Suggerimenti

Crescente amaranto: La guida completa alla semina, alla coltivazione e alla raccolta dell’amaranto.

Se non avete mai provato a coltivare l’amaranto, questo è il momento giusto. L’amaranto è una pianta meravigliosamente versatile che è un bellissimo fiore, un delizioso ortaggio e un cereale nutriente. Ha anche qualità medicinali. In altre parole, è la pianta ideale per la paesaggistica commestibile.

Si dice spesso che l’amaranto è un cereale antico perché un tempo era coltivato e raccolto dalle civiltà azteca e inca. Tecnicamente, anche se pensiamo che l’amaranto sia uno di questi, non è legato ai veri cereali come il mais o il grano. L’amaranto è legato agli spinaci e alle bietole.

Ho iniziato a coltivare l’amaranto perché portavo i fiori rossi di questa pianta al mercato contadino. Poi un anno, il tempo è scivolato via e i fiori sono germogliati. Io e la mia famiglia ci siamo divertiti così tanto a schioccare i semi e ad aggiungerli ai biscotti che ho deciso di coltivare anche la pianta per il cibo.

I fiori stessi possono crescere fino a un metro di altezza e sono di un colore bordeaux brillante. Sono perfetti come centrotavola in bouquet. Gli esseri umani non sono gli unici ad amare i fiori. L’amaranto attira anche le api e le farfalle.

>

Come alimento, i semi producono un delizioso sostituto dei cereali senza glutine e ad alto contenuto proteico. Le foglie sono un’alternativa dolce e pazza al cavolo riccio. Se avete del bestiame, anche i vostri polli e i vostri maiali potranno godere della crescita del vostro amaranto.

>


>


Varietà di amaranto

Diverse specie di amaranto produrranno diverse qualità di foglie, fiori o semi. Ci sono più di 70 varietà diverse, quindi ci sono molte opzioni a seconda dei vostri obiettivi. Qui sotto troverete alcuni tipi di informazioni per aiutarvi a scegliere.

>

  • Borgogna ( Amaranthus hypochondriacus) – Si tratta di una varietà completa che ha foglie giovani e tenere di lattuga e raggiunge un’altezza di 1,80 m per produrre un raccolto di fiori impressionante. Produce anche semi gustosi. Matura in 50 giorni per la lattuga e 90-100 giorni per i fiori e i semi. La Borgogna produce anche un bel micro verde con un gusto sottilmente dolce.
  • Amaranthus caudatus ( ) – Questa varietà è principalmente ornamentale, ma si può comunque mangiare. Il fiore sboccia in una cascata di colori. Potete considerare gli uccelli come parassiti, ma se vi piace nutrire i vostri uccelli canori locali, come i cardellini, questa è una grande varietà per loro.
  • Plainsman ( Amaranth hypochondriacus x hybridus ) – Questa è una varietà commerciale molto popolare che dovreste scegliere se il vostro obiettivo è quello di raccogliere il grano. Raggiunge un’altezza da 1,5 a 2,5 metri con un unico fusto non ramificato che è stato sviluppato per la raccolta meccanica. I fiori di granato non sono colorati come alcune altre varietà.
  • Opopeo grain amaranto ( Amaranto cruentus ) – Questa è la mia varietà preferita perché è facile da coltivare e versatile. Opopeo impiega 65 giorni per fiorire e 125 giorni per produrre i semi. Può anche essere utilizzato per produrre foglie fino a quando la pianta non raggiunge un metro di altezza. Dopo di che, le foglie diventano amareggiate, e si può lasciare che la pianta vada in seme.
  • Mercato (>Amaranthemums Amaranthus hypochondriacus) – Questa varietà richiede un lungo periodo di maturazione, almeno 125 giorni, ma le teste dei semi verdi producono un seme particolarmente gustoso. È ideale per le zone a rischio di siccità. Se gli è permesso, semina e ritorna.
  • Joseph’s Coat ( Amaranthus tricolor ) – Joseph’s Coat è noto per il suo impressionante fogliame, che si sviluppa in un tripudio tricolore di rosso, giallo e verde. I fiori sono abbastanza innocui, quindi non scegliete questa varietà se volete fiori appariscenti.
  • Orange Juanas ( Amaranthus cruentus) – Scegli questa varietà se vuoi provare un seme reliquario tenuto da una donna e dalla sua famiglia in Guatemala.
  • Amaranto – Amaranto della famiglia degli amaranti. Si può vedere l’ambrosia come un delizioso cibo selvatico o come un’erbaccia sgradevole. Può essere entrambe le cose. Questa varietà non è così gustosa come le varietà domestiche. Le alghe non sono così grandi e non producono tanto grano quanto l’amaranto domestico, ma se avete problemi a coltivare l’amaranto, dovreste provarlo. Oppure si può sempre cercare perché cresce spontaneamente quasi ovunque.


