Suggerimenti

Cai xin: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Sebbene la sua origine non sia nota con precisione, noto anche come cavolo cinese , il cai xin è un ortaggio molto popolare nella gastronomia cinese e in varie culture dell’Eurasia, dell’America e di altre zone temperate.

Ha un sapore fresco simile a quello del cavolo cappuccio e della bietola. Può essere coltivata in giardino, in vaso e anche indoor.

Lo xin cai è ampiamente consumato in molti piatti. È povero di grassi saturi e colesterolo. Oltre ad essere una buona fonte di proteine, contiene anche fibre alimentari, tiamina, niacina, fosforo, nonché vitamine A, C, potassio e manganese.

Punti importanti quando si semina cai xin
  • Nome scientifico: Brassica rapa subsp. chinensis.
  • Nome comune: Bok choy, pak choi, cai xin, cavolo cinese, cavolo cinese, bietola cinese.
  • Altezza: 60 centimetri.
  • Necessità di luce: esposizione diretta.
  • Temperatura: climi temperati .
  • Irrigazione: alta.
  • Fertilizzante : fertilizzante generale.

Quali sono le caratteristiche del cai xin?

La xin cai è una pianta annuale o biennale verde, a crescita rapida. Raggiunge un’altezza che varia dai 30 ai 60 centimetri. È un tipo di cavolo con foglie sciolte, senza particelle e con grossi fusti di foglie bianche o verdi e tenere che sono raggruppate in grappoli.

Le piante arrivano a formare un cespo eretto, con foglie allargate verso l’ esterno . I gambi bianchi o verdi sono simili a quelli del sedano . Tuttavia, quelli di cai xin sono più lisci e non fibrosi.

I fiori della xin cai sono raggruppati in mazzi lunghi da 10 a 30 centimetri e sono concentrati all’apice dell’infiorescenza. I loro sepali sono verdi e i loro petali obovati sono gialli. Fioriscono durante i mesi di aprile e maggio.

Il suo frutto è una specie di baccello verde, chiamato silique, lungo da 2 a 8 centimetri; ciascuno contiene fino a 18 semi. I semi invece sono sferici, con tonalità nerastre o brune, che possono misurare 2 millimetri di diametro.

 

Quando seminare cai xin?

Il periodo di semina all’aperto avviene nei mesi di marzo, luglio e agosto. La vendemmia principale avviene nei mesi di agosto, settembre e ottobre.

Si consiglia di attendere 2 settimane dopo l’ultima gelata nella regione per seminare il cai xin . Temperature superiori a 23°C possono causare ustioni alle foglie. Al di sotto dei 10°C, la pianta inizia a fiorire e le sue foglie smettono di crescere come fanno normalmente.

Dove piantare cai xin?

La cai xin germina in luoghi dove il clima è mite e la temperatura oscilla tra i 15 e i 25°C. Si adatta comunque bene ad estati calde e secche con inverni differenziati.

Cresce in terreni freschi, umidi, porosi e ricchi di humus . Dovrebbe essere piantato in pieno sole o ricevere almeno 3-5 ore di luce solare al giorno, in luoghi protetti dal vento.

Come preparare il terreno?

Lo xin cai può essere coltivato su terreni pianeggianti, ben drenati, privi di sassi e ghiaia o poco profondi, con una profondità di 45 centimetri. Si consiglia di seminare in substrati a tessitura leggera e terriccio sabbioso, in terreni composti da 60% sabbia, 30% limo e 10% argilla.

Il pH ottimale varia da 5,5 a 6,8, ma può essere trovato in terreni con un’alcalinità o un indice di acidità più o meno elevati. Se è necessaria la modifica del terreno, può essere preparato aggiungendo letame ben marcio o fertilizzante organico ad alto contenuto di azoto, fosforo e potassio.

Come innaffiamo il cai xin?

Lo xin cai ha bisogno di molta acqua per crescere, in quanto ha radici poco profonde ed è intollerante alla siccità.

Se il substrato viene lasciato asciugare, anche le piante si asciugheranno e diventeranno semi, quindi è necessario monitorare l’umidità del terreno in crescita.

