Suggerimenti

Seminare il mango: la guida passo passo per mangiare questo delizioso frutto [12 passaggi]

Come piantare il mango passo dopo passo:
  • Quando? Tarda primavera e inizio estate. 
  • Dove? È sensibile al freddo (albero tropicale ) e necessita di molta luce.
  • Quanto puoi misurare? Può raggiungere i 40 metri di altezza, con una chioma di 30 metri di diametro.
  • Quanto tempo ci vuole per crescere? All’età di 10 anni può dare frutti abbondanti ogni anno.
  • Come prepariamo il terreno? Finiamo ed estirpiamo .
  • Come innaffiamo ? All’inizio 1-2 volte a settimana. Allora serve molta acqua, costante ma eviteremo allagamenti. Il pH ottimale tra 4.5 e 5.7
  • Quando raccogliamo? Fioriscono da gennaio a marzo e richiedono 100-130 giorni per lamaturazionedel frutto .
  • Che buone associazioni ha? Avocado , papaya e alcuni agrumi, in particolare lime, limone e arancio. Per quanto riguarda le verdure, alcune che non richiedono molta acqua come le patate o gli asparagi .
  • Quali cattive associazioni ha? Le verdure che richiedono sole e molta acqua generalmente soffrono con un albero di mango nelle vicinanze.
  • Piaghe e malattie? Cocciniglia, mosca della frutta , falena dei fiori , atracnosi, oidio del mango e mango essiccato.

EIl mango è, insieme alla banana , il frutto tropicale più importante al mondo. Non solo è dolce e rinfrescante, ma è altamente nutriente e fornisce una serie di benefici al corpo.

La sua popolarità ha causato un’enorme richiesta nel mercato, grazie alla quale possiamo contare sui manghi quasi tutto l’anno.

L’albero di mango, noto anche come manguífera, è relativamente facile da piantare , principalmente perché si adatta senza sforzo a diversi climi e tipi di terreno .

Principali vantaggi del mango

  • Forniscono vitamine del gruppo B , vitamina A , vitamina C e diversi tipi di minerali come fosforo , calcio , magnesio e selenio .
  • Consumare maniglia può aiutarci a combattere l’estremismo o migliorare la digestione , ridurre la ritenzione di liquidi , combattere l’ anemia sideropenica , problemi di vista e ritardare l’ insorgenza di malattie degenerative .
  • Inoltre aumenta le difese ed è coinvolto nella formazione di collagene , ossa e denti e globuli rossi.
  • Favorisce l’assorbimento del ferro e, in quantità adeguate, contribuisce alla riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue e al buon controllo del glucosio.

Varietà più comuni di Mango

Originario dell’India, la coltivazione del mango è stata distribuita in tutto il mondo .

Oggi possiamo trovare importanti coltivazioni di mango in India, Indonesia, Florida, Messico, Sud Africa, Egitto, Hawaii, Israele, Brasile, Cuba e molti altri paesi.

Attualmente, possiamo considerare tre varietà di mango a seconda del luogo di selezione:

  • Tipo indiano : hanno un sapore di trementina molto marcato. La lunghezza delle fibre e il colore della pelle variano dal rosso al rossissimo. La maggior parte sono dolci e non molto acide.
  • Tipo indocinese e filippino : presentano una dolcezza molto intensa, sono privi di fibra e senza sapore di trementina. La loro pelle è verde giallastra. Nelle Filippine il più importante è il Carabao, mentre in Messico è conosciuto come “Manila”.
  • Tipo Florida : dominano la produzione di mango in quasi tutto il mondo. In generale hanno ottime caratteristiche, ma sono molto sensibili alla decomposizione interna. Hanno un colore rosso molto attraente e un alto contenuto di acidità.

Per saperne di più, leggi: Varietà di mango .

Di cosa abbiamo bisogno per coltivare il mango?

La data: quando piantare un mango?

Semina:  tra la tarda primavera e l’inizio dell’estate , quando il tempo è piovoso e soleggiato allo stesso tempo .

Naturalmente, la stagione della semina dipende dalla specie. Alcune varietà , ad esempio, possono essere seminate in agosto o settembre.

Temperatura e luminosità: dove?

Essendo un frutto tropicale, è abbastanza sensibile al freddo. Prospera meglio nelle regioni che hanno le seguenti caratteristiche:

  • Inverni moderatamente freddi.
  • Primavere leggermente calde.
  • Estati e autunni caldi.
  • Poca differenza di temperatura tra il giorno e la notte.
  • Pioggia che non supera i 30 cm all’anno.
  • La temperatura ideale è tra 26 e 37 ° C.
  • Gli alberi maturi possono resistere a temperature fino a 2ºC, purché non durino troppo a lungo.

Raccomandazioni:

  • Crescono meglio all’aperto , anche se quando gli alberi sono ancora molto giovani, possono essere riparati al chiuso in vaso per l’ inverno .
  • Cerca di piantare i manghi in luoghi soleggiati e ben ventilati .

Umidità e rischi

Il fabbisogno idrico dipende dal tipo di clima in cui vengono coltivate . Ad esempio, in terreni calcarei, può essere vantaggioso un periodo di allagamento continuo non eccessivamente lungo.

Allo stesso modo, i periodi di siccità contribuiscono alla fioritura , sebbene la dimensione del frutto diminuisca .

In termini generali, una buona distribuzione delle precipitazioni annuali è molto più importante della quantità di acqua che ricevono; quindi la piovosità annua consigliata è di 700 mm ben distribuiti .

Gli alberi di mango hanno bisogno di più acqua durante i loro primi due anni di vita , circa Da 16 a 20 litri a settimana per albero .

Una volta che l’albero è radicato, resiste molto bene alla siccità.

Per le massime prestazioni , le innaffiature devono essere periodiche , circa 400 mc per ettaro al mese .

L’irrigazione è prioritaria quando le gemme stanno per schiudersi e fino a giorni dopo la fruttificazione . Mentre il frutto cresce deve essere annaffiato una volta ogni quindici giorni , più si può interrompere l’irrigazione quando si avvicina alla maturità.

Raccomandazioni:
Come raccomandazione, puoi implementare un sistema di irrigazione per l’albero quando ha un anno, permettendo anche alla pioggia di fare il suo lavoro.

Il substrato e i nutrienti

Può vivere bene in diversi tipi di terreno , preferibilmente profondi e ben drenati .

Si consigliano terreni leggeri, in modo che le radici possano penetrare e fissarsi al suolo.

Per questo motivo, non dovrebbero essere piantati in terreni profondi meno di 1 metro .

 Il pH ottimale è compreso tra 4,5 e 5,7. 

I nutrienti essenziali sono:

  • Ossido di calcio , 1,2%
  • Magnesio , 1,1%
  • Ossido di potassio , 2,7%
  • Anidride fosforica , 0,15%
  • Azoto , 0,1%.

Tieni a mente…
  • Per mantenere alti i livelli di acidità , puoi aggiungere del muschio di torba al terreno ogni anno.
  • Evita di usare fertilizzanti chimici o qualsiasi prodotto che contenga sale , poiché possono ostacolare la crescita del tuo albero di mango.
  • Una miscela di fertilizzanti organici 6-6-6-2 è più sufficiente se vuoi concimare il tuo substrato . Scioglierlo in poca acqua per applicarlo e poi usarlo mensilmente.
  • Ricorda di non fertilizzare eccessivamente . Altrimenti, il tuo albero si concentrerà più sulla produzione di foglie che sulla produzione di frutti.

Come piantare un mango [12 passaggi]

  1. Lavorare il terreno quando è ancora asciutto per garantire l’uniformità della crescita delle vostre piante .
  2. Allo stesso modo, cogli l’occasione per pulire il terreno , rimuovendo le erbacce e i resti delle colture precedenti.
  3. Infine concimare il terreno e inumidirlo .
  4. Metti il ​​seme di mango nel terreno. Assicurati che siano tenuti a una profondità di 4 pollici con il lato concavo rivolto verso il suolo.
  5. Cerca di lasciare uno spazio tra gli alberi di almeno 5 metri .
  6. I semi impiegano dalle 2 alle 4 settimane per germogliare.
  7. Aggiungi il compost una volta che le piantine germoglianoCoprire il terreno con il compost impedirà la crescita di erbacce intorno alle tue piante che possono rubare sostanze nutritive.
  8. Per il primo anno, innaffia la tua pianta solo una o due volte a settimana. Sarai in grado di implementare un sistema di irrigazione per l’albero quando avrà un anno e lascerà che la pioggia naturale faccia il suo lavoro.
  9. Controlla periodicamente la tua pianta e i suoi dintorni. Le erbacce possono diventare un problema molto serio per gli alberi di mango. Guarda periodicamente che non appaia nei dintorni. Puoi aggiungere uno strato di pacciame intorno all’albero per intrappolare l’umidità e prevenire la crescita delle erbacce.
  10. Potatura dell’albero necesa quando fiume . Questo dà al tuo albero uno spazio adeguato per la formazione dei suoi rami, poiché il frutto si sviluppa sulla punta dei rami.
  11. Se l’albero è molto cespuglioso vicino al centro , taglia i rami a 3 cm dal tronco.
  12. Affinché la fioritura avvenga normalmente , è necessario che l’albero attraversi un periodo di basse temperature che interrompa la sua crescita vegetativa. In questo modo, gli amidi si accumulano nei germogli e viene promossa la differenziazione. In assenza di basse temperature, gli stessi risultati si possono ottenere se sottoponiamo l’albero ad una stagione secca.
  13. Nei periodi di siccità il mango tende ad acquisire un aspetto frondoso , con pochi fiori, ma molti frutti .

Raccolta e raccolta

La produzione di un albero di mango può essere considerata piuttosto elevata . Un albero di medie dimensioni , ad esempio, può produrre fino a 200 chili di frutta. 

Poiché i manghi variano di colore e dimensione a seconda della specie, è difficile stabilire quando il frutto è maturo , quindi dovrai informarti in anticipo o tagliarli per scoprirlo .

Tuttavia, la morbidezza del frutto e il suo aroma intenso sono indicatori abbastanza affidabili.

Sopra l’equatore, gli alberi di mango fioriscono da gennaio a marzo e fruttificano da giugno a settembre .

Richiedono più o meno tra i 100 ei 130 giorni dall’allegagione del frutto fino alla sua completa maturazione .

Quando la polpa del frutto è gialla fino al torsolo , significa che è pronta per essere mangiata .

Potete tagliare qualche frutto non appena notate che il colore verde della loro buccia inizia a schiarire e farli maturare in un luogo fresco e ben ventilato per 10 giorni .

Se i tuoi frutti maturano in quel periodo , significa che il raccolto è pronto per essere raccolto . Altrimenti, dovrai aspettare ancora un po ‘.

La raccolta del mango è manuale ; Bisogna fare attenzione a tagliare il frutto lasciando un peduncolo in modo da non far fuoriuscire la linfa, poiché questo fa raggrinzire il frutto e ne diminuisce la qualità.

I frutti raccolti devono essere mantenuti freschi, ma non freddi,

Sommario

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *