Suggerimenti

Trapiantare un’orchidea: come e quando farlo

Quando si trapianta un’orchidea, è necessario avere un paio di abilità di base affinché il processo abbia successo. Qui, a EcologíaVerde, ti insegneremo come trapiantare un’orchidea correttamente, come e quando farlo, i materiali da utilizzare e i passaggi.

Inoltre, in questo articolo imparerai anche i passaggi da seguire per trapiantare orchidee con fiori in un altro contenitore, più grande o di materiale più adatto, o per trapiantarle in un tronco.

Quando trapiantare un’orchidea

Le orchidee sono piante che solitamente non necessitano di essere trapiantate regolarmente, infatti generalmente si consiglia di farlo ogni due anni al massimo. Potrebbero esserci anche altri fattori che indicano che la tua orchidea ha bisogno di un trapianto:

  • Quando il contenitore, il vaso o l’aiuola in cui si trova la pianta è diventato troppo piccolo. Se le radici della nostra pianta iniziano a traboccare troppo, è un’indicazione che l’orchidea starà meglio in uno spazio leggermente più spazioso. Ciò nonostante, è bene ricordare che più chiuso è il luogo in cui cresce, più abbondante sarà la fioritura.
  • Quando il supporto è stato compattato e non drena in modo ottimale. Ciò provoca il peggioramento della ritenzione idrica e la decomposizione di parti della pianta a causa della continua esposizione all’acqua.
  • Quando la pianta è danneggiata da un possibile parassita o infezione fungina. Questo evento è facilmente riconoscibile poiché le radici hanno una colorazione marrone o più scura del solito, inoltre le sue foglie verde intenso virano al giallo. Se ritieni che sia così, ti consigliamo anche questo altro articolo sui fungicidi fatti in casa per orchidee.

Non dimenticare che in caso di trapianto di orchidea, va fatto quando la pianta è in uno stato di letargo, subito dopo la fioritura.

Come trapiantare un’orchidea in un vaso più grande

Prima di trapiantare l’orchidea, è importante che il substrato della pianta sia leggermente inumidito in modo che, rimuovendo le radici, si evitino rotture e possibili lesioni. Sia gli strumenti utilizzati per effettuare una potatura leggera di parti della pianta in pessime condizioni, poiché bisogna sfruttare il momento del trapianto per curare questo aspetto, sia il contenitore dove andremo a piantarla devono essere pulito e disinfettato. Qui vi diciamo tutto sulla potatura delle orchidee. Si consiglia inoltre di utilizzare fungicidi durante questo processo per prevenire possibili malattie durante il trapianto.

Per trapiantare un’orchidea in un vaso più grande perché quello attuale è troppo piccolo, segui questi semplici passaggi:

  1. Scegli un contenitore trasparente o uno che consenta alle radici di catturare facilmente la luce solare per la fotosintesi. Ci sono vasi per orchidee che incorporano già un fondo per facilitare il drenaggio.
  2. Metti nel vaso nuovo i ciottoli o le palline di ceramica espansa che puoi trovare in qualsiasi giardino. Il resto va coperto con un substrato speciale per orchidee, a base di pino o abete, evitando di compattarlo in modo che le radici si muovano liberamente.
  3. Nel caso in cui si abbiano radici tagliate in cattive condizioni, è meglio riservare la pianta senza annaffiarla per un paio di giorni in modo che le ferite causate dalla potatura vengano chiuse per evitare infezioni.
  4. Non è consigliabile utilizzare molto fertilizzante. È meglio lasciar passare un po’ di tempo prima di somministrare una dose più generosa. Utilizzare sempre fertilizzanti specifici per orchidee.
  5. Sposta la tua orchidea vicino a un’area illuminata con una temperatura moderata per facilitare la crescita.

Come trapiantare un’orchidea su un tronco

Un’altra opzione per cambiare un contenitore o un’orchidea di supporto è posizionarla sul tronco di un albero, poiché questi in natura crescono su di esso. Se hai un giardino o un terreno con un albero in casa, questo può essere un modo molto creativo per decorare ancora di più il tuo spazio esterno, offrendo alla pianta tutto ciò di cui ha bisogno per crescere bene. Trapiantare un’orchidea su un tronco è molto semplice con questi passaggi:

  1. Scegli il tronco in cui trapiantare l’orchidea. Evita tronchi vecchi o resinosi per proteggerlo da essudazioni tossiche e fogliame abbondante per fornire l’ombra di cui ha bisogno. È molto importante che le orchidee non ricevano la luce solare diretta.
  2. Scegli il tipo di orchidea da trapiantare, ma ricorda che non tutte sono adatte a questo tipo di trapianto. I più utilizzati sono Phalaenopsis, Cattleyas, Vandas o Dendrobium tra gli altri.
  3. Usa dei fili per tenere l’orchidea al tronco. Evitare l’uso del filo perché la ruggine danneggerebbe la pianta.
  4. Incorporate un po’ di sottofondo in modo che aderisca più facilmente al supporto che avete creato. Usa una rete o una rete di tessuto per posizionarlo.
  5. Innaffia le radici dell’orchidea per assicurarti che sia ben idratata. Forse, essendo sul tronco, l’acqua che riceve non è sufficiente a mantenere idratate le radici.
  6. Usa fungicidi e fertilizzanti per migliorarne la crescita. Essendo piantato su un tronco, può generare le proprie malattie che, a loro volta, possono infettare l’orchidea. Controlla che le radici abbiano il colore giusto e che le foglie non siano ingiallite.

Trapiantare le orchidee in fiore

Infine, se abbiamo appena acquistato la nostra orchidea e vogliamo trapiantarla in un vaso migliore anche in piena fioritura, è necessario seguire alcune linee guida:

  1. Rimuovere tutto il substrato, cioè la corteccia di pino, per rimuovere l’orchidea con molta attenzione.
  2. Metti la pianta in fiore nel nuovo contenitore dove dovrai aggiungere il nuovo substrato.
  3. Assicurati che abbia spazio per consentire alle radici di muoversi liberamente ma che sia ben supportato.
  4. Usa dei paletti per mantenere la forma degli steli e aiutarli a sostenere il peso dei fiori in questo processo di trapianto e adattamento, poiché questa è senza dubbio l’opzione più consigliata.

Se desideri leggere altri articoli simili a Trapiantare un’orchidea: come e quando farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.