Suggerimenti

Pioppo canadese: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Il pioppo canadese è un albero ibrido prodotto dall’incrocio tra Populus deltoides , originario del Nord America, e Populus nigra , della regione eurasiatica.

Sono originari delle regioni fredde e temperate dell’Europa settentrionale, dell’Africa, dell’Asia e dell’America. È stato introdotto in zone molto fredde e in altre zone calde e persino semiaride all’interno della regione dell’emisfero australe.

Il suo legno , essendo facile da lavorare e leggero, viene utilizzato nella fabbricazione di materiali da costruzione, truciolari, pasta di carta, mobili e persino strumenti musicali. Allo stesso modo, il pioppo canadese è noto per la produzione di salicina, la base dell’aspirina, che viene estratta dalla corteccia.

Il pioppo canadese fu descritto per la prima volta nel 1785 dal botanico tedesco Conrad Moench come un’ibridazione nata dopo il contatto di due specie di continenti diversi.

Punti importanti quando si pianta il pioppo canadese:
  • Nome scientifico: Populus x canadensis.
  • Nome comune: pioppo canadese, pioppo nero canadese, pioppo canadese.
  • Altezza: da 20 a 30 metri.
  • Fabbisogno di luce: Luce diretta.
  • Temperatura: climi freddi e temperati.
  • Irrigazione: moderata e alta.
  • Fertilizzante : fertilizzante organico.

Quali sono le caratteristiche del pioppo canadese?

Il cosiddetto pioppo nero del Canada è un albero dioico, deciduo , con chioma ampia e globosa. In genere è alto tra i 20 ei 30 metri, ma talvolta raggiunge i 35 metri.

Il tronco di questo albero è solido, diritto e talvolta alquanto sinuoso. La sua corteccia è lucida e liscia all’inizio, ma man mano che cresce e matura, si screpola fino a lasciare segni molto profondi durante la sua vecchiaia.

A loro volta, i rami sono sottili, flessibili e crescono orizzontalmente o ad angolo. Da queste spuntano foglie semplici, alterne e caduche, di forma variabile anche nello stesso esemplare. Sono verdi e lucide su entrambi i lati.

Essendo un albero dioico, sono presenti fiori   femminili e fiori maschili. I fiori femminili sono raggruppati in amenti, o lunghi grappoli verde chiaro. Nel caso dei maschi, sono raggruppati più densamente e il loro colore varia dal rosso al viola .

Il frutto del pioppo canadese è una capsula che contiene numerosi semi neri . A loro volta, i semi sono piccoli e hanno piccoli ciuffi o lanugine costituiti da minuscoli peli bianchi simili a cotone.

Quando piantare il pioppo canadese?

Solitamente il pioppo canadese viene messo a dimora a fine inverno , al di fuori del periodo vegetativo, avendo cura di evitare danni e mortalità degli esemplari dovuti al gelo.

Tuttavia, si consiglia di piantare durante l’ autunno , a metà novembre e dicembre, ma prima che emergano i germogli. In questo modo la pianta avrà più tempo per svilupparsi e crescere più forte durante il suo primo anno.

Dove piantare il pioppo canadese?

I Pioppi sono alberi che necessitano della luce del sole e non crescono accanto ad altre specie che gli competono o li ricoprono di ombra durante le prime fasi di crescita.

Devono avere almeno 25 m 2 liberi da cavi telefonici o elettrici. Allo stesso modo richiedono terreni profondi e aerati, mai inferiori a 1 metro.

Il livello delle acque sotterranee dovrebbe essere compreso tra 1 e 1,50 metri di profondità durante la sua stagione vegetativa. In caso contrario, sarà necessario fornire il consumo attraverso l’irrigazione.

Come preparare il terreno?

Il pioppo canadese cresce meglio in terreni a basso contenuto di argilla, preferibilmente argillosi sabbiosi e limosi. Possono essere accettate anche strutture sabbiose-argillose e sabbiose-limose.

Inoltre, lo favoriscono terreni a pH neutro, compreso tra 6 e 8, con contenuto di sostanza organica facilmente decomponibile, ricchi di potassio e fosforo. L’abbonato, invece, sarà necessario solo in terreni poco fertili e di media capacità di trattenere l’acqua.

Come innaffiamo il pioppo canadese?

I pioppi si riferiscono ad acque dolci e con una buona quantità di ossigeno in esse. A volte non hanno bisogno di irrigazione quando vengono coltivate in terreni profondi o in regioni con buone precipitazioni.

Il tipo di irrigazione dipenderà dalla disponibilità di acqua, ma nel caso di coltivazione di un esemplare, questo può essere fatto manualmente, consigliando principalmente l’irrigazione con un tubo.

Ogni quanto annaffiamo il pioppo canadese?

L’irrigazione per il pioppo canadese va fornita in dosi e frequenze adeguate al terreno, avendo sempre cura che non si allaghino, poiché le radici potrebbero soffocare e morire.

Si può comunque annaffiare 1 volta a settimana, oppure 1 volta ogni 15 giorni, con abbondante portata. Con queste tariffe l’irrigazione può essere adattata a seconda dei casi e delle necessità.

Come piantare un pioppo canadese passo dopo passo?

Il pioppo in Canada viene coltivato principalmente da taglio talee. Le istruzioni per seminarlo con questo metodo sono condivise di seguito.

  1. Ottenere una talea in riposo vegetativo, sana, dritta e senza lesioni. Dovrebbe essere lungo da 20 a 35 centimetri, spesso 2 centimetri e avere almeno 2 gemme.
  2. Idratare le talee in acqua per almeno 40 ore.
  3. Applicare una soluzione insetticida e fungicida per prevenire le malattie.
  4. Nella porzione di terreno già preparata e inumidita, scavare una piccola buca e interrare il paletto, lasciandolo sporgere da terra di 2 o 4 centimetri, tenendo all’esterno 1 o 2 gemme .
  5. Compattare delicatamente l’area intorno al taglio e innaffiare fino a quando il supporto non si sarà inumidito .

Di che cure ha bisogno il pioppo canadese?

Una delle principali cure del pioppo canadese è il controllo delle infestanti . Vanno rimossi durante la preparazione del terreno e per tutto il primo anno di crescita della pianta .

Generalmente il pioppo non necessita di potatura a meno che non sia di allevamento. Questo è consigliato a fine inverno o all’inizio della primavera, prima del tempo di foliazione.

Quali parassiti e malattie colpiscono il pioppo canadese?

Tra le malattie più diffuse per le specie di pioppo canadese vi sono quelle causate da funghi defogliatori come la defogliazione primaverile, la marsonina e le ruggini.

Nel caso dei parassiti, ci sono insetti defogliatori, succhiatori e noiosi. Alcuni di loro sono il bruco tarlo del pioppo, il tarlo del pioppo, il piralide, tra gli altri.

Riferimenti

  • https://www.biodiversidad.gob.mx/Difusion/cienciaCiudadana/aurbanos/ficha.php?item=Populus%20deltoides
  • http://alcoy.san.gva.es/alercoy/fichas/Populus/Chopo-Populus.pdf
  • http://www.inia.es/gcontrec/pub/Manual_de_cultivos_de_Populus_spp__(baja_resolucion-interiores)_1281085926750.pdf
  • https://elarbol.org/populus-x-canadensis/
  • https://www.mapa.gob.es/ministerio/pags/biblioteca/hojas/hd_1961_11.pdf
  • http://www.populuscyl.es/content/cultivo-chopos-en-castilla-leon
  • https://es.wikipedia.org/wiki/Populus_x_canadensis

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.