Suggerimenti

Talee di oleandro: [Concetto, Stagione, Radicazione e Semina]

Cosa significa piantare per talea?

La moltiplicazione o propagazione per talea sfrutta la capacità di alcune piante affinché un frammento di essa possa diventare una nuova pianta completamente sviluppata.

La tecnica di piantare talee è ampiamente utilizzata e consigliata da alcuni giardinieri ed è il metodo preferito dagli appassionati di giardinaggio perché è un metodo semplice e facile da eseguire.

In questo processo di messa a dimora utilizza talee che si possono ottenere da steli, foglie, radici o gemme di una pianta madre. Le talee possono essere tenere; giovani; semi maturo; legnoso; di gemme fogliari; fogliare e radicale.

Qual è il momento migliore per piantare talee di oleandro?

Piantare l’oleandro tramite talea richiede condizioni ambientali che ne favoriscano la riproduzione e il periodo migliore per questo è la primavera-estate. Le talee possono essere preparate in autunno ma verranno ripiantate in primavera.

Con le moderne tecniche orticole e gli attuali progressi scientifici, la riproduzione delle talee di oleandro può essere effettuata in qualsiasi periodo dell’anno, seguendo condizioni ambientali favorevoli.

Come far radicare correttamente le talee di oleandro?

Per far radicare correttamente le talee di oleandro , una buona quantità di ormoni radicanti dovrebbe essere distribuita su tutto il bordo basale della talea da piantare.

Altri giardinieri consigliano di impregnare la parte del fusto dove è stato effettuato il taglio con molta cannella per ottenere un buon radicamento.

Secondo esperti e orticoltori, hanno osservato che se l’oleandro ha condizioni o se i suoi steli incontrano ambienti favorevoli, essi stessi attecchiscono senza problemi.

La capacità genetica della madre oleandro di produrre radici avventizie determinerà le cure necessarie affinché le talee radicano bene. Anche la condizione fitosanitaria e genetica può influenzare la qualità delle radici della talea. 

Le talee di oleandro si riproducono molto facilmente e quindi il tempo che impiega per radicarsi dipende dal tipo di talea, dall’età del fusto, dal modo in cui è stato preparato e dalle condizioni di umidità e temperatura. 

Come dovremmo prendere le talee di oleandro per piantarle?

L’oleandro è una pianta arbustiva e molto dura, quindi per prelevare le sue talee è necessario utilizzare appositi attrezzi da giardinaggio, puliti e disinfettati in base a quel tipo di albero .

Gli esperti raccomandano di prendere un ramo o tagliare da una pianta di oleandro che non ha stelo, fiori secchi e semi .

Per la sua riproduzione l’oleandro necessita degli internodi quindi può prendere una o più talee di varie dimensioni dai 15 ai 40 cm, che contengono molti internodi.

La talea di oleandro può essere ottenuta durante la potatura annuale e può provenire da piante giovani, oppure da piante mature che hanno più di 20 o 30 anni. È inoltre necessario ricordare che è una pianta molto velenosa e tossica, quindi è necessario prendere tutte le precauzioni necessarie quando la si maneggia.

L’oleandro è un arbusto che si riproduce facilmente per talea. Ma ha un grande spessore alla base e raggiunge oltre i 15 metri di altezza.

Quanto tempo dovremmo lasciare le talee di oleandro in acqua?

Le talee di oleandro vanno lasciate in acqua per almeno 24 ore aggiungendo un po’ di vitamina B1 per farle riprodurre più facilmente. Essendo un arbusto molto duro e resistente, viene lasciato in acqua in modo che possa essere ben idratato per la semina.

L’acqua dove è stata posta la talea dell’oleandro non può essere utilizzata per un’altra pianta o per un altro processo perché l’oleandro è velenoso e può lasciare residui che possono causare gravi danni.

È conveniente usare il compost o il compost?

È molto probabile che l’oleandro possa riprodursi in qualsiasi tipo di terreno, ma se deve essere piantato in giardini o in vaso, si consiglia di dargli tutte le condizioni per il suo sviluppo.

Si consiglia pertanto di utilizzare un terriccio di impianto leggero, ricco di humus e con un buon drenaggio, poiché le radici dell’oleandro soffrono di umidità stagnante.

Gli orticoltori raccomandano anche di usare pacciame per piante d’appartamento o una miscela di terreno di erica, terreno di semina e terreno del giardino. La sabbia utilizzata per piantare talee di oleandro può essere del tipo che si trova sulle rive dei fiumi.

Per il terriccio o substrato dell’oleandro, si consiglia di evitare terreni argillosi, e se necessario si può modificare il substrato con un fertilizzante multiuso come il 20-20-20.

Una volta che le talee di oleandro sono state seminate e annaffiate abbondantemente per un periodo di 30 secondi, la pianta va immersa in un contenitore d’acqua fino a quando non smette di gorgogliare.

Le talee di oleandro piantate nel vaso vanno poste all’interno di un ambiente ad effetto serra, un sacchetto di plastica nera, per dargli le condizioni di umidità necessarie che richiede per attivarsi.

Quanto tempo impiega di solito ad uscire una talea di oleandro?

Le talee legnose e arbustive come l’oleandro possono richiedere un anno o più per produrre una nuova pianta.

In alcuni casi e a seconda del taglio dell’oleandro, le radici possono uscire rapidamente, ma non è la solita cosa. 

Pertanto, devi essere molto paziente con l’oleandro, anche se lo compenserà in seguito con i bellissimi fiori che germogliano.

Bibliografia e riferimenti

  • Bent Ana. (2019). Grande libro di giardinaggio indoor. Prima edizione. Servilibro Ediciones, SA Madrid-Spagna. PP 43-47.
  • Manuale di propagazione delle piante superiori. Autonomous Metropolitan University, prima edizione digitale 2017, Coyoacán. Messico PDF.

Banca dati digitale

  • Naturdecora.com. Come riprodurre l’oleandro per realizzare un bonsai. Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=8QE5UKhP5co
  • Giardino forestale di Jaime.com. Come fare talee di oleandro senza ormoni. Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=CU13CzxpBsA
  • Enlesia, (2017). Talee di oleandro radicanti. Riprodotto da: https://propagacionvegetalenlaetsia.wordpress.com/2017/10/19/enraizamiento-de-esquejes-de-adelfa-nerium-oleander/
  • Un semplice trucco per far crescere le piante per talea . Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=GfHWU_y_gX8
  • Ecured.com. talee Riprodotto da : https://www.ecured.cu/Esqueje
  • López D e Carazo N. La produzione di talee. Riprodotto da: https://www.researchgate.net/publication/28280218_La_produccion_de_esquejes
  • Mipielrincondelasplantas.com. Come riprodurre le piante per talea/Oleandro . Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=29zRfTDFIAw
Nella nostra pagina puoi saperne di più sulla riproduzione per talea di alcune piante e alberi:
  • Talee di rosa.
  • Talee del cespuglio di rose in patata.
  • Talee di olive .
  • Ritagli di rosmarino .
  • Talee di lavanda.
  • Talee di gelsomino.
  • Talee di edera .
  • Talee di geranio.
  • Talee di mandarino.
  • Talee di cipresso.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Dracena marginata.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Camelia .
  • Talee di cactus.
  • Talee di bouganville.
  • Talee di bambù.
  • Talee di patate dolci.
  • Talee di bosso.
  • Ritagli di carciofi .
  • Talee di begonia.
  • Talee di alberi.
  • Ritagli di mandorle .
  • Talee di aloe vera.
  • Talee di oleandro .
  • Talee di agrifoglio.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.