Suggerimenti

Come piantare l’avena nel tuo giardino: [Guida, cura e passo dopo passo]

La farina d’avena è uno dei i cereali più famosi al mondo , insieme al frumento , e il suo utilizzo si è diffuso negli anni in quanto alimento di facile raccolta e di facile integrazione nella dieta quotidiana sia dell’uomo che del bestiame.

Lo sapevate…
Lo sapevi che l’avena ha il titolo di cereale con la più alta percentuale di proteine?

Se sei interessato a imparare come coltivare l’avena , questo è probabilmente il tuo articolo. 

Ti mostriamo tutti i punti importanti da tenere in considerazione , come: la preparazione del terreno e il luogo di semina. Quando seminare e quali passaggi seguire. 

Date un’occhiata e non ve ne pentirete

   

Punti importanti durante la semina dell’avena:
  • Quando? Qualsiasi periodo dell’anno è buono, anche se di solito viene seminato in inverno per raccogliere in estate. 
  • Dove? Ha bisogno di almeno 6 ore di luce solare al giorno.
  • Tempo di raccolta? Circa 5 mesi dopo che ha germogliato.
  • Come prepariamo il terreno? Ricco di sostanza organica, coltivato, senza erbacce. Con un’alta percentuale di azoto (vedi legumi ) e che il terreno drena sufficientemente.
  • Come innaffiamo? Si consiglia l’irrigazione a goccia . Dapprima annaffiature abbondanti (ogni due o tre giorni, circa 30-40 minuti). Quando ha germogliato puoi distanziare la frequenza di irrigazione.
  • Come lo seminiamo? Qui passo dopo passo.
  • Come viene raccolto? Tagliarlo con un coltello per più facile. Quindi scegli i semi maturi tra quelli ancora verdi.
  • Associazioni favorevoli? Patate , mais , camomilla , aglio e papaia .
  • Piaghe e malattie? Carbone vestito , ruggine arancione e muffa polverosa .

Quali associazioni favorevoli ha la farina d’avena?

L’avena viene solitamente prodotta su larga scala , ma puoi anche coltivarla in casa . Di solito viene piantato dopo la raccolta della patata o del mais .

Poiché i parassiti dell’avena sono principalmente funghi, puoi piantare camomilla , aglio o papaia insieme alla farina d’avena per ridurre il rischio.

Dove vogliamo piantare l’avena?

Puoi seminare l’ avena in un vaso o nel tuo giardino .

L’avena è un raccolto abbastanza resistente , il che significa che può essere crescono sia in inverno che in estate

Allo stesso modo, prova a piantarlo in un posto dove può  essere esposto al sole per almeno sei ore. 

Assicurati che tra ogni pianta di avena ci sia una distanza compresa tra 25 e 30 centimetri per evitare che alcune soffrano di sostanze nutritive.  

   

Quando seminare l’avena?

Potresti  seminare l’avena in qualsiasi momento dell’anno. Normalmente, l’ avena viene seminata in inverno per essere raccolta in estate.

Sebbene si possa seminare in inverno , l’avena non resiste alle gelate prolungate . Se la temperatura nella zona in cui vivi si abbassa troppo,  NON ti consigliamo di coltivare l’avena in un giardino.

Come prepariamo il terreno?

Prima devi assicurarti  che la terra è ricca di sostanze nutritive. 

L’avena può resistere a terreni compatti o sciolti. Tuttavia, puoi aggiungere compost o materia organica per assicurarti che sia l’ ideale per la farina d’avena.

L’avena richiede una percentuale significativa di azoto, quindi i fertilizzanti vengono spesso utilizzati per questo. Assicurati che siano biologici se l’avena sarà destinata al tuo consumo e prodotta su piccola scala.

Ricorda che è sempre importante verificare che il  il terreno ha un buon drenaggio. 

Come fai a sapere che il terreno drena abbastanza?
Questo può essere fatto prendendo una piccola porzione e mettendola in uno scolapasta. Quindi innaffia questa come se fosse una pentola e controlla che goccioli senza difficoltà, ma anche che l’acqua scorra liberamente.

   

Se il terreno è molto argilloso o troppo sabbioso , puoi scegliere di aggiungere un substrato sul fondo del vaso o mescolarlo con il terreno del tuo giardino.

Come innaffiamo il raccolto di avena?

Innaffia abbondantemente l’avena finché questa non è germinata . Successivamente ridurre la frequenza , ma mantenere sempre umido il terreno in modo che la pianta non smetta di crescere.

Se la farina d’avena è già umida , non darle troppa acqua per evitare di ristagnare l’area e far marcire le radici.

   

La semina dell’avena passo dopo passo

  1. C omprueba che la terra sia corretta, allenta il terreno e rimuovi le erbacce se ne trovi.
  2. Fa un piccolo foro nel terreno di circa due centimetri di profondità e sparge alcuni semi sulla terra . Anche se non deve essere esatto, cerca di avere circa due semi per ogni due centimetri quadrati.
  3. Coprire i semi con terra a mano o usando un piccolo rastrello . Ricordati di non schiacciare la terra e di fare in modo che il terreno sia uniforme . Cioè, i semi vengono interrati più o meno alla stessa profondità
  4. Quindi innaffiatele come indicato e aspettate che germoglino . Fare attenzione che il terreno non sia troppo umido per evitare di attirare i funghi.
  5. Sebbene l’avena possa resistere ai climi freddi , non è molto resistente a quelli caldi, quindi potete mettere una rete che la copra in questi periodi.
  6. Puoi anche controllare la temperatura coltivando in una serra o piantando avena insieme a erbe che richiedono un’elevata umidità per assorbire l’ acqua in eccesso.

   

Quando e come si raccoglie?

Puoi raccogliere l’avena  circa cinque mesi dopo che ha germinato o nel periodo estivo . Tagliarlo con un coltello per più facile. Quindi scegli i semi maturi tra quelli ancora verdi.

Conservateli in un contenitore ermetico e non esporli al sole o all’umidità per evitare di attirare i parassiti nella dispensa .

L’avena è particolarmente sensibile al calore durante la formazione dei semi e la fioritura, quindi assicurati di raccoglierli quando il clima è mite.

Quali parassiti e malattie ha?

vestito di carbone

Il carbone di legna vestito è un parassita comune sull’avena.

Non appare all’esterno , in quanto l’aspetto della pianta sembra normale.

Tuttavia, l’interno del chicco è completamente riempito di polvere nerastra. Per controllare questo parassita, puoi disinfettare l’area e scartare i grani infetti.

Arancio Ruggine

D’altra parte, l’ arancia ruggine è un parassita specifico dell’avena.

Di solito provoca danni significativi al raccolto ed è caratterizzato dall’avere un colore arancione intenso.

Per combatterlo bisogna usare insetticidi e fungicidi . Rimuovi il raccolto contaminato e non piantare nulla dopo un mese.  

   

oidio

Infine, un altro parassita frequente è l’ oidio .

L’avena attaccata da questo parassita mostra delle macchie grigie sulle foglie, sui baccelli e sui gambi, e anche sulle spighette, nelle quali si vedono poi piccoli puntini neri.

Per combatterli, cambia il fertilizzante con uno con una percentuale inferiore di azoto e scarta anche l’area infetta.

Benefici di questa pianta

  1. La farina d’avena è un alimento ricco di fibre e molto salutare grazie al suo alto contenuto di omega 6 .
  2. È usato per preparare una varietà di piatti da frullati, colazioni e zuppe a dessert e bevande.
  3. Il fatto che abbia fibre e carboidrati ti rende soddisfatto , quindi è un buon ingrediente per mantenere un peso sano.
  4. Grazie al suo contenuto di fibre, la farina d’avena accompagnata da molta acqua è molto efficace nel trattamento dei problemi di stitichezza.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.