Suggerimenti

12 Tipi di orchidee

In altri articoli di EcologiaVerde relativi alle orchidee, abbiamo discusso di come prendersi cura di queste piante eleganti dai fiori spettacolari. Ora vogliamo che tu conosca i tipi di orchidee che puoi trovare in modo da poter scegliere quella più adatta ai tuoi gusti. Per fare ciò, faremo una piccola classificazione iniziale, per poi proseguire con alcune delle varietà più utilizzate in giardinaggio. Sono tutte bellissime e uniche, ma quale tipo di orchidea ti piace di più?

Tipi di base di orchidee

Le orchidee si dividono in tre tipi principali in base alle loro abitudini di crescita:

orchidee epifite

Le orchidee epifite hanno bisogno di un’altra pianta come supporto per il loro radicamento e crescita. Tuttavia, questo non significa che si nutrano della pianta su cui crescono, poiché ottengono i propri nutrienti dall’humus depositato nella corteccia e dall’umidità dell’ambiente. In genere crescono vicino alle cime degli alberi o sui tronchi delle piante, come le palme, che sono molto utilizzate per la loro crescita, che le mantengono in un ideale stato di semiombra.

Scopri di più sulle piante epifite, cosa sono, tipi ed esempi con questo altro articolo di EcologíaVerde.

orchidee terrestri

Come la stragrande maggioranza delle piante, le orchidee terrestri formano le loro radici all’interno della terra, lasciandole sporgere per assorbire meglio i nutrienti e l’umidità ambientale.

orchidee semiterrestri o litofite

Questo tipo di orchidee sono quelle che radicano in pietre ricoperte di muschio, oppure si possono trovare anche radicate su foglie del terreno che si stanno decomponendo. Sebbene il loro gruppo sia molto più piccolo dei due precedenti, sono una delle più utilizzate come piante da interno.

Orchidea Calanthe

Conosciuta come Calanthe, questa orchidea proviene da climi tropicali e orientali. Si differenzia dalle altre specie tropicali in quanto appartiene al gruppo delle orchidee terrestri. Questa specie ha una fioritura spettacolare e i suoi fiori hanno una vasta gamma di colori.

orchidea cattleya

Questa orchidea prende il nome dal primo europeo in grado di riprodurla e coltivarla con successo. L’ orchidea Cattleya è originaria dei Caraibi e dell’America Centrale, è caratterizzata da fiori grandi e colori intensi. Tanto che alcuni fiori possono raggiungere più di 30 centimetri di diametro.

orchidea cymbidium

Questa varietà di orchidee è molto conosciuta e, infatti, è molto apprezzata dai fioristi e dalle aziende di design di interni ed esterni per i suoi fiori, poiché sono molto curiosi perché sembrano cera e sono anche molto resistenti. La specie di orchidea Cymbidium proviene dall’Asia tropicale e dall’Australia.

Orchidea Masdevallia

Conosciuta anche comunemente come l’orchidea del nibbio, ha fiori suggestivi e foglie allungate che terminano in una specie di filo che sfiora quasi il suolo. Questa varietà chiamata Masdevallia orchid proviene principalmente dal Sud America, anche se possiamo trovarla anche nelle isole caraibiche e in Messico.

orchidea aerangis

Questa specie è originaria dell’Africa tropicale e dell’isola del Madagascar. L’ orchidea Aerangis riceve comunemente il nome di orchidea colibrì per l’appartenenza al tipo di orchidee epifite, cioè situata sugli alberi. Grazie alle sue forcelle cresce sulle cime degli alberi e produce una grande fioritura. Sebbene i suoi fiori siano piccoli e generalmente bianchi, hanno un grande valore ornamentale. Inoltre sprigiona un gradevole profumo.

orchidea dendrobium

È una delle varietà con un numero enorme di esemplari e predilige ambienti temperati e freschi. Una delle caratteristiche più sorprendenti della varietà di orchidee Dendrobium è che hanno tutte qualcosa di simile a uno sperone.

orchidea phalaenopsis

L’ orchidea Phalaenopsis è uno dei tipi di orchidee più conosciuti e commercializzati. Conosciuta come orchidea farfalla per via della forma dei suoi fiori, è una delle orchidee più facili da coltivare e curare per i principianti. Inoltre, sono molto facili da riprodurre per talea e ne esistono più di 50 varietà diverse.

Se hai in mente di avere una varietà di queste piante o di iniziare a riprodurle per venderle come vivaio, ti consigliamo di consultare questo altro articolo su Riprodurre le orchidee: come farlo.

Coelogyne Orchidea

La specie di orchidea Coelogyne ha varietà dei due tipi principali ed è originaria del sud-est asiatico, anche se possiamo trovarla anche in aree come la Nuova Guinea e le Isole del Pacifico. Alcune orchidee di questa varietà hanno pannocchie pendenti, come quelle nell’immagine qui sotto. I suoi fiori sono generalmente bianchi con un centro giallo.

Vanda Orchidea

I suoi fiori sono luminosi e hanno una colorazione varia che va dai toni bluastri a quelli più caldi come l’arancione. Ha anche una fioritura abbondante e i suoi fiori sono grandi. Le orchidee Vanda sono caratterizzate dalla loro crescita monopodiale, cioè sospese sui rami degli alberi. Possono anche essere mantenute come piante da interno, poiché richiedono cure molto basilari.

Qui puoi saperne di più su Come coltivare orchidee sugli alberi.

Oncidium Orchidea

Conosciuta anche come l’orchidea della pioggia dorata per il colore giallo intenso dei suoi fiori, è originaria del Sud America, ma si trova anche in Messico. Alcune varietà di questa specie hanno punti o strisce di colori caldi come il rosso o il marrone. Si ramificano in grandi pannocchie fiorite.

orchidea lycaste

Un altro dei tipi di orchidee dall’aspetto esotico è l’orchidea Lycaste. Una delle particolarità dell’orchidea Lycaste è che si riproduce per mezzo di pseudobulbi. Da queste spuntano foglie piegate e hanno fiori sorprendenti per il loro colore e dimensione. Questa è una specie originaria del Sud America ed è una specie rara da vedere nei fioristi, quindi non è facile da ottenere.

orchidea cambriana

Questa specie è stata creata attraverso ibridazioni e incroci con altre specie di orchidee. Come l’orchidea Lycaste, si riproduce per mezzo di pseudobulbi, da cui nascono foglie e fiori. L’ orchidea Cambria è uno dei tipi di orchidee che appartengono al gruppo delle epifite e non richiede cure troppo complesse.

Di seguito puoi vedere un video su molti di questi tipi di orchidee per vedere più immagini di queste e conoscerle un po’ meglio. Inoltre, di seguito imparerai a conoscere la loro cura.

Come prendersi cura delle orchidee: informazioni di base

Per finire, vogliamo darti alcuni consigli per prenderti cura delle orchidee e, per questo, ti consigliamo di consultare gli altri articoli di EcologíaVerde che fanno parte della pratica guida alla cura delle orchidee:

Inoltre, qui lasciamo un video che spiega la cura dell’orchidea Phalaenopsis, che è la più diffusa nelle case.

Se desideri leggere altri articoli simili a 12 tipi di orchidee, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.