È possibile utilizzare irrigatori, nastro gocciolante o tubi flessibili per mantenere il terreno leggermente umido, ma non inzuppato.

Quante volte innaffiamo il cai xin?

Il terreno deve essere mantenuto uniformemente umido, soprattutto durante la germinazione dei semi di cai xin . Pertanto, queste piante dovrebbero essere annaffiate regolarmente, un pollice di acqua a settimana, evitando che il substrato si secchi tra un’annaffiatura e l’altra.

Uno strato di pacciame può essere aggiunto sull’area di coltivazione del cai xin per trattenere l’umidità e regolare la temperatura dell’area.

Come seminare un cai xin passo dopo passo?

Come accennato in precedenza, il clima è la chiave per la crescita del cai xin . Ecco i passaggi per coltivare questa pianta all’aperto.

  1. Inizia il processo di crescita 4 o 5 settimane prima dell’ultimo gelo.
  2. Metti i semi in un contenitore all’interno, profondo 6 millimetri o un centimetro, con quasi 3 centimetri di spazio tra ogni pianta .
  3. Attendi da 4 a 8 giorni affinché il seme germini.
  4. Trapiantare le piantine in giardino e separarle ogni 30 centimetri l’una dall’altra quando la temperatura supera i 10 ºC.

Se vuoi coltivare cai xin all’aperto, dovresti aspettare 1 o 2 settimane prima della data dell’ultimo gelo nella regione.

Di che cure ha bisogno il cai xin?

È importante rimuovere le erbacce in modo che la pianta non combatta con altre specie per i nutrienti necessari. Se lo si desidera, è possibile creare pacciamatura per dare ulteriore protezione e cura al raccolto e al suolo.

Coprire la cai xin con coperture a file galleggianti può essere utile per scacciare alcuni insetti che colpiscono le foglie della pianta ed evitare così segni o buchi sulle stesse.

Quali parassiti e malattie colpiscono cai xin?

Lo xin cai è suscettibile a molti parassiti e malattie. Nel caso dei parassiti si registrano: cavolo bruco ( Pieris brassicae e P. rapae ), afidi ( Aphis gossypii e Myzus persicae ), ciambella nera ( Spodoptera littoralis ), afide cenerino ( Brevicorne brassicae ) e la falena del cavolo cappuccio ( Plutella xilostella ).

In caso di malattie, Cai xin è stata colpita da: peronospora ( Peronospora parasitica ), macchia batterica ( Pseudomonas syringae ), muffa bianca ( Sclerotinia sclerotiorum ), macchia fogliare ( Alternaria brassicae e A. brassicicola ) e ruggine bianca ( Albugo candida ).

Riferimenti

  • https://en.wikipedia.org/wiki/Choy_sum
  • https://es.wikipedia.org/wiki/Brassica_rapa_subsp._chinensis
  • https://www.specialtyproduce.com/produce/Choi_Sum_Flowers_11972.php
  • https://www.mercadoflotante.com/blog/foodiepedia/choi-sum/
  • fiore di cai xin
  • https://www.magicgardenseeds.es/Es-bueno-saber…/Repollo-chino-Pak-Choi-Bok-Choy-%27Tai-Sai%27-(Brassica-rapa-subsp.-chinensis)-orgánico-A .BRA08-BIO-
  • http://sinavef.senasica.gob.mx/CNRF/AreaDiagnostico/DocumentosReferencia/Documentos/MaterialDivulgativo/Infografias/Catalogo%20de%20malezas%20de%20Mexico%20Familia%20Brassicaceae%20(Cruciferae).pdf
  • http://repositorio.uchile.cl/handle/2250/178568
  • http://www.conabio.gob.mx/malezasdemexico/brassicaceae/brassica-rapa/fichas/ficha.htm
  • https://www.gardeningchannel.com/grow-bok-choy-brassica-rapa-subsp-chinensis/
  • https://gardenerspath.com/plants/vegetables/grow-bok-choy/
  • https://www.thespruce.com/how-to-grow-bok-choy-4125560
  • https://www.missouribotanicalgarden.org/PlantFinder/PlantFinderDetails.aspx?taxonid=261920&isprofile=0&
  • https://www.uog.edu/_resources/files/wptrc/BokChoy.pdf

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.