Suggerimenti

Cura della pianta Ceanothus arboreus

Il genere Ceanothus , della famiglia Ramnáceas , è composto da più di 50 specie di piccoli arbusti e alberi originari del Nord e Centro America. Alcune specie del genere sono Ceanothus arboreus (tree kapok), Ceanothus thyrsiflorus, Ceanothus americanus, Ceanothus griseus, Ceanothus delilianus, Ceanothus coeruleus, Ceanothus rigidus, Ceanothus papillosus.

Riceve i nomi comuni di Ceanoto arboreo e Lilo dai Monti Catalina.

È un arbusto sempreverde con un portamento di crescita esteso che raggiunge i 6-8 metri di altezza. Le foglie sono più o meno arrotondate e di un interessante verde scuro. Ma soprattutto, i suoi abbondanti e profumati fiori blu sono molto decorativi. Fioriscono da metà primavera a inizio estate.

Possono essere utilizzati per realizzare barriere antivento, in piccoli gruppi o come esemplari isolati in giardino. I loro fiori possono essere utilizzati per realizzare decorazioni floreali.

La chioma dell’albero si sviluppa bene nelle esposizioni al sole o all’ombra molto chiara ed è in grado di resistere a qualche sporadica gelata a bassa intensità.

Il terreno non deve essere troppo calcareo, idealmente un terreno da giardino ben drenato con un po’ di sabbia e a cui si aggiunge materia organica (compost, letame o humus). Il trapianto o l’impianto al suo posto finale può essere effettuato in autunno o all’inizio della primavera.

Acqua abbastanza moderatamente, in attesa che il terreno si asciughi prima di aggiungere nuovamente acqua. Possono resistere a qualche giorno di siccità.

È sufficiente un concime all’anno, in primavera o in autunno, a base di letame o compost.

Si consiglia di potare un po’ dopo la fioritura per rimuovere i fiori appassiti e i rami danneggiati. Quando gli esemplari sono giovani, possono essere potati più intensamente per dar loro una forma.

Sono cespugli di a crescita rapida e abbastanza resistenti ai soliti parassiti e malattie, ma temono l’eccessiva umidità, sia nelle radici che nell’ambiente.

Anche se è possibile propagarsi da seme, di solito è più veloce ed efficiente utilizzando talee effettuate in estate o in autunno.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.