Suggerimenti

Torba: cos’è, tipi e come usarla

La torba è uno dei materiali più utilizzati come substrato sia nel giardinaggio che in agricoltura. Tutti abbiamo sentito parlare di questo tipo di terreno, tanto utilizzato, ma sono pochi quelli che lo conoscono a fondo e sanno da dove viene e quali sono le sue proprietà.

Vuoi saperne di più sulla torba per piante e su come viene utilizzata? Unisciti a noi in questo pratico articolo di EcologíaVerde in cui vedrai una guida al giardinaggio su cos’è la torba per le piante, i suoi tipi e come usarla.

Cos’è la torba per le piante

Con il termine torba ci riferiamo, in modo generico, a tutta una serie di materiali la cui origine si trova nella parziale decomposizione dei vegetali e le cui caratteristiche specifiche dipendono dalle circostanze esatte della loro formazione.

Affinché un’area possa essere considerata una torbiera, cioè un luogo da cui estrarre la torba, devono essere soddisfatte due condizioni fondamentali: poca ossigenazione ed eccesso di umidità. Quando la materia organica si accumula in queste circostanze, a una velocità superiore a quella che i microrganismi possono degradare, non può essere completamente decomposta e, di conseguenza, si accumula in quella che viene chiamata una torbiera. Queste torbiere, tuttavia, producono torba molto lentamente e si stima che in esse la materia organica si accumuli solo a circa 10 cm ogni 100 anni.

La torba è uno dei substrati più utilizzati per le piante e, nonostante siano molto poveri di nutrienti come l’ azoto, le loro proprietà sono ideali per lo sviluppo e la crescita della stragrande maggioranza delle specie vegetali.

Tipi di torba per piante

Esistono due tipi principali di mob in base alla loro origine e caratteristiche:

torba nera

La torba nera proviene da zone basse, con un alto contenuto di basi, quindi il suo pH è molto più alto, normalmente compreso tra 7,5 e 8. Sono torbe in cui la sostanza organica è abbastanza decomposta, quindi sono molto povere di nutrienti, ma sono ideali anche per lo sviluppo di tutti i tipi di piante se fornite dei nutrienti necessari.

torba bionda

La torba bionda o bianca, chiamata anche muschio di torba o torba alta, si forma in aree a temperature miti con un alto tasso di precipitazioni. La grande quantità di pioggia lava intensamente il calcio e altri minerali dal materiale, lasciando un alto contenuto di spagnol, una sostanza presente nei muschi che nessun microrganismo noto può decomporre.

In realtà non si tratta di torba in quanto tale, ma di uno strato vegetale millenario che si forma sopra la torba nera. Il suo pH è molto più acido, compreso tra 3 e 4.

Quali piante hanno bisogno di torba

Praticamente tutte le piante possono beneficiare di un substrato a base di torba, anche se a seconda delle loro esigenze specifiche utilizzeremo torba nera, bionda o una miscela di entrambe, quest’ultima è l’opzione più comune.

Le piante orticole, le piante da fiore e gli alberi apprezzano l’uso della torba nera, purché siano forniti di più nutrienti sotto forma di compost.

Le piante acidofile, cioè quelle che necessitano di terricci acidi per il loro corretto sviluppo, troveranno nella torba il loro miglior alleato, poiché adatta il pH del terreno alle loro esigenze oltre a fornire un substrato con elevata ritenzione di umidità. Le piante acidofile avranno anche bisogno di un apporto extra di nutrienti, tranne che in casi come piante carnivore o cactus, che necessitano di terreni poveri di sostanza organica. Quando usiamo la torba bionda per acidificare il terreno, è consuetudine mescolarla al 50% o al 40% con torba nera.

Come usare la torba per le piante

Se quello che vuoi sapere è come viene utilizzata la torba quando la applichi nel tuo giardino, vaso o frutteto, dipenderà dall’esatto ambiente in cui pianterai.

  • Per scoprire come viene prodotta la torba per piantine, è meglio prendere la torba nera e mescolarla in parti uguali con fibra di cocco e humus di lombrico, che rendono il substrato più leggero e con proprietà di ritenzione dell’umidità ancora migliori. È possibile aggiungere all’impasto vermiculite e perlite per esaltarne ulteriormente le proprietà.
  • Quando si tratta di come creare un buon substrato per i vasi, puoi imitare la formula per le piantine se i vasi saranno al sole, o semplicemente usare torba e vermi se saranno posizionati all’interno, poiché lo faranno non subire forti colpi di sole che possono seccare eccessivamente il supporto. Anche in questo caso, la perlite e la vermiculite sono sempre un contributo che la terra apprezzerà.

Ricorda che, anche se utilizzi i lombrichi nel tuo substrato, le piante prima o poi esauriranno i nutrienti dal terreno, quindi è importante rinnovare l’apporto di materia organica e rinvasare le piante quando necessario.

Se desideri leggere altri articoli simili a Torba: cos’è, tipi e come usarla, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.