm. Pertanto, livelli più elevati presentano effetti tossici sulla pianta , provocando ustioni alle punte e ai bordi delle foglie. Oltre a un’intensa defogliazione.

Intervallo di pH del suolo

L’intervallo di pH dovrebbe essere compreso tra 5 e 7,5. Se è superiore al neutro, si possono osservare sintomi di clorosi ferrica e diminuisce anche la disponibilità di microelementi, come zinco, manganese e boro.

Quali sono i componenti principali del compost per avocado?

I componenti principali che deve contenere un fertilizzante sono orientati alle proporzioni di macronutrienti e micronutrienti a seconda della specie.

Tuttavia, le condizioni esatte affinché ciò sia di reale beneficio si baseranno sugli studi fogliari di ciascuna pianta e del suolo in generale.

Da lì si determinerà con certezza se i livelli di boro , ad esempio, non sono adeguati per ottenere i migliori risultati.

Quali carenze può avere l’avocado e come rilevarle?

Quando un albero di avocado non ha i nutrienti menzionati nelle sezioni precedenti o non ha i livelli adeguati, soffre di sintomi.

Questi sono facili da definire con la semplice osservazione . Il problema è che ci sono occasioni in cui generano confusione con alcune malattie.

  

Ma in ogni caso, vale la pena prendere nota dei possibili effetti negativi che la mancanza di questi componenti provoca:

  1. Azoto : foglie gialle , crescita lenta dell’albero, punte delle foglie dall’aspetto bruciato.
  2. Fosforo : radici e frutti poco sviluppati, maturazione lenta, fusto debole.
  3. Potassio : fusto debole che genera inclinazione dell’albero, frutti rugosi, foglie bruciate.
  4. Calcio : foglie verde molto scuro, gambo debole.
  5. Magnesio : foglie nuove di dimensioni molto ridotte, quelle vecchie possono rompersi o cadere dall’albero.
  6. Boro : germogli e frutti incolori con occhiatura, simili a un sughero.
  7. Zinco : poche colture e foglie nuove che non crescono o sono piccole.
  8. Rame : mancanza di sapore nei frutti.
  9. Ferro : clorosi delle foglie e malformazioni che piegano le punte verso l’alto.
  10. Manganese : pianta con rami sottili e foglie che si notano con la clorosi.
  11. Molibdeno : l’albero non è frondoso e le foglie ingialliscono.

Secondo questo studio del Scientific Journal of Agricultural Sciences :

L’applicazione di fertilizzanti organici come compost e percolato di humus di lombrico soddisfa parzialmente il fabbisogno nutritivo della coltura di avocado, ma dovrebbe essere considerata come un complemento ad una gestione più olistica del sistema produttivo, nonché modifiche che migliorano la fertilità del suolo che andranno a consentono nel breve-medio periodo di migliorare le caratteristiche produttive.

Per quanto riguarda la resa della coltura dell’avocado, si può dedurre che l’applicazione di fertilizzanti organici non agisce immediatamente nell’impianto sotto l’aspetto produttivo, ma che genera le condizioni necessarie per migliorare la produttività nei cicli successivi, come si è apprezzato nello sviluppo valutato il canale radicolare superficiale, la CEC e la correlazione con l’assorbimento di Cu, Zn e B.

Nello sviluppo radicale superficiale, è stata osservata una risposta favorevole nei trattamenti in cui facevano parte i fertilizzanti organici, quindi si può concludere che c’è un effetto su questa variabile analizzata.

Tale sviluppo radicale consentirà un migliore utilizzo dei nutrienti del suolo, rese più elevate e una migliore salute rispetto ai problemi di malattie delle radici.

Secondo questo altro libro della Stazione Sperimentale di Santa Catalina (Quito, 2016), gli autori dettagliano quanto segue:

Per facilitare la germinazione dei semi , è consigliabile seminare l’avocado nelle piantine e successivamente trapiantarle in sacchetti di plastica.

Per il semenzaio si predispongono aiuole alte 20 cm e larghe 1 metro. Oltre a 3 metri di lunghezza (secondo le nostre esigenze produttive).

Il substrato da utilizzare può essere pompelmo o altri materiali sfusi. Si consiglia di disinfettare questo terreno con Dazomet in dosi di 40 grammi per metro quadrato.

Una volta che i semi di avocado sono germinati, possiamo trapiantarli in sacchetti o vasi di plastica. Questi saranno riempiti con un substrato di miscelazione con un rapporto 2: 1: 1 di terra, pompelmo e rigetti di lombrico, rispettivamente.

Come fare il compost per gli avocado passo dopo passo?

Un buon modo per fornire all’albero di avocado tutto ciò di cui ha bisogno per essere ben nutrito è con biofertilizzanti liquidi.

Questi hanno una proporzione adeguata di umidità e aria, ottenendo che i nutrienti siano incorporati in modo naturale alla terra.

Ma oltre a ciò, aiutano la terra a rilasciare i nutrienti che ha e la pianta ad assorbirli senza problemi.

Un’altra caratteristica importante è che non influisce sulla qualità del supporto , il che consentirà di utilizzarlo per molto più tempo.

  

Per ottenere circa 100 litri di biofertilizzante liquido sarà necessario lavorare con i seguenti ingredienti:
  • 25 Kg di letame da animali da fattoria, preferibilmente ruminanti.
  • 50 gr di lievito.
  • 90 litri di acqua comune.
  • 3 Kg di cenere di legno che si otterrà bruciandola senza aggiunta di combustibile.
  • 1 litro di latte crudo.
  • 1 litro di melassa.

Tutto questo verrà inserito in un contenitore che supporti queste quantità o sarà ridotto a seconda di ciò che è necessario.

I sali minerali possono anche essere aggiunti a questo tipo di biofertilizzante, se necessario, secondo studi fogliari e del suolo.

Questa miscela può essere lavorata sia con la terra che con il fogliame, diluendola con acqua comune in ragione di 10 litri di biofertilizzante per 100 litri di acqua.

Se l’intero processo di compostaggio viene eseguito correttamente, il risultato sarà un grande raccolto di avocado di ottima qualità.

E tenendo conto che sono un frutto molto apprezzato sul mercato, vale molto più la pena lavorarci.

Dove acquistare il compost per gli alberi di avocado?

La cosa più consigliabile è andare in un asilo nido o in un negozio specializzato nella tua zona. Tuttavia, se non hai accesso a nessuno, potremmo consigliarti questi prodotti su Amazon:

56 Recensioni


COLTIVATORI Concime Speciale per Bonsai 5 kg.
Fertilizzante 100% Biologico e di Origine Naturale, Granulato a Lento Rilascio e controllato con NPK 8-1-5 + 74% MO e Ac. umico

  • Concime microgranulare a lenta e controllata cessione
  • Crescita controllata di nuovi internodi
  • Concime organico ecologico ad alta concentrazione di npk
  • Concime organico da materiale vegetale di alta qualità, ottenuto tramite fermentazione controllata, per un …

Ultimo aggiornamento 2021-06-10 / Link affiliati / Immagini API per affiliati

Vendita


I Consigli dell’Esperto Citrus Organico Concime organominerale specifico per agrumi, 5 kg

  • Npk 6-5-5 contiene un’alta percentuale di sostanze organiche naturali come cornuña, luppolo e pannello di neem.
  • Il pannello di Neem è una sostanza di origine vegetale che ripristina la fertilità dei territori sfruttati e favorisce la …
  • Distribuito regolarmente durante tutto l’anno, garantisce una nutrizione completa e uno sviluppo ottimale delle piante.
  • Periodo di fecondazione: da marzo a novembre; Frequenza: ogni 30-40 giorni; Modalità d’uso: sparare, seppellire leggermente e…

Ultimo aggiornamento 2021-06-10 / Link affiliati / Immagini API per affiliati

Vendita

125 Recensioni


Suinga 500 KG CONCIME ORGANICO HUMUS DI VERME, sacchi da 25 Kg – 41 litri.
Adatto per l’agricoltura biologica

  • Concime organico adatto all’Agricoltura Ecologica ottenuto da escrementi di lombrichi.
  • Aiutano la crescita e lo sviluppo di tutti i tipi di piante, migliorano il suolo e si prendono cura dell’ambiente.
  • Vermicompost è un prodotto di origine organica che deriva dalla trasformazione del letame animale effettuata …
  • Serve come substrato per le piantine (si consiglia di mescolare con fibra di cocco)

Ultimo aggiornamento 2021-06-10 / Link affiliati / Immagini API per affiliati

Riferimenti e bibliografia

  • Guida per facilitare l’apprendimento nella gestione integrata della coltivazione dell’avocado (Persea americana Mill.).
  • MANUALE DI GESTIONE DELL’AVOCADO PRE E POST RACCOLTA. MARÍA DEL MILAGRO CERDAS ARAYA, MARTA MONTERO CALDERÓN E EDUARDO DÍAZ CORDERO.
  • Manuale Del Cutivo Del Aguacate, di Juan León F.
  • Concimazione di piante di avocado (Persea americana M.) in vivaio.
  • Nutrizione chimica e organica nell’avocado Hass a Filo de Caballos, Guerrero, Messico.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.