Come piantare l’amaranto

>


Zone

L’amaranto cresce bene nelle zone da 5 a 9.


Amaranto vegetale

È possibile iniziare entro 6-8 settimane prima dell’ultima gelata o dirigere i semi all’aperto una volta passato il pericolo del gelo

Se si dirigono i semi all’esterno, attendere che la temperatura del terreno raggiunga i 65°F. I semi di amaranto sono piccoli, quindi cospargeteli di terra preparata e ricopriteli con un sottile strato di terra.

All’interno, piantate i semi a un quarto di pollice di profondità e manteneteli umidi.


Tempo di germinazione

I semi sono inizialmente poco esigenti e germoglieranno in meno di una settimana a temperature tra i 65 e gli 80 °F.


Piante dello spazio

Seminare sottile, a 10-12 cm di distanza dopo la germinazione. Piantare semi o piantine in giardino con una separazione di 6-18 cm e 18 cm tra le file. L’amaranto è una pianta di grandi dimensioni che può raggiungere un’altezza di 2,5 metri a seconda della varietà e delle condizioni.


Requisiti del suolo

L’amaranto è un terreno morbido, ma preferisce un terreno ben drenato con un pH compreso tra 6,0 e 7,5. Quindi spalmate la farina di cotone o i chicchi di caffè sulla fila dove andrete a piantare. Se è possibile, è meglio farlo in autunno prima della semina primaverile. In questo modo i semi di cotone si decompongono durante l’inverno.


Requisiti della luce solare

Le piante di amaranto che crescono hanno bisogno di pieno sole per almeno 6 ore al giorno.


Prendersi cura del proprio amaranto

>

Una volta iniziata, la coltivazione dell’amaranto non richiede molta manutenzione.


Concimazione

L’amaranto ama l’azoto, il fosforo e il potassio, quindi un giardino con molto fertilizzante li renderà felici. Inoltre, mi piace usare un’emulsione di pesce sulle mie colture fogliari.


Diserbo

È importante monitorare le erbacce perché le piante giovani sono facilmente soffocate da erbacce invasive. L’ambrosia ha radici poco profonde, quindi fate attenzione quando zappate o coltivate. È meglio crescere a mano quando si lavora vicino al fusto della pianta.


Irrigazione

L’amaranto è tollerante alla siccità. Tuttavia, per produrre delle belle foglie, bisogna fare attenzione a mantenere l’umidità del terreno a livello delle radici. Idealmente, l’amaranto ha bisogno di qualche centimetro d’acqua una o due volte alla settimana.


RotationSuccession

Ruotare le piante da un anno all’altro per evitare malattie. Non piantate dove avete avuto brassicas l’anno precedente. Se volete essere sicuri di avere un rifornimento continuo di foglie e fiori, potete piantare l’amaranto a due settimane di distanza l’uno dall’altro. Ricordate che se volete seminare prima del gelo, assicuratevi che l’ultima semina sia 100 giorni prima della prima gelata autunnale.


Problemi, parassiti e malattie dell’amaranto

Anche se può essere soggetto ad alcuni problemi, la coltivazione dell’amaranto non è così difficile da non doverlo piantare.


Insetto delle piante nuvoloso

Lygus è un piccolo insetto marrone, lungo un quarto di centimetro, con macchie scure sul dorso e sulle ali. Gli adulti e le ninfe succhiano i fluidi dalle piante.

La loro bocca contiene una tossina che lascia piccole macchie marroni sulle foglie. Attaccano anche verdure come la lattuga. Gli adulti svernano e depongono le uova in primavera, quindi pianificate di evitarli in inverno.

Durante la stagione, è possibile controllare l’insetto delle piante nebbiose utilizzando i coprifilari quando l’erba suina è giovane. Le trappole bianche e appiccicose sono efficaci nell’intrappolarle, e le vespe parassite forniscono un efficace controllo biologico.


Nematodi radicali

L’amaranto è sensibile ai nematodi delle radici biliari. Questi invertebrati microscopici, simili a vermi, sono parassiti che mangiano le radici della pianta. Mentre masticano la pianta, espellono un enzima che causa il gonfiore. Questo è l’urto o la bile che si può vedere sulle radici della pianta. È possibile acquistare detersivi organici per il terreno che contengono saponine per uccidere i nematodi.


Acari

Controllate questo aracnide tagliando le foglie infestate e soffiando le piante con un forte flusso d’acqua. Si possono anche spruzzare le piante con olio di neem.


Afidi

Gli afidi sono piccoli parassiti (di solito senza ali) che si nutrono di succhi di piante. Spesso vedono foglie arricciate e striminzite che possono essere ricoperte da una sostanza appiccicosa. Spruzzarle con un forte getto d’acqua o spruzzare le piante con un intruglio di acqua, sapone per piatti e pepe di cayenna. È anche possibile piantare senape e nasturzi come piante trappola vicino all’amaranto.


Lumache

Posizionare trappole o sabbia per controllare le lumache.


Il lombrico

I vermi taglienti mordicchiano alla base delle vostre piante, tagliandole in modo efficace. Controllateli raccogliendoli o spruzzando diatomee intorno alle piante. Impedite loro di arare il vostro giardino in autunno.


Rotoli di foglie

Se notate delle foglie piegate o arrotolate nel vostro amaranto, potreste avere dei rotoli di foglie. Questo bruco crea dei nidi all’interno delle foglie facendo rotolare la pianta con la seta. Taglia le foglie infette.


I minatori a foglie

>

I leafminer limitano la crescita e la resa delle piante. Li potete vedere dalle linee di scarabocchi che lasciano sulle foglie delle piante. Se li prendi così presto, puoi spremere regolarmente i tunnel nelle foglie per schiacciare gli insetti. È anche possibile utilizzare trappole appiccicose o spruzzare le piante con olio di neem.


Coleotteri delle pulci

Le infestazioni di coleotteri possono uccidere un intero raccolto, quindi attenzione a questi piccoli coleotteri saltellanti. Assicuratevi di coltivare il vostro giardino in autunno per evitarli. Utilizzare trappole appiccicose e terra diatomacea per controllarle. Le trappole per colture come senape e ravanello li terranno lontani dall’amaranto.


Beccuccio per maialino

Il curculione si nutre di foglie di amaranto e fa crollare le piante. Distruggete le piante infette se vedete dei vermi.


Ruggine bianca

La ruggine bianca è un’infezione che appare sulla foglia sotto forma di vesciche bianche. Non è una vera e propria ruggine come può accadere negli alberi da frutta, ma piuttosto un fungo. Spesso colpisce le brassicacee, causando la distorsione di foglie e steli.

La prevenzione si basa su un giardino “pulito”, perché le spore dei funghi si nascondono sotto le foglie. Non mettere le piante in questione nel compost. Assicuratevi di ruotare i vostri raccolti.


Smorzamento

Quando si coltivano i semi di amaranto, assicurarsi di sterilizzare i vasi e gli attrezzi, e utilizzare un terreno pulito per evitare che si bagnino.


Marciume umido e marciume radicale

La peronospora della Choanephora (marciume umido) e il marciume radicale sono funghi che possono distruggere una pianta. Evitare l’irrigazione aerea e assicurarsi di piantare in una zona ben drenata. È anche possibile controllarli con un fungicida.


Alternaria spot fogliaceo

La macchia di foglia Alternaria provoca la formazione di una macchia a forma di piatto sulle foglie e sui frutti. È difficile da trattare, quindi evitate questo fungo ruotando regolarmente le colture, aggiungendo molta pacciamatura intorno alle nuove piante e pulendo le foglie in autunno.


Uccelli

Anche se non è un parassita tradizionale, gli uccelli amano l’amaranto… molto. A seconda del vostro punto di vista, questo può essere positivo o negativo. Se gli uccelli sono un parassita, potete coprire il vostro amaranto con una rete per uccelli. È meglio usare dei bastoncini per tenere la rete in posizione, in modo che le teste dei semi dei fiori non vengano schiacciate.


Piante compagne per la coltivazione dell’amaranto

>


Impianti di buona compagnia:

Pianta l’amaranto accanto al mais per ombreggiare il terreno e aiutare a trattenere l’umidità Uno studio ha dimostrato che le calendule sono utili per proteggere i nematodi. Qui sotto ci sono alcune altre piante che funzionano bene con l’amaranto.

  • Patata
  • Cipolla
  • Pomodoro
  • Melanzana
  • Pepe
  • Erba gatta


Impianti da cattive compagnie:

Non piantare amaranto con piante di zafferano.


Raccolta e conservazione dell’amaranto

>

Quando si coltiva l’amaranto, il tempo di raccolta dipende dalla ragione per cui le piante vengono coltivate. Le foglie possono essere pronte un mese dopo la semina, mentre i fiori impiegano circa 2 mesi e i semi fino a 3 mesi o più.


Raccogliere foglie, semi e fiori

Le foglie di amaranto sono pronte per essere raccolte in circa 30-45 giorni. Tagliare le foglie della pianta con un paio di forbici affilate. Le piante continueranno a crescere fino al gelo.

Si può anche sradicare l’intera pianta. Appassisce rapidamente con il caldo, quindi mettetelo in frigorifero o immergerlo in acqua fredda.

I semi sono pronti quando cadono le foglie, e si può delicatamente arrotolare la testa tra il pollice e le dita. Se i semi cadono facilmente, è il momento di raccoglierli. Se il tempo è umido, potete tagliare gli steli e appenderli ad asciugare su una foglia pulita. Agitateli bene dopo che si sono asciugati.

Ogni spiga di fiore ti dà da 4 a 8 once di semi.

Quando raccogliete i fiori, tagliateli prima che vadano a seminare e metteteli rapidamente in acqua.


Stoccaggio del seme

>

Dopo la raccolta, asciugare i semi per uno o due giorni, quindi conservarli in un luogo buio e asciutto in un contenitore ermetico. I semi dureranno un anno o più.


Mangiare amaranto

L’amaranto è spesso considerato un “super alimento” perché è ricco di vitamina A, vitamina C, fibre e aminoacidi, tra cui la lisina. È anche ricco di proteine, circa il 16% rispetto al 10% della maggior parte degli altri cereali. Da questo punto di vista è paragonabile alla quinoa.

L’amaranto è deliziosamente fritto o cucinato con pomodori, cipolle e peperoni in uno stile tipicamente meridionale. In Sud America, le foglie sono spesso servite con carne o pesce.

In Messico, si mescola l’amaranto scoppiato con il miele per fare una barretta di granola come antipasto. I semi possono anche essere sparpagliati come popcorn o macinati in alternativa alla farina di frumento.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *