Suggerimenti

El Fresno: [Pianta, cura, irrigazione, substrato, parassiti e malattie]

Le specie ornamentali sono molto apprezzate tra chi sa di piantagione e il frassino è uno di quegli alberi che piacciono a tutti.

I motivi principali sono che cresce abbastanza rapidamente , è elegante ed elegante e i suoi fiori hanno un profumo squisito.

Oltre a quanto sopra, è notevole che il frassino, quando è ben radicato, è una delle specie più resistenti.

E questa bella età la raggiungerà circa 5 anni dopo la semina

Vuoi imparare ad averlo nel tuo giardino?

Vediamolo.

   

Punti importanti quando si pianta un frassino
  • Quando? In primavera o in autunno , a seconda del metodo di semina scelto.
  • Dove? In una zona limpida dove possa ricevere qualche ora di sole al giorno.
  • Come prepariamo il terreno? Fornire nutrienti con fertilizzanti organici.
  • Come dovremmo annaffiare? Per gocciolamento .
  • Ogni quanto bisogna annaffiare? Con cadenza regolare, soprattutto nei giorni più caldi dell’anno.
  • Quali parassiti e malattie ha? Oidio e antracnosi .

Caratteristiche della cenere

Fraxinus / ˈfræksɪnəs /, è un genere di piante da fiore della famiglia dell’olivo e del lillà, Oleaceae . Contiene 45-65 specie di alberi, generalmente di taglia medio-grande, per lo più decidui, anche se alcune specie subtropicali sono sempreverdi.

Il genere è diffuso in gran parte dell’Europa, dell’Asia e del Nord America.

Le foglie sono opposte (raramente in verticilli di tre), e per la maggior parte pennate, semplici in poche specie.

I semi , popolarmente conosciuti come “semi di elicottero”, sono un tipo di frutto noto come samara. La maggior parte delle specie di Fraxinus sono dioiche e portano fiori maschili e femminili su piante separate, ma il sesso nel frassino è espresso come un continuum tra individui maschili e femminili, dominati da alberi unisessuali.

Con l’età il frassino può mutare la sua funzione sessuale da prevalentemente maschile ed ermafrodita verso la femminilità; Se coltivato come ornamentale e sono presenti entrambi i sessi, il frassino può causare notevoli problemi di lettiera con i suoi semi.

Filari o sorbo hanno foglie e boccioli superficialmente simili a quelli dei veri frassini, ma appartengono al genere non imparentato Sorbus della famiglia delle rose .

   

Quando piantare un frassino?

La cenere è una specie che sarà meglio mirata quando la semina viene effettuata all’inizio dell’autunno, se si tratta di piantine con una zolla.

Nel caso di semina per seme, è bene lavorarli durante la primavera e fino all’inizio dell’estate , a seconda delle temperature.

Dove piantare un frassino?

La cenere albero è un amante della luce che non colpisce così direttamente, quindi deve essere in chiaro zona e ben scelto.

È inoltre necessario valutare che disponga di uno spazio circostante idoneo a favorire la crescita delle sue radici senza ostacoli.

Non è consigliabile posizionarlo vicino ad altri alberi con i quali potrebbe avere problemi a supportare il proprio apparato radicale.

Come preparare il terreno?

Il terreno deve avere le caratteristiche di essere ben sostenuto attorno ai nutrienti , quindi se si dispone di terreno povero, è meglio arricchirlo preventivamente.

Questo può essere ottenuto aggiungendo strati di compost organico come compost o vermi e mescolando per assicurarsi che si mescoli bene.

Per quanto riguarda il drenaggio, poco importa se è adeguato o meno perché il frassino è una delle poche specie che non è interessata da questo problema.

   

Come innaffiamo i frassini?

L’irrigazione dovrà essere effettuata per gocciolamento , senza raggiungere un’estrema abbondanza d’acqua per evitare allagamenti.

Ogni quanto li annaffiamo?

L’irrigazione del frassino non è una cosa di cui dobbiamo preoccuparci molto nelle stagioni fredde perché, in generale, non ne ha bisogno.

Durante lo sviluppo è consigliabile provvedere ad annaffiature regolari , circa due volte alla settimana ma senza eccessi.

Successivamente, è necessario mantenere un’annaffiatura costante in modo da godere di un terreno umido e fresco che sarà meglio per te rimanere fresco e sano.

Se il terreno si secca, l’appassimento dell’albero avverrà molto più velocemente di quanto ci si potrebbe aspettare.

Questo perché è una specie che sta meglio in climi freddi o temperati che in ambienti caldi.

   

Come piantare un frassino passo dopo passo?

La cenere si sviluppa per mezzo di semi che devono passare attraverso il processo di stratificazione per poter germinare .

I passaggi per ottenere questo risultato sono i seguenti:

  1. Raccogli i semi che osservi più sani e con condizioni migliori.
  2. Col ócalas in un contenitore con terreno fertile che dopo averlo portato in frigo dove conserverai per circa 3 mesi. È necessario inumidire di tanto in tanto i semi e aprire il coperchio per garantire che l’aria circoli e non si sviluppino funghi o altri microrganismi.
  3. Preparare un vaso con un buon terriccio e incorporare i semi stratificati. Il substrato dovrebbe coprire i semi molto leggermente in modo che abbiano accesso all’aria. Se sono sepolti troppo in profondità, potrebbero non svilupparsi bene.
  4. Innaffia abbondantemente per garantire che l’umidità penetri sul fondo del vaso, così i semi rimarranno in un ambiente piacevole per loro.
  5. Posiziona il vaso in uno spazio dove riceve luce solare diffusa per gran parte della giornata.
  6. Procedi con il trapianto una volta che iniziano a comparire le prime foglie. L’ideale è separare le piantine in singoli vasi in modo che acquisiscano più forza prima di passarle in giardino.
  7. Quando è il momento di portare la piantina in giardino, scava una buca di media profondità dove puoi sistemare comodamente la zolla. Coprire con il terriccio in eccesso e innaffiare abbondantemente in questa prima fase.

   

Di che cure ha bisogno la cenere?

Attenzione ai venti forti

Il frassino, nonostante sia una specie capace di raggiungere i 40 metri di altezza, non è molto resistente ai forti venti , quindi bisogna averne cura. È una situazione a cui dovrebbe prestare più attenzione, soprattutto quando è giovane.

Una buona idea è quella di creare una barriera nella zona da cui i venti provengono più frequentemente.

Tieni d’occhio la temperatura

Prendersi cura della temperatura dell’ambiente sarà necessario solo in estate perché, di per sé, è abbastanza amichevole con il freddo dell’inverno .

Il frassino, infatti, è una di quelle specie che ci allevierà dalle preoccupazioni quando ci sono rischi di gelate perché è in grado di resistervi.

Hai bisogno di potare spesso il frassino?

La potatura non è necessaria perché la cenere cresce quasi sempre regolarmente.

Per quanto riguarda le concimazioni, è buona norma applicarle durante l’estate, per garantire che il terreno sia sempre della migliore qualità.

   

Quali parassiti e malattie colpiscono i frassini?

La cosa normale è che il frassino vive sempre con calma, poiché è abbastanza resistente agli attacchi nemici.

oidio

In alcuni casi molto isolati, qualche esemplare è divenuto vittima dell’oidio che è uno dei funghi che più frequentemente colpisce le colture.

Per poterlo combattere efficacemente è bene applicare un trattamento a base di zolfo .

antracnosi

Nelle zone dove le temperature tendono a salire molto durante la tarda primavera e l’estate, potrebbe verificarsi anche la presenza di antracnosi.

Il riconoscimento in tempo aiuterà l’esemplare a non essere colpito più di quanto dovrebbe perché, in tal caso, potrebbe anche morire.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *