Suggerimenti

Substrato per cactus e piante grasse: come farlo

I cactus e le piante succulente sono sempre più apprezzati nel giardinaggio e nella decorazione grazie alle loro forme particolari e suggestive, che danno un tocco diverso ad ogni stanza. Tuttavia, nonostante siano piante generalmente abbastanza resistenti, è vero che hanno delle esigenze a cui vale la pena prestare attenzione. Ad esempio, una delle loro esigenze più importanti è il substrato o il terreno in cui vengono piantati, indipendentemente dal fatto che sia nel terreno o in un vaso.

Se vuoi sapere come realizzare un substrato per cactus e piante grasse, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde.

Tipo di substrato di cui ha bisogno una succulenta o un cactus

La maggior parte delle piante grasse sono originarie del deserto o di terre molto aride e aride. Ciò significa che non solo sono abituati a condizioni molto difficili, ma hanno anche esigenze specifiche.

Uno dei principali, per quanto possa essere dannoso se non seguito attentamente, è che la maggior parte delle piante grasse non tollera i terreni umidi. Ovviamente hanno bisogno di acqua come tutte le piante, anche se le piante grasse hanno la capacità di immagazzinare grandi quantità di acqua per resistere a lunghi periodi senza irrigazione, ma se si trovano in terreni con umidità eccessiva, marciume e funghi le attaccheranno presto.

Per questo motivo, è molto importante che le vostre piante grasse abbiano un terreno o un substrato con un ottimo drenaggio, che assicuri il minor accumulo di umidità possibile. Inoltre, poiché sono abituate ai terreni aridi, anche queste piante non necessitano di grandi quantità di nutrienti nei loro substrati e, infatti, l’eccesso di azoto le indebolirà.

Scopri se le tue piante grasse sono di origine desertica o da altre zone un po’ più umide. Se provengono da zone con più umidità, sarà necessario adattare il supporto in modo che trattenga più acqua.

Come realizzare un substrato per cactus e piante grasse

Se teniamo conto di quanto già detto, vi sarete accorti che il substrato universale da solo non funziona per queste piante. Tuttavia, non è necessario spendere soldi per acquistare una miscela specifica, perché qui andremo a vedere come preparare il substrato per cactus e piante grasse.

Ci sono tonnellate di ricette per fare il terreno per cactus e piante grasse. Per realizzare un substrato adatto alle piante grasse in genere, siano esse cactus o meno, è meglio utilizzare una miscela di una di queste due tipologie, a seconda del tipo di clima in cui si vive:

  • Mescolare 2 parti di substrato universale e 1 parte di pietra pomice, pomice o altra roccia vulcanica con caratteristiche simili, leggera e porosa. Questo mix è adatto ai climi temperati e aiuterà a mantenere sane le vostre piante grasse, senza livelli eccessivi di umidità.
  • Se invece avete intenzione di lavorare con piante grasse che necessitano di terricci particolarmente secchi, possiamo utilizzare un impasto con torba e corteccia di abete, che fornirà un terriccio con ancora meno umidità.

Quali sono i migliori vasi per cactus e piante grasse?

Una delle cose più importanti dei vasi per piante grasse e cactus è che hanno fori di drenaggio. Poiché utilizziamo substrati con un’elevata capacità drenante, il vaso deve essere in grado di espellere l’acqua in eccesso dal suo fondo per mantenere le radici lontane dall’umidità in eccesso. Inoltre, questi fori sono anche molto utili, nel caso di vasi piccoli, per aiutarci a sapere quando la pianta ha bisogno di un trapianto, se attraverso i fori si vedono le sue radici.

Inoltre nei vasi di terracotta, essendo un materiale poroso, l’umidità viene eliminata meglio e le radici si attengono più facilmente, anche se al contrario dovremo stare più attenti nel trapianto.

Se stai cercando maggiori informazioni su questo argomento, qui ti mostriamo maggiori indicazioni sui vasi per cactus.

Quando e come trapiantare cactus e piante grasse

In generale, ciò che segna il momento di trapiantare una succulenta non è la dimensione della pianta visibile ma, come abbiamo detto prima, le sue radici. Quando le radici spuntano dai fori di drenaggio, la pianta ha bisogno di una nuova casa più grande. Segui questi passaggi e suggerimenti per trapiantare piante grasse e cactus:

  • Quando trapianti questo tipo di pianta, devi stare molto attento a non rompere le radici quando la rimuovi dal vaso attuale. Se tiriamo la pianta stessa, rischiamo che le radici si spezzino in modo dannoso o addirittura fatale per la pianta. Per rimuovere la pianta dal vaso senza danneggiarla, utilizzare piccoli colpetti sui bordi e sui lati della stessa. Puoi anche infilare una matita attraverso i fori di drenaggio per allentare parte del terreno.
  • Non trapiantare la tua succulenta in un vaso molto più grande del precedente, poiché è meglio che cresca poco a poco, senza avere troppo terriccio da risparmiare.
  • Infine, prima di piantarlo nel suo nuovo vaso, allentare con cura quanto più substrato possibile dalle radici, districandole delicatamente il più possibile.

In questo altro post puoi saperne di più sui passaggi su Come trapiantare un cactus e quando farlo. Inoltre, di seguito puoi vedere un video dal nostro canale YouTube sugli errori più comuni nella cura delle piante grasse, incluso un substrato inadeguato.

Se desideri leggere altri articoli simili a Substrato per cactus e piante grasse: come farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.