Suggerimenti

Trapiantare piante grasse: quando e come farlo

Le piante grasse sono uno dei tipi di piante più belli e sorprendenti che puoi avere a casa. Ci sono molti ventagli e queste piante, che di solito sono anche abbastanza resistenti, offrono un’enorme varietà di forme e colori.

Tuttavia, in essi è molto necessario effettuare un trapianto ogni due o tre anni, circa, e non è sempre facile eseguirlo. Se vuoi sapere quando e come trapiantare le piante grasse, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde.

Quando trapiantare le piante grasse

La prima cosa da dire qui è che non tutte le piante grasse mantengono una relazione proporzionale tra la dimensione della pianta e la dimensione del vaso, quindi questo potrebbe non essere un metodo efficace per sapere quando una succulenta ha bisogno di un rinvaso. Ci sono piante grasse che possono stare senza alcun problema in contenitori con molto meno volume di loro e, infatti, un vaso troppo grande non le farebbe bene.

Per questo motivo, quando trapianti una succulenta, non dovresti guardare la parte aerea della pianta, ma tutto il contrario: le sue radici. Ma come possiamo vederli se sono sottoterra, dirà qualcuno di voi. È molto semplice: solleva la pentola o la pentola e osserva. Se le radici della pianta sporgono attraverso i fori di drenaggio, la succulenta ha già bisogno di un vaso più grande. Prepara un nuovo contenitore leggermente più grande di quello vecchio, ma solo leggermente, altrimenti la pianta raccoglierà più umidità del necessario.

C’è un altro dettaglio molto importante da tenere a mente quando si trapianta una succulenta, ed è che non dovresti mai farlo in inverno. È preferibile che la pianta sopporti i mesi freddi in un vaso troppo piccolo, piuttosto che rischiare di trapiantarla in quel momento. Le piante grasse tendono a sviluppare un apparato radicale molto esteso ed è molto facile che una radice venga danneggiata durante il trapianto. Questo, che molto raramente è un problema per la pianta nei mesi caldi, in inverno può causare l’accumulo di umidità e freddo nella zona, facendo marcire le radici della vostra succulenta dalla piccola ferita formata.

Come trapiantare piante grasse – passaggi

Per realizzarlo con successo, quello che ti servirà, una volta che avrai a portata di mano il nuovo contenitore, è seguire questi passaggi per trapiantare le piante grasse:

  1. Rilascia la pianta dal suo vaso attuale. Se la pentola è di plastica, sarà molto facile farlo: basta tagliarla o strizzarla. In caso contrario, picchiettare sui lati del vaso per allentare il terreno e le radici dalle pareti e filtrare una matita o attaccare attraverso i fori di drenaggio non ostruiti per allentare parte del terreno. Tutto questo per non dover mai tirare la pianta durante la rimozione, il che può causare gravi lesioni. Inoltre, ricorda di indossare guanti da giardinaggio spessi se la pianta ha spine.
  2. Preparate il nuovo vaso, fondamentale che abbia i fori di drenaggio, se non li ha al momento dell’acquisto fateli con attenzione. Copri il fondo con un letto di roccia grossolana per aiutare a mantenere liberi quei buchi e migliorare il drenaggio, e usa un terreno succulento, idealmente arricchito con fertilizzante a lenta cessione.
  3. Trapiantare la succulenta: se si tratta di una pianta completa, è sufficiente posizionarla nel suo nuovo contenitore, con la parte verde un paio di centimetri sotto il bordo del vaso, e aggiungere il substrato necessario. Se è la progenie di una pianta succulenta, cerca di districare il più possibile le sue radici, oppure separala con molta attenzione facendo leva delicatamente con una forchetta. Nel caso dei polloni, a volte è consigliabile attendere qualche giorno dopo averli separati dalla pianta madre affinché eventuali ferite possano rimarginarsi.

Qui puoi scoprire altri consigli sul Trapianto di una pianta: quando e come farlo.

Cura delle piante grasse: guida di base

In sintesi, possiamo dire che le cure generali delle piante succulente sono le seguenti:

  • Annaffiatura: la cosa più importante con queste piante è non esagerare con l’irrigazione. La maggior parte di loro proviene da climi desertici o semi-desertici e un’irrigazione eccessiva farà marcire rapidamente le loro radici, essendo in molti casi letale. Qui puoi imparare altri suggerimenti su Come annaffiare le piante succulente.
  • Terra o substrato: qui la cosa più necessaria è che offra un buon drenaggio, per eliminare quegli eccessi di umidità.
  • Luce: quasi tutti necessitano di una grande quantità di luce, quindi è necessario posizionarli in ambienti molto luminosi. Tuttavia, il sole diretto può essere molto dannoso per molti di loro, soprattutto nei mesi estivi e se in quella zona è molto intenso.

Se desideri leggere altri articoli simili a Trapianto di piante grasse: quando e come farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.