Suggerimenti

Oidio: causa, identificazione, prevenzione e trattamento

Avete mai passeggiato nel vostro giardino e siete mai stati sorpresi di vedere le vostre piante ricoperte di zucchero a velo?

Se avete già avuto questa esperienza, probabilmente avete appena scoperto l’oidio . Se lasciato non trattato, può creare scompiglio nel vostro giardino.

Ecco perché è importante capire cos’è l’oidio, cosa lo provoca, come prevenirlo, come curarlo e quali sono le piante più suscettibili.

Se volete saperne di più su queste risposte, siete venuti nel posto giusto perché ve lo dirò. Ecco cosa bisogna tenere a mente quando si parla di oidio:


Cos’è la muffa in polvere?

L’oidio è un fungo che compare sulle foglie delle piante. A differenza dei funghi tipici, l’oidio non ha bisogno di umidità per crescere sulle piante. Tuttavia, essendo ancora un fungo, è composto da spore che volano nell’aria sotto l’effetto del vento e della terra su altre piante, rendendolo altamente contagioso.

L’oidio può rallentare la crescita delle piante, perturbare la salute generale delle piante e, nel peggiore dei casi, uccidere le piante.


Come identificare la muffa in polvere

Foto di Ontario Crop IPM

L’oidio delle piante sembra essere stato immerso nella farina o nello zucchero a velo. Le foglie della pianta saranno ricoperte da uno strato bianco che può iniziare con piccole macchie bianche circolari.

È comune per l’oidio attaccare per primo le foglie più vecchie della pianta. Se notate che lo strato bianco e le foglie iniziano a ingiallire e ad asciugarsi, potete supporre che la vostra pianta abbia l’oidio.

L’oidio prospera a temperature tra i 60 e gli 80ºF, quindi è più comune trovare l’oidio all’inizio o alla fine della stagione di crescita, quando le temperature non sono estremamente elevate. L’oidio prospera anche nelle zone d’ombra.

Una volta che il fungo ha preso possesso delle foglie della pianta, è comune vederlo attaccato ai fiori e anche ad altre parti della pianta.


Quali sono le cause della muffa in polvere?

Ci sono molte ragioni che possono causare l’oidio. Alcuni di loro lo sono:


1. luoghi ombreggiati

Non per niente si consiglia di posizionare la maggior parte delle piante da giardino in pieno sole. Non solo dà alle vostre piante la luce solare di cui hanno bisogno per crescere bene, ma le protegge anche da alcune malattie come l’oidio.

La luce del sole manterrà asciutte le parti della pianta, riducendo la possibilità di formazione di oidio. Se le piante che state coltivando devono essere piantate in aree ombreggiate, siate iper-consapevoli dell’oidio.

Prima questa malattia viene curata, più è probabile che le piante si sviluppino.


2. scarsa circolazione dell’aria

Quando l’aria non può circolare attraverso le piante, crea un terreno fertile per l’oidio. È importante garantire che l’aria possa circolare tra e attraverso le piante, in quanto ciò consente loro di asciugarsi più rapidamente dopo l’irrigazione.


3. Acqua e umidità

L’oidio ama l’umidità elevata e le temperature elevate, ma non estreme. Le piante da serra possono quindi essere più suscettibili all’oidio rispetto alle piante da interno o alle piante che crescono all’aperto a causa dell’aumento dell’umidità in una serra chiusa.

Le corrette tecniche di irrigazione possono aiutare a controllare l’oidio prima che si diffonda nel vostro giardino.


Quali piante sono minacciate dall’oidio?

L’oidio non discrimina e, se si presenta l’occasione, infesta qualsiasi pianta. Tuttavia, l’oidio sembra formarsi più facilmente in alcune piante che in altre.

Le piante con foglie grandi come meloni, cetrioli, meloni, meloni, meloni, piselli, zucche e zucche sembrano essere più facilmente colpite dall’oidio rispetto ad altre. Le piante a foglia larga possono bloccare la circolazione dell’aria e se non c’è molto spazio tra le piante


Prevenire la formazione di polvere

L’oidio può essere molto fastidioso per i giardinieri che lo curano una volta che il loro giardino è infetto. Se prendete queste misure preventive, non dovrete preoccuparvi di rimuovere la muffa dal vostro giardino. Ecco alcune idee per prevenire l’oidio nel vostro giardino:


1. Selezionare le varietà resistenti

È possibile acquistare alcune varietà di piante che sono note per essere più resistenti all’oidio. Se in passato avete combattuto contro l’oidio, provate ad acquistare varietà che si sono dimostrate resistenti.

Questo è il modo migliore e più semplice per garantire che il vostro giardino non debba preoccuparsi di controllare questo fungo.


2. tecniche di irrigazione appropriate

Il modo in cui innaffiate il vostro giardino può fare la differenza nel modo in cui prospera.

È una buona idea innaffiare il giardino dal basso piuttosto che dall’alto. Quando l’acqua viene spruzzata in tutto il giardino, la zona diventa più umida. Maggiore è l’umidità, maggiore è la possibilità che si sviluppi e si diffonda l’oidio.

Le piante dovrebbero anche avere il tempo di asciugarsi prima del tramonto. Se non potete innaffiare la mattina, provate ad innaffiare il pomeriggio prima del tramonto.


3. La dimensione

Le dimensioni del vostro giardino potrebbero risparmiarvi un sacco di problemi a lungo termine. Il taglio di piante più grandi crea spazio all’interno della pianta stessa e tra le piante. Questo è un ottimo modo per aumentare la circolazione dell’aria nel vostro giardino.


4. Fungicidi

I fungicidi sono sostanze chimiche usate per uccidere i funghi. L’applicazione di un fungicida nel vostro giardino prima che il fungo appaia è un ottimo deterrente. Assicurarsi di seguire le istruzioni del fungicida per un’applicazione corretta e frequente.

Tenete presente che non tutti i fungicidi sono organici. Se volete mantenere il vostro giardino biologico, assicuratevi di scegliere specificamente fungicidi organici o fare fungicidi con ingredienti biologici.


5. Tappezzeria

Quando innaffiate le vostre piante o quando piove, l’acqua penetra nel terreno sotto la pianta e alcuni schizzi sulle piante. Questo è il modo principale in cui le spore dell’oidio entrano nella pianta. La pacciamatura intorno alla base della pianta può aiutare a prevenire questo problema e a evitare che l’oidio invada le piante.


6. Latte e siero di latte

L’utilizzo di una miscela di latte al 40% e acqua al 60% è un ottimo modo per trattare l’oidio. Spruzzare piante con la stessa miscela è anche un ottimo modo per prevenire la malattia.

La miscela aumenta il livello di pH delle foglie della pianta. Questo rende le piante più resistenti all’oidio.


7. Tè al compost

Il tè al compost è pieno di microrganismi benefici ed è un ottimo modo per prevenire l’oidio e altre malattie. I microrganismi benefici aiuteranno il sistema immunitario della pianta e aiuteranno a combattere i funghi.

Ecco una guida che vi aiuterà a imparare a fare il tè al compost.


8. Impianto partner

Una delle migliori pratiche per il frutteto è la piantagione laterale. Se si mettono alcune piante molto sensibili all’oidio accanto a piante più resistenti accanto a una pianta sensibile, si contribuisce a proteggere la pianta più debole.


9. Piante picchettate

Se avete piante più grandi che cadono o si diffondono, dovete piantarle, perché le piante che cadono o si diffondono non riescono ad avere un flusso d’aria sufficiente.


Come trattare la muffa in polvere

Se un giorno guardate il vostro giardino e sembra che qualcuno abbia gettato della farina sul vostro prato, le misure preventive di cui sopra potrebbero essere troppo tardi. Dovrete invece sapere come trattare l’oidio. Ecco alcuni consigli:


1. strofinare le foglie

Quando vedete apparire le spore sulle vostre piante, provate a strofinare le foglie. In questo modo si rimuovono le spore dalle piante e si arresta la diffusione sulla pianta su cui si sta lavorando.

Può sembrare semplice, ma se la muffa viene rilevata in tempo, può essere l’unica soluzione necessaria.


2. rimuovere le parti infette

Se diverse piante del vostro giardino sono state colpite dall’oidio e le foglie cominciano ad apparire secche e scolorite, non dovete strofinarle, ma piuttosto rimuovere le parti infette.

Se una pianta ha troppe parti infette, è meglio rimuovere l’intera pianta.

Una volta rimosse queste parti o piante non trasformatele in compost o il fungo si diffonderà nel vostro compost. Distruggere le parti o le piante infette per prevenire l’ulteriore diffusione del fungo.


3. Fungicida

Ne abbiamo parlato nella fase di prevenzione, ma come suggerisce il nome, il fungicida è un ottimo modo per curare malattie fungine come l’oidio. Scegliete fungicidi a base di bicarbonato di potassio, zolfo, zolfo di calce o olio di neem, poiché ognuno di questi ingredienti ha qualità per trattare l’oidio in modo rapido ed efficace.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.