Suggerimenti

Piantare melanzane in [12 passaggi]: una guida per una raccolta di successo

U na in discussione che viene fornito in modo ricorrente : Come per melanzane vegetali?

Non dovrebbe essere complicato , comunque le melanzane  Richiedono condizioni specifiche per crescere fortemente. 

E questo di solito porta problemi.

Sai cosa?

Spieghiamo ciascuno di  i punti che devi conoscere per raggiungerlo da solo. Nel tuo orto urbano, domestico o biologico. 

Così puoi piantare, raccogliere e mangiare le tue melanzane BIO.

Come coltivare le melanzane passo dopo passo:
  • Quando? Tra marzo e maggio.
  • Dove? Luogo di massima esposizione solare. Tra 6-8 ore al giorno di sole minimo.
  • Tempo di raccolta? Tra 60 e 90 giorni dalla semina.
  • Come prepariamo il terreno? Rimosso, aerato, che drena bene. Un pH di 6-7.
  • Come paghiamo? Abbondante materia organica e humus di vermi . Si consiglia letame e rifiuti organici ( compost ).
  • Come innaffiamo? Ideale, con gocciolatoio. Richiede molta acqua.
  • Quanto spesso annaffiamo? In estate tutti i giorni, tra 30-40 minuti.
  • Come seminiamo? Richiedono molto spazio. Seppellisci due semi insieme. Lascia una distanza di 50-70 cm tra gli altri semi che semini.
  • Come raccogliamo? Richiede la potatura di polloni e altri steli. Taglio a secco sul gambo del frutto. Ideale con le forbici.
  • Buone associazioni? Aglio , sedano , cipolla , cavolo , spinaci , lattuga , ravanelli , nasturzio e carote .
  • Associazioni sbagliate? Il cetriolo e le zucchine .
  • Piaghe e malattie? Scarabeo della patata, acaro ragno , mosca bianca , tripide , peronospora e oidio .

Caratteristiche melanzane

La melanzana è un tipo di verdura da frutto commestibile, che possiede una grande quantità di sostanze nutritive benefiche per la salute.

Si riconosce, principalmente, per la sua caratteristica forma ovoidale oltre che per il suo colore viola intenso , sebbene in natura ne esistano molte varietà, ognuna con dimensioni, forme e colori differenti.

Sebbene piantare le melanzane non sia troppo complicato, è importante tenere presente che si tratta di un ortaggio molto esigente , poiché richiede molto sole e spazio per crescere .

Inoltre, come tutte le piante di belladonna , è molto vorace e richiede grandi quantità di acqua e sostanze nutritive.

Quindi ora sai, se sei disposto a coltivarlo nel tuo giardino o giardino, dovresti prenderti del tempo per prenderti cura di esso . Possiamo assicurarti che con i primi scatti sentirai che ne è valsa la pena.

Lo sapevate…
Gli antichi popoli del Mediterraneo la soprannominavano la “mela pazza”, poiché ritenevano che il consumo quotidiano di melanzane potesse provocare demenza.

Condizioni per la coltivazione delle melanzane

Per piantare le melanzane in modo efficace, è necessario considerare i seguenti fattori:

Irrigazione per le melanzane

Per la semina delle melanzane le annaffiature devono essere abbondanti e regolari . Il terreno deve rimanere sempre umido al tatto .

Questo è molto importante poiché la melanzana necessita di essere esposta al sole per molto tempo.

Suggerimenti per l’irrigazione

  • La melanzana è composta principalmente da acqua quindi dobbiamo assicurarci che sia sempre ben irrigata.
  • Ideale per questo tipo di coltura è l’ irrigazione a goccia quindi abbiamo fatto in modo che non necessiti di acqua senza effettivamente allagare la pianta.
  • L’umidità ottimale si ottiene annaffiando ogni 1 o 2 giorni.

Ricorda che le melanzane sopportano bene le alte temperature purché ci sia un’umidità adeguata , quindi prima di piantarle, assicurati che il terreno dove le pianterai drena facilmente.

Se il tuo giardino tende ad allagarsi , devi fare tutto il possibile per ripararlo . È possibile creare pendenze in modo che l’acqua scorra da un lato e installare grondaie per facilitare la raccolta dell’acqua .

Un’altra tecnica efficace è creare cumuli di terra e piantarci sopra in modo che si accumuli meno acqua sul fondo delle tue piante.

Al momento della semina, aggiungi una buona quantità di pacciame , compost, torba o letame per gonfiare il terreno e aerarlo . Se aggiungi anche sabbia di fiume e la mescoli bene con la terra, il risultato sarà favorevole.

In casi estremi, è meglio installare una rete di tubi di drenaggio .

Il clima di cui le melanzane hanno bisogno

Le melanzane resistono meglio al caldo e sono sensibili al freddo , quindi la loro coltivazione abbonda in estate . Tuttavia, grazie alla produzione in serra, è sempre disponibile sul mercato.

Suggerimenti per il tempo

  • La melanzana è l’ortaggio da frutto che ha bisogno di più calore . Per questo motivo si consiglia una piantumazione protetta per evitare il gelo, soprattutto nelle zone più fredde. Un altro vantaggio di farlo in questo modo è che il tuo raccolto può essere anticipato.
  • Tieni presente che la melanzana richiede tra le 8 e le 10 ore di luce per la sua coltivazione , poiché è molto sensibile al freddo .
  • Puoi preparare piantine o piantine se ti trovi in ​​una zona con clima continentale o seminare direttamente se ti trovi in ​​una zona con clima temperato .
  • Il sole diretto e pieno fornirà luce e calore sufficienti per stimolare la crescita delle tue piante.
  • Durante i giorni più brevi dell’anno è necessario sfruttare al meglio le ore diurne per evitare infilature , malformazioni di fiori e foglie o scarsa concimazione. 

La temperatura media per una buona crescita è compresa tra 23 e 25ºC , anche se sopporta bene temperature più elevate, purché l’umidità sia adeguata, arrivando fino a 40-45ºC .

Oltre alle basse temperature , anche quelle molto umide possono colpirle , facendo cadere i loro fiori. Inoltre, possono ridurre il processo di fertilizzazione , con conseguente minor numero di frutti.

Evita di coltivare le melanzane in zone con forti correnti o venti perché possono danneggiarle.

Lo sapevate…
Le specie di melanzane selvatiche, oltre a produrre frutti molto amari, crescono con spine sulla loro superficie, compreso il calice del frutto.

Nutrienti

La melanzana è molto esigente in termini di nutrienti , quindi richiede un grande fertilizzante .

Dall’allegagione delle primizie si può somministrare un po’ più di fertilizzante , poiché il tempo di raccolta è piuttosto lungo.

Suggerimenti sui nutrienti

  • Si consiglia la cosiddetta fertirrigazione carbonica , che consiste nell’utilizzo di acqua gassata per l’irrigazione .
  • L’utilizzo dell’acqua gassata offre alcuni vantaggi nella messa a dimora della melanzana , come l’acidificazione del terreno , che facilita la solubilità e il corretto assorbimento dei nutrienti.
  • Inoltre aumenta la qualità e il numero dei frutti e sostituisce l’uso di acido nitrico .
  • Si consiglia di assicurarsi di misurare il pH del terreno e regolare la necessità se necessario. Il pH ottimale è compreso tra 6 e 7 , ma nei terreni gli enarenados possono essere coltivati con valori di pH compresi tra 7 e 8,5 .
  • Prima di coltivare le melanzane, applica al terreno materiale organico fatto in casa come compost o vermi.

Substrato

La melanzana necessita di terreni profondi e limosi , sebbene non sia una coltura esigente per quanto riguarda il substrato , in quanto ha un apparato radicale abbastanza potente e molta crescita, quindi ha bisogno di spazio per sviluppare, soprattutto, le sue radici orizzontali .

Suggerimenti sul substrato

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *