Suggerimenti

Come raccogliere i fagiolini e conservarli per un uso a lungo termine

Ti piacciono i fagiolini freschi? Ti piacerebbe coltivarli tu stesso?

Coltivare i fagiolini è semplice, ma imparare quando raccoglierli e come prepararli per la cottura è un gioco completamente diverso.

Non è particolarmente difficile, ma richiede un po’ di know-how. Se volete imparare a raccogliere i fagiolini freschi e a prepararli per la cottura o l’inscatolamento, siete venuti nel posto giusto.

Vi farò sapere i dettagli che dovete sapere. Ecco come raccogliere e preparare con successo i fagiolini freschi:

>


Come raccogliere i fagiolini

Ci sono molte varietà di fagioli. In questo articolo mi riferirò principalmente ai fagiolini e ai fagioli verdi e ai fagioli spagnoli.

Queste sono due delle varietà di fagiolini più popolari. Tuttavia, alcune delle regole qui delineate funzioneranno bene anche per altre varietà di fagioli:


1. Le piante sane producono

Il primo passo nella raccolta di fagiolini freschi è quello di coltivare piante sane. Per produrre piante sane, assicuratevi che le piante abbiano un terreno sano in cui crescere, assicuratevi che ottengano le sostanze nutritive che desiderano, annaffiate le piante di fagiolini in modo adeguato e tenete a bada le erbacce.

Una volta fatte queste cose, dovete essere sicuri che le vostre piante produrranno molti fagiolini sani. Anche attirare gli impollinatori nel vostro giardino vi aiuterà.


2. guardare con attenzione

Dopo qualche settimana, inizierete a vedere i fiori sulle vostre piante di fagioli verdi. Da questi fiori sbocceranno i baccelli di fagiolini.

I baccelli sono di colore verde brillante, quindi si nascondono facilmente nelle piante. Assicuratevi di esaminare ogni pianta con attenzione quando cercate i vostri fagioli.

Uno dei miei trucchi è quello di spostare la pianta in un luogo dove si può vedere il fondo del fagiolo verde. Questo produrrà un sacco di fagioli e avrete maggiori possibilità di trovarli su ogni pianta.

Se avete un grande giardino con diverse piante di fagioli verdi, è facile ignorarle. Cercate di essere il più scrupolosi possibile quando guardate le piante in cerca di baccelli di fagiolini.


3. Scegliere il momento giusto

L’ultimo consiglio per la raccolta dei fagiolini è quello di monitorarli da vicino e regolarmente. I fagiolini sono migliori (secondo me) se raccolti giovani. Sono più morbide e hanno un sapore migliore.

Tuttavia, ad alcune persone piacciono i fagioli chiamati “conchiglie”. Questi fagioli hanno i baccelli più duri e i semi più grandi all’interno.

Forse dovrete provare entrambi per trovare la vostra preferenza, ma da parte mia, io preferisco i fagioli più giovani e più morbidi.


Come preparare i fagiolini freschi

Una volta raccolti i fagiolini, la festa è appena iniziata. È necessario saper lavorare i fagiolini freschi per poterne gustare appieno il sapore. Ecco come si fa:


1. Rimuovere le parti indesiderate

>

I fagiolini freschi contengono alcune parti indesiderate. Hanno estremità che devono essere rimosse, e alcune varietà hanno corde che devono essere anch’esse rimosse.

Il primo passo nella preparazione dei fagiolini è quello di rimuovere ogni estremità. Questi saranno i segmenti taglienti dei fagioli.

Non rimuovere troppa quantità di fagioli quando si rimuovono le punte. Solo la parte appuntita che alla maggior parte delle persone non piace mangiare.

Una volta rimosse le estremità, si dovrebbero notare le stringhe che vanno da un’estremità all’altra del fagiolo.

A volte le corde si staccano quando le estremità vengono rimosse. In ogni caso, assicurarsi che le corde siano completamente rimosse dai fagiolini.

Se non si tolgono queste corde, si cuociono con i fagioli. Si incastrano nei denti e non hanno un buon sapore.

Fate attenzione a questa fase del processo in quanto può influire sulla qualità dei vostri fagioli quando sono cotti o in scatola.


2. Scomporli

>

Una volta che i fagioli sono stati spogliati dei loro fili e delle loro estremità, è il momento di romperli. Se si lascia un fagiolo verde intero, nella maggior parte dei casi sarà troppo grande da mangiare.

È quindi importante assicurarsi di rompere il fagiolo verde dove ogni fagiolo si trova all’interno del baccello.

Mettete il fagiolo verde tra il pollice e l’indice dove sentite un fagiolo all’interno del baccello. Rompere delicatamente il fagiolo, e dovrebbe rompersi facilmente. Andare contro la direzione in cui cresceva il baccello del fagiolo verde.

Ad esempio, se il fagiolo verde ha una curva ed è curvato verso il basso, si vorrebbe saltare verso l’alto dove il fagiolo incontrerebbe resistenza. In questo modo è più facile fare un taglio netto.

Assicuratevi di eliminare i fagioli marci in questa fase del processo. Se sono scoloriti, hanno buchi o qualsiasi altra cosa che li faccia sembrare poco appetitosi, scartare quelle parti di fagioli.


3. Date loro una doccia

Una volta che tutti i fagioli sono rotti, è il momento di metterli in un lavandino di acqua fredda. Spostare i fagiolini nell’acqua per liberare i fagiolini dallo sporco e dagli insetti.

Se l’acqua diventa marrone e sporca, svuotate l’acqua, mettete i fagioli dall’altra parte del lavandino, riempite con acqua fresca e continuate a pulire i fagioli.

Fate questo fino a quando non siete sicuri che i fagioli siano il più puliti possibile.


4. Prepararsi per l’inscatolamento

In ciascuna delle fasi successive del processo, dovete decidere cosa fare con i vostri fagiolini.

Ne avete raccolto un gran numero e dovete conservarne un po’ per un uso successivo o ne avete abbastanza per un solo pasto?

Se avete raccolto abbastanza fagiolini da conservarli, l’inscatolamento è una buona idea. Questo richiede vasetti in muratura, sale in scatola, un’autoclave, coperchi e anelli freschi per i vasetti.

Se si dispone di tutti questi materiali, è possibile seguire il processo di inscatolamento dei fagiolini e godersi i fagiolini freschi per tutto l’inverno senza consumare alcuno spazio di congelamento.


5. Prepararsi al congelamento

Un’altra opzione per conservare i fagiolini per un uso successivo è il congelamento. Ciò richiede spazio nel congelatore, ma non richiede attrezzature specializzate.

Dopo aver lavato i fagiolini, fate bollire una pentola d’acqua sul fuoco. Mettete i fagiolini nella pentola dell’acqua bollente per uno o due minuti.

Togliere i fagioli dall’acqua bollente con un cucchiaio a fessura e metterli in un lavandino di acqua fredda. Una volta che i fagiolini si sono raffreddati, scolateli e metteteli in un sacchetto di plastica per il congelamento.

Il sacchetto deve essere riempito a circa ¾ del percorso completo. Chiudere la borsa fino alla fine, tranne che nell’angolo.

Iniziare a premere il sacchetto dal basso verso l’alto. Rimuovere quanta più aria possibile dal sacchetto del congelatore.

Una volta che l’aria è stata rimossa, il sacchetto deve essere sigillato, etichettato e posto nel congelatore per un uso successivo. Osservate i fagiolini per assicurarvi che non si brucino nel freezer.


6. Cucinarli

Se avete raccolto abbastanza fagiolini per fare un pasto, è importante rendersi conto che i fagiolini freschi richiedono molto più tempo per cucinare rispetto ai fagiolini in scatola acquistati in negozio.

Ci sono molte ricette per la preparazione di fagiolini freschi. Uno dei miei preferiti è nella pentola. Mettete nella pentola i fagiolini, due tazze d’acqua, i fiocchi di cipolla e due cubetti di brodo di carne e lasciate cuocere i fagioli a fuoco vivo per circa quattro ore o più.

Tenerli d’occhio perché i tempi di cottura variano da un fornello all’altro a seconda della temperatura della pentola.

Un’altra opzione per cucinare i fagiolini freschi è sul fuoco. Mettete i fagiolini in una pentola. Riempire la pentola con acqua fino a coprire i fagiolini. Aggiungere gli ingredienti desiderati, come grasso di pancetta, pancetta, fiocchi di cipolla, cipolle saltate, cubetti di brodo o aceto di sidro di mele.

Portate i fagiolini ad ebollizione, mettete il forno a fuoco medio-basso e cuocete i fagioli per due o tre ore.

Anche in questo caso, il tempo può variare a seconda della stufa. Teneteli d’occhio e quando i fagiolini saranno teneri, saranno pronti per essere mangiati.

Infine, il metodo preferito di mia madre è quello di accendere i fagiolini sul fornello di notte. Permette loro di raggiungere l’ebollizione, ma spegne la stufa dopo l’ebollizione. Mette un coperchio sui fagiolini e li lascia riposare finché non è pronta per andare a letto.

Mette i fagioli in frigorifero durante la notte, ma li rimette sul fuoco la mattina dopo e li fa bollire di nuovo.

Questa volta li fa bollire per un’ora. Mettere il coperchio sulla padella, lasciarli sul bruciatore caldo (assicurandosi che abbiano abbastanza liquido per gestire il calore residuo), e lasciarli fino all’ora di pranzo più tardi nella giornata.

Fa il primo passo preparando la cena la sera prima e la finisce preparandosi per il lavoro la mattina dopo. Permette loro di smaltire i fagiolini freschi in modo adeguato.

Una volta che si inizia a mangiare fagiolini freschi, è difficile tornare a quelli che si comprano sullo scaffale del supermercato.

Bene, ora sapete come raccogliere i fagiolini, come prepararli, come conservarli e anche come usarli.

Speriamo che questo vi aiuti a mangiare più verdure fresche e vi incoraggi anche a includere i fagiolini nel vostro orto, anno dopo anno.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *