Suggerimenti

Coltivare i meli: la guida completa per piantare, coltivare e raccogliere le mele

Coltivare mele è molto gratificante perché gli alberi sembrano molto belli in cortile, con i loro delicati e profumati fiori primaverili, e si possono usare i frutti in molti modi diversi. Sia che si desideri il succo di agrumi del sidro o che non si possa fare a meno di una liscia e cremosa salsa di mele, ci sono innumerevoli modi per gustarli. Potete anche usare la frutta per fare l’aceto, che non è solo utile in casa, ma anche salutare per voi.

Le mele sono coltivate nel paese da 8.000 anni. Hanno avuto origine nell’Europa orientale, dove si sono diffuse rapidamente, ed erano comuni nelle antiche civiltà romane e greche prima di fare il salto in Nord America.

Ora dominano il mondo e sono stati sviluppati nuovi tipi per crescere nella maggior parte dei climi, il che è una buona cosa perché la scelta della varietà giusta è un passo importante nella coltivazione delle mele. Alcune mele sono migliori per la conservazione, altre per la freschezza e altre per la produzione di sidro. Alcune varietà hanno bisogno di un clima fresco, altre possono tollerare un po’ di calore. Per la loro popolarità, ce n’è uno perfetto per tutti.

In questo articolo vedremo come piantare e curare i vostri meli, con particolare attenzione all’agricoltura biologica.

>


Posso coltivare le mele biologicamente?

Prima di tutto, vi assicuro che SÌ! È possibile coltivare le mele con metodo biologico. Il frutto ha la reputazione di essere difficile da coltivare – periodo. E molti coltivatori vi diranno che è impossibile coltivare le mele senza usare prodotti chimici e aderire a un programma di spray.

Non ascoltarli. Si possono coltivare mele sane e di qualità utilizzando buone strategie di gestione e alcuni utili suggerimenti di Madre Natura.


Varietà di mele

>

Ci sono centinaia di varietà di mele tra cui scegliere. Date un’occhiata alle nostre otto varietà preferite se cercate mele che siano superstar.

Se volete coltivare alberi di mele per il sidro, provate:

  • Febbre dell’oro
  • Staymans Winesap
  • Crimson Crisp
  • Libertà
  • Roxbury Russet
  • Dabinett

Per la salsa di mele e l’inscatolamento, provare:

  • McIntosh
  • Fuji
  • Cortland
  • Golden Delicious

Se siete interessati alla cottura al forno e alla cucina, fate la vostra scelta:

  • Mamie Smith
  • Newton Pippin
  • La bellezza di Roma
  • Viniap

Le migliori mele per i climi caldi sono tra queste:

  • Roxbury Russet
  • Mollies Delicious
  • Parrucca nera
  • Dixie Red Delight

Le migliori mele per le zone più fredde (zona 3 e 4) sono :

  • Crunch al caramello
  • Mela cortland
  • Coxs Orange Pippin
  • Honeycrisp
  • Settembre Fuji Wonder
  • Redfree


Piano di impollinazione

>

I meli richiedono un’impollinazione incrociata con un altro albero. Quando scegliete le vostre piante, sceglietene due dello stesso tipo o due che fioriscono contemporaneamente. Se avete bisogno di aiuto, potete consultare una tabella di impollinazione delle mele.


Come piantare le mele


Quando piantare

Piantate alberi quando le temperature sono fresche. Evitate di piantarli durante una forte gelata, ma altrimenti potete piantarli a metà autunno o all’inizio dell’inverno. Si può anche piantare in primavera, non appena il terreno può essere lavorato.


Mettilo nel terreno

Immergere le radici dell’albero per qualche ora prima di piantare. Scavate una buca larga almeno il doppio del diametro delle radici della vostra pianta e profonda almeno due metri. Più grande è il buco, più felice sarà il tuo albero.


Requisiti della luce solare

Le mele hanno bisogno di luce solare, almeno 8 ore al giorno.


Requisiti del suolo

La coltivazione delle mele richiede un terreno fertile. Testate il terreno prima di piantare per assicurarvi che i vostri alberi abbiano ciò di cui hanno bisogno. Le mele dovrebbero avere un pH compreso tra 6,0 e 7,0.

Terreno con muschio di torba, compost e farina d’ossa prima di piantare l’albero per dargli una base sana.


Spaziatura

Le mele richiedono una distanza media di 15 piedi tra gli alberi, a seconda della varietà. Gli alberi nani sono i migliori con una distanza di 3 metri tra gli alberi, e un albero di dimensioni standard ha bisogno di circa 6 metri in più.


Impollinatori

Senza impollinatori non si ottengono mele. Quindi pianificate di posizionare i vostri alberi vicino a un’area dove vanno le api e le farfalle.


Prendersi cura delle mele


Gestione dei nutrienti

Le pratiche di gestione dei nutrienti sono le misure che adottate per fornire alle vostre mele un terreno ricco e sano in cui crescere. Questo è diverso dalla fecondazione. La fecondazione è una breve dose concentrata di sostanze nutritive. La gestione dei nutrienti è una soluzione a lungo termine.

Durante i primi tre anni di coltivazione di una mela, è importante incoraggiare una buona crescita delle radici. Questo aiuterà l’albero ad affermarsi e a sviluppare un sistema radicale sano che lo nutrirà e lo aiuterà ad essere produttivo.


Alimentazione di giovani alberi

Mettete ogni anno un anello di fertilizzante di 2 cm di spessore attorno ai vostri alberi. Tenere il fertilizzante a 6 cm dal tronco. Non devi preoccuparti di scavare. Lasciate che i microbi del suolo facciano il lavoro per voi.

Se il terreno è povero di fosforo e calcio, cospargere una libbra di farina d’ossa intorno ad ogni albero insieme al fertilizzante.

Uno strato spesso (4 cm) di pacciame, come paglia o trucioli di legno, può essere posto sopra il compost. Questo impedirà alle erbacce di crescere intorno agli alberi. Tenere il pacciame a 6 cm dal tronco.


Colture di copertura

Le colture di copertura consentono di aggiungere azoto e altre sostanze nutritive al vostro giardino. Sono anche attraenti e ti aiutano a rimanere nel raccolto.

Il trifoglio è probabilmente la coltura di copertura più popolare per i frutteti. Il trifoglio aggiunge azoto al terreno, favorisce l’erosione ed è un mangime di alta qualità per il bestiame.


Irrigazione

Le mele hanno bisogno di 2 cm di acqua alla settimana quando sono giovani. Mantenere il terreno leggermente umido mentre gli alberi crescono, ma evitare le inondazioni.


Bestiame nel giardino

Allineare”>>

Immagine tramite Fox Run

Alcune specie di bestiame sono utili in giardino, altre no. Il bestiame può essere parte della vostra soluzione a lungo termine per la gestione dei nutrienti.

Le oche e le anatre sono utili in giardino. Entrambi sono uccelli al pascolo, ma mangiano facilmente anche larve e altri parassiti. I polli sono anche ottimi disinfestatori per il giardino. Raschieranno il terreno, che sarà aerato e mescolato con minerali di superficie.

La pecora può fare il lavoro di taglio e aggiungere il fertilizzante. Le pecore sono pastori e non sono interessate a mordicchiare i loro alberi. Mangeranno erba, erbacce e copriranno i raccolti e terranno tutto ben potato. Ruotando le pecore in giardino, se necessario, si evita di farle pascolare eccessivamente o di ammalarsi a causa delle ricche erbe.

Non ci si può fidare delle capre in un giardino a causa della loro natura maliziosa e del fatto che sono dei pascolatori. Si arrampicheranno sui loro meli per dare un buon morso a ramoscelli, germogli e frutta.

Ho sentito dire che i cavalli di razza possono essere ammessi nei frutteti. Mi fa ridere a crepapelle. Il mio cavallo di salvataggio Rocket ha accesso al giardino e ha usato uno o due alberi come punto di sfregamento.

Il più delle volte Rocket non raccoglie frutta dagli alberi, anche se ho messo una recinzione temporanea in autunno per assicurarmene. Uno dei vantaggi è il suo concime. Lo rastrello in modo che sia lungo la linea di gocciolamento dell’albero.


Pota i tuoi meli

>

Le dimensioni dei vostri meli possono essere un po’ intimidatorie. Dopotutto, cosa succede se danneggiate il vostro albero o ne bloccate la crescita? Ricordate, è meglio potare un po’ che non potare affatto. La potatura lascia entrare più luce e aria, il che aiuterà il vostro albero ad essere più produttivo.

State certi che, se seguirete alcuni principi di base, tutto andrà bene.

La potatura viene effettuata preferibilmente alla fine dell’inverno, quando l’albero è ancora dormiente. L’eccezione a questa regola sono gli alberi più vecchi che hanno bisogno di una maggiore potatura per essere rimessi a posto. Questi alberi danno il meglio di sé con la potatura estiva.


Attrezzature per la potatura

Una buona attrezzatura per la potatura è essenziale. Le vostre cesoie e le vostre seghe da potatura devono essere affilate e facili da tenere. Abbiate cura dei vostri strumenti, in modo che siano pronti quando lo siete voi.

  • Le cesoie manuali sono le migliori per rimuovere piccoli rami e ramoscelli.
  • Le frese hanno manici più lunghi e danno più forza per potare rami più grandi.
  • Una sega è necessaria per potare estremità più larghe di 3 cm o più di diametro.
  • Il potatore da palo è una sega che si attacca a un lungo palo in modo da poter raggiungere i rami sopra la testa.


Cosa potare:

  • Rami morti o malati.
  • I getti d’acqua, che sono i rami inferiori che crescono dal tronco.
  • Rami che crescono nel tronco o che tagliano davanti agli altri


Come intagliare

Fate il vostro taglio sopra il collo del ramo. Il collare del ramo è la corteccia rugosa dove si incrociano l’albero e il ramo.

Dopo il terzo anno di crescita, si vuole iniziare a dare forma al proprio albero. Le mele crescono meglio in uno stile da leader centrale. Ciò significa che avranno un tronco principale con rami che si alzano con un angolo di 45 gradi.

Se vi sentite sopraffatti, guardate un video o due su YouTube per aiutarvi a visualizzare il processo di potatura. Peaceful Valley ha un ottimo video per la potatura di giovani alberi. Il Giardiniere Biologico ha un bel video sulla potatura di un vecchio albero che è stato trascurato.


Diradamento della frutta

Una volta che l’albero diventa produttivo, può essere necessario diradare i frutti. Il sovraffollamento può portare a una riduzione delle dimensioni delle mele o a malattie. Il diradamento aiuta anche ad evitare che il ramo si rompa sotto il peso delle mele.

Sottilizzare i frutti in modo che siano distanti 6 cm l’uno dall’altro sui rami.


Problemi e soluzioni per le mele

Il modo migliore per prevenire malattie e parassiti è quello di mantenere un giardino pulito e ordinato. Utilizzare la potatura per rimuovere i rami malati in modo che non contaminino il resto dell’albero. Raccogliere e scartare (o nutrire) qualsiasi frutto che sia malato o contenga parassiti.

>


Crosta di mela

La crosta di mela è uno dei problemi più seri con le mele in Nord America. È causata da un fungo Venturia inaequalis e colpisce foglie e frutti. I casi gravi possono defogliare completamente un albero. Produce croste malformate e frutti ancora commestibili ma spesso di piccole dimensioni.

Raccogliete le foglie morte e bruciatele. La potatura aiuta anche a mantenere la circolazione dell’aria, che aiuta a controllare le malattie fungine.

Spruzzo le alghe in tarda primavera, quando le mie mele sviluppano la frutta. Le alghe sono ricche di minerali e aiutano gli alberi a combattere le malattie e a sviluppare la frutta. Mi piace anche la ricetta olistica di Michael Phillips.

In casi gravi può essere necessario spruzzare fungicidi a base di bicarbonato di potassio.


Codifica Tignola

Le larve di falena sono vermi di un centimetro che entrano nelle mele in crescita. La falena adulta depone il suo uovo sulla mela. Quando le larve si schiudono, entrano nel frutto. Potreste non rendervi conto di avere un problema fino a quando il vostro esperimento della mela non crolla.

Dopo la caduta, il verme esce dalla mela, va sull’albero e trova un nascondiglio. Lì gira un bozzolo in modo da poter ricominciare il processo da capo.

Allineare”>>

Di Andy Reago & Chrissy McClarren

Attenzione alle falene adulte in primavera. Potete riempire un barattolo da mezzo gallone di latte con la seguente formula attrattiva e appenderlo ai vostri meli. Fate un foro nel lato per far entrare le falene.

  • Una tazza di aceto di sidro di mele
  • Un terzo di una tazza di melassa nera
  • Un ottavo cucchiaino di ammoniaca
  • Due tazze d’acqua

Gli uccelli come i polli e i picchi amano le larve, così come le vespe Trichogramma. È inoltre possibile utilizzare spray organici come Monterey Insect Spray per controllare le tarme.


Afidi

Gli afidi sono un potenziale problema per i giovani alberi. Incoraggiate i predatori come le coccinelle e i lacci nel vostro giardino. Spruzzare gli alberi con un getto d’acqua per liberare gli insetti e raccogliere i detriti.

Se il vostro giovane albero ha un’infestazione massiccia, spruzzatelo con uno spray biologico contenente olio di menta piperita e rosmarino.


Verme di mela

Il verme della mela mangia i frutti del vostro melo in crescita. Sentirete una fossetta nella frutta e vedrete il danno quando aprirete una mela.

Per controllare, pulite intorno ai vostri alberi e non lasciate che la frutta marcisca a terra. Posizionare trappole appiccicose sul vostro albero e utilizzare uno spray che contiene caolino argilla.


Germoglio di mela

Le larve del rullo della mela si nutrono sul lato inferiore delle foglie di mela e le arrotolano per formare un riparo. Inoltre, sgranocchiano la frutta e creano canali in superficie.

Si può controllare tutto questo allo stesso modo dell’avida falena.


Tignola codificante

>

Questo insetto trafigge il tronco e i rami dei meli in crescita. Vedrete i detriti di segatura sul vostro albero e i tunnel che possono apparire infossati e più scuri dell’area circostante.

Gli alberi sani sono generalmente in grado di resistere alla falena, quindi mantenete il vostro giardino in buone condizioni. Se si verifica un’infestazione, si possono scavare le larve e sbiancare il tronco per scoraggiare ulteriori infestazioni.


Tignola zingara

L’invasiva falena zingara mangia le foglie, i fiori e i frutti dei meli in crescita. Agli uccelli piace mangiare i bruchi, così come ai topi e agli scoiattoli, così li incoraggiate a visitare il vostro giardino. Anche le vespe e le mosche attaccheranno le uova di falena zingara.

Impedite loro di impadronirsi del vostro giardino raschiando e bollendo le masse d’uovo che trovate. Spesso si trovano uova in mucchi di legno, pozzi per le ruote delle auto e muri di pietra.


Scarabeo giapponese

>

Questo bellissimo coleottero attacca le mele in estate, nutrendosi di foglie e frutta. Può cospargere i giovani alberi con olio di neem e raccogliere i coleotteri a mano.

I nematodi benefici possono aiutare a prevenire le infestazioni nell’anno successivo, e le trappole possono essere usate fintanto che c’è un luogo lontano dagli alberi per piazzare la trappola.


Cavalletta

Le cavallette trafiggono le foglie e succhiano le sostanze nutritive. Vedrete un punto bianco o giallo sulle foglie del vostro albero. Questo danneggia l’albero perché riduce la fotosintesi. Gli alberi sani di solito non mostrano molti danni, ma i giovani alberi possono essere sensibili.

La vespa Anagrus mymarid è un efficace controllo biologico.


Acari

Gli acari trafiggono le foglie delle mele e causano l’abbronzatura e persino la morte. Predatori come Neoseiulus fallacis (Phytoseiidae), Agistemus fleschneri (Stigmaeidae) e Zetzellia mali (Stigmaeidae) possono essere efficaci contro gli acari.

In caso di infestazione estrema, è possibile applicare un acaricida organico.


Marciume nero

Come suggerisce il nome, questo fungo provoca l’annerimento e la marcescenza delle mele. Tenete i frutti caduti e gli altri detriti lontano dal vostro frutteto e rimuovete i rami infetti durante l’inverno. Voi

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *