Suggerimenti

Coltivazione di quinoa: una guida completa per piantare, coltivare e raccogliere la quinoa

La quinoa è una pseudo-seme ad alto contenuto proteico che ha colto il mondo di sorpresa. Più persone si rivolgono alla quinoa che al riso nei loro piatti a causa del suo alto contenuto di proteine, fibre e senza glutine. Ai vegetariani piace particolarmente questa pianta e la sua versatilità.

Se si mangia spesso quinoa, si può notare che non è così a buon mercato come gli altri cereali. Il costo più elevato è dovuto al fatto che viene valutato per il suo contenuto proteico, e l’aumento della domanda porta ad un prezzo più alto. Ecco perché molti giardinieri vogliono imparare a coltivare con successo la quinoa in casa. Se sperate di coltivare questa pianta, non fatevi intimidire, non è difficile.

È interessante notare che, sebbene la quinoa sia considerata un cereale, non appartiene alla stessa famiglia degli altri cereali, come il grano o l’avena. E’ legato agli spinaci. Prima di andare a seminare, i fiori assumono una bella tonalità rossa o viola, in modo da poter essere utilizzati come pianta ornamentale che dà anche altezza al vostro giardino.


Le migliori varietà di quinoa

La quinoa esiste in diverse varietà. Alcuni crescono in colori diversi, altri sono più ornamentali di altri. Ecco alcuni esempi che potreste voler provare:

  • Biobio : Se volete una quinoa di stagione più breve, provate il biobio. Originaria del Cile, questa varietà è rossa con semi bianchi, e i semi sono più piccoli di quelli di altre piante. Anche se matura presto, ha anche un alto rendimento.
  • Bright : Questa varietà produce quinoa commestibile, ma i colori la rendono un ornamento preferito da piantare sui bordi. Raggiunge solo 1,5 m di altezza e cresce in una gamma di colori – arancione, rosa, bordeaux, bianco e giallo.
  • Buffy : Questa varietà è di colore buffo e si incrocia con la quinoa Oro de Valle. Ha un alto rendimento e una grande resistenza dello stelo.
  • Vanilla Cherry : Come suggerisce il nome, questa varietà produce grappoli di fiori da crema a rosa. Le piante crescono fino ad un’altezza da 3 a 5 piedi e vengono utilizzate come bordura ornamentale o pianta di fagioli.
  • Vaniglia francese : Supponiamo che questa pianta abbia il colore di un cono gelato. Avresti ragione. Gli steli raggiungono i 6-7 piedi di altezza con teste uniformi. I semi sono bianchi o lucidi, e offrono rendimenti fantastici.


Come coltivare la quinoa


Aree di coltivazione

La quinoa è originaria del Sud America, ma è possibile coltivare questo grano fintanto che si vive nelle zone di resistenza USDA da 4 a 10. Le aree al di sotto di 4 sono troppo fredde per un lungo periodo. La quinoa impiega dai 90 ai 120 giorni per maturare, quindi assicuratevi che la vostra stagione di crescita possa adattarsi a questo lungo periodo di crescita. Crescono meglio dove le temperature estive non superano 95℉ a giugno, quando le piante iniziano a fiorire. La quinoa matura può resistere al gelo, ma il congelamento durante il periodo di fioritura può renderla sterile.


Requisiti della luce solare

Quinoa ha bisogno di pieno sole per crescere bene. Detto questo, l’ideale è avere un po’ di ombra durante la parte più calda della giornata.


Requisiti del suolo

Fortunatamente, la quinoa si adatta alla maggior parte dei tipi di terreno, ma funzionerà meglio se piantata in terreni fertili e ben drenati. Fissare il terreno con un’applicazione di fertilizzante organico per garantire che il terreno abbia abbastanza nutrienti per sostenere la crescita delle piante. La quinoa può essere una pianta affamata!

Il pH ideale è 6,0-7,5, il che significa che questo grano preferisce un terreno leggermente acido a uno neutro. È possibile aggiungere muschio di torba o pacciame organico per creare il giusto livello di pH.


Quando piantare quinoa

Le piantine di quinoa hanno una bassa tolleranza alle basse temperature, quindi è meglio aspettare fino a dopo l’ultima gelata primaverile. I semi germinano meglio con le temperature del suolo da 60℉. Assicuratevi anche di piantare abbastanza presto nella stagione per avere un raccolto, in modo da poter fare un lavoro di bilanciamento. Ci vogliono dai 90 ai 120 giorni per avere un raccolto, quindi pianifica di conseguenza.


Come piantare la quinoa

Quando l’ultima brina è passata, iniziate ad allentare e a riparare il terreno. Seminare i semi di quinoa nel terreno in file regolari. Un grammo di seme dovrebbe coprire una fila di 15 metri. I semi dovrebbero essere a malapena coperti di terra. Una volta che li avete seminati, mantenete il terreno umido per favorire la germinazione. Ci vogliono dai 4 ai 5 giorni per la germinazione dei semi. Ripianta le aree che non sono germogliate dopo una settimana.


Spaziatura

Quando le piantine sono alte quattro centimetri, iniziano a diradarsi gradualmente fino a una distanza di 18 centimetri. La quinoa è una pianta grande, quindi continuerà a crescere verso l’alto. Nei climi secchi, la quinoa cresce fino a circa 1,5 m di altezza, ma con molta acqua può raggiungere i 2,5 m di altezza.


Come prendersi cura di quinoa

Una volta stabilita, la quinoa è una pianta resistente alla siccità. Date un’occhiata a quello che dovete sapere sulla cura della quinoa.


Irrigazione

All’inizio bisogna innaffiare regolarmente. La quinoa ha bisogno di un terreno umido e uniforme per germogliare e crescere nelle prime settimane. Con la crescita e l’insediamento delle piante, annaffiare durante i periodi di siccità, ma lasciare asciugare i primi centimetri di terreno tra un’annaffiatura e l’altra. Sono necessari circa 10 cm di acqua durante il periodo di crescita.


Concimazione

La quinoa è originaria del Sud America, nella regione andina. I produttori della regione andina in genere non usano fertilizzanti o letame. La quinoa viene invece coltivata a rotazione con patate o altri cereali per contribuire a dare al terreno le sostanze nutritive di cui ha bisogno.

Probabilmente vivete in una regione molto diversa delle Ande e avete una fertilità del suolo diversa. La quinoa è una coltura resistente, ma risponde bene ai fertilizzanti azotati. Tuttavia, occorre fare attenzione a non applicare troppo azoto. I rendimenti diminuiranno in presenza di azoto in eccesso. Utilizzare 10-10-10 fertilizzante generale durante la semina. Cospargere con fertilizzante azotato da 4 a 6 settimane dopo la semina.


Tappezzeria

Una volta che avete assottigliato le vostre piante alla giusta distanza, mettete diversi centimetri di pacciame intorno alle piante di quinoa per evitare che le erbacce crescano. La pacciamatura aiuta a prevenire la crescita delle erbacce e a mantenere l’umidità del suolo, regolandone la temperatura.


Diserbo

La quinoa germoglierà e crescerà rapidamente, ma la sua crescita sarà rallentata se sarà circondata da erbacce. Per questo motivo è necessario tenere le erbacce a distanza. La pacciamatura, come detto sopra, funziona bene, ma bisogna fare attenzione. All’inizio la quinoa sembra lattuga d’agnello, una comune erbaccia da giardino. Assicuratevi di non rimuovere la pianta sbagliata e rimuovete invece la quinoa.


Impianti compagni per quinoa

Quinoa cresce meglio con le seguenti piante:

  • Fagioli
  • Mais
  • Aneto
  • Aglio
  • Menta
  • Via

Non coltivate la quinoa con i pomodori (anche se sono incredibilmente ben cotti insieme).


Malattie e parassiti comuni

Come molte altre piante, la quinoa coltivata nella sua regione di origine non ha generalmente molti problemi di parassiti o malattie. Quelli provenienti dal Sud America possono avere lievi creste, cioè la pianta comincia a sollevarsi dal terreno intorno alla sua base.

Se non siete in Sud America, potreste avere altri problemi comuni di parassiti e malattie. Ecco alcuni problemi che potreste incontrare.

È anche importante notare che non sono stati approvati pesticidi per l’uso della quinoa, quindi le uniche opzioni disponibili per i produttori biologici sono i metodi naturali e la prevenzione.


Afidi

Gli afidi si trovano sul lato inferiore delle foglie, causando l’arricciamento e la deformazione delle foglie. Usa l’olio di neem per uccidere gli afidi. I giardinieri possono anche introdurre predatori come coccinelle e larve di tricocefali verdi per uccidere il parassita.


Cavolo Loops

I vermi del cavolo, noti anche come vermi del cm, sono piccoli e voraci bruchi verdi che amano divorare le coltivazioni di cavoli e quinoa. Una volta stabiliti, può essere difficile sbarazzarsene. Per evitare che si stabilizzino, ruotate regolarmente i vostri raccolti e raccogliete quelli che vedete. Incoraggiare i predatori come gli uccelli e gli insetti benefici. Utilizzare i coprifile per le colture vulnerabili.

Se l’infestazione è pesante, spray di spinosad, piretrina e BTK possono aiutare a controllarla.


Muffa

Se vivete in una zona dove piove molto, la muffa sarà il vostro più grande problema. Le foglie hanno macchie irregolari rosa e gialle. Si possono trovare sporulazioni grigie sulla parte superiore e inferiore delle foglie.

Per controllare la muffa, aumenta lo spazio tra le piante per consentire una maggiore circolazione dell’aria. Non cospargerti la testa.


Coleotteri delle pulci

I coleotteri delle pulci, così chiamati perché saltano da una foglia all’altra, scavano dei buchi nelle foglie di quinoa che crescono. Se non avete una terribile infestazione, ignoratele. Non influenzeranno la coltura da seme.

Tuttavia, una grande infestazione può essere un problema serio. Utilizzare un coprifilo galleggiante sulle piante per evitare che gli adulti si stabilizzino ed usare uno spray all’aglio per tenerle lontane. Potete anche creare trappole spargendo vaselina sul cartone e posizionando i pezzi intorno al vostro giardino.


Lygus Bugs

Gli insetti Lygus danneggiano i fiori e i semi. Sono piatti, ovali e piccoli, delle dimensioni di una gomma da cancellare. Il colore di questi insetti varia dal verde pallido al marrone giallastro. Cercate di introdurre predatori benefici come vespe parassitoidi e granchi ragno.


Lumache e chiocciole

Lumache e lumache possono essere incredibilmente distruttive. Si nutrono di fori irregolari sul bordo delle foglie e possono divorare un’intera pianta durante la notte. Ci vuole un duplice approccio per affrontare il problema delle lumache. In primo luogo, rimuovere le aree in cui si nascondono durante il giorno, come le aree di spazzolatura, il terreno, sotto le rocce e le tavole, o altre aree fresche e protette. Poi prendete a mano tutto quello che vedete, usate trappole per lumache e lumache e usate un foglio di rame per creare una barriera. In caso di insuccesso, utilizzare soluzioni chimiche come la terra diatomacea e l’esca organica per lumache e lumache.


Al verme metallico

I vermi metallici sono le larve dei coleotteri che amano mangiare le giovani piantine. Questi parassiti amano mangiare le radici delle giovani piante, facendole appassire e morire. I terreni coltivati di recente tendono ad avere una popolazione più ampia di vermi metallici. Cercate di spaziare i vostri semi in modo uniforme e piantateli alla giusta profondità.


Muffa bianca

La muffa bianca, nota anche come oidio, è causata da un fungo nell’aria. Noterete uno sguardo intriso d’acqua alla base delle piante, steli appassiti e possibilmente macchie di muffa bianca sfocata. Spruzzare le piante appena annaffiate con aglio o bicarbonato di sodio aiuterà ad uccidere il fungo. Potete anche contribuire a prevenirlo coltivando le piante di quinoa a una distanza appropriata l’una dall’altra, annaffiando la base delle piante e tenendo le erbacce lontane dal vostro giardino.


Raccolta e stoccaggio di quinoa

Le piante di quinoa mature sono più facili da raccogliere quando sono lasciate passare attraverso una leggera gelata in autunno. Controllate la vostra zona di resistenza USDA per determinare la data della prima gelata dell’anno. I semi sono pronti per il raccolto 90-120 giorni dopo la semina, quando il seme è difficile da intaccare con un’unghia.

Aspettate che le piante comincino a perdere le foglie per iniziare la raccolta. Piegate le teste di seme in un secchio e tagliatele. Spostarsi in un luogo asciutto e rimuovere i semi. Per fare questo, utilizzare una mano guantata e toglierle dal gambo. Poi dare una forte scossa per liberare la maggior parte dei semi.

Rimuove i detriti soffiando fuori piccoli pezzi di terra e lo scafo. Si può anche fare questo versando la quinoa da un contenitore all’altro davanti a un ventilatore. Poi spargere i semi su uno schermo ad asciugare.

Una volta asciutta, la quinoa deve essere conservata in un contenitore ermetico in un luogo fresco e buio. Si manterrà per circa sei mesi.

Ricordate che prima di cucinare e mangiare dovete lavare la quinoa. I semi hanno un rivestimento che aiuta a tenere lontano il parassita, ma non ha il sapore migliore per gli esseri umani. Il lavaggio è un passo semplice ma essenziale.

Anche se la resa varia a seconda delle condizioni di coltivazione, ci si può aspettare di raccogliere una libbra di quinoa ogni dieci piante.

Non dimenticate di controllare le nostre migliori ricette per consumare tutta la quinoa che coltivate.

La maggior parte delle persone pensa che i cereali come la quinoa non possano crescere nel loro giardino, ma si sbaglia. Se avete il clima e il terreno giusti, la quinoa è così facile da gestire che la maggior parte dei giardinieri alle prime armi può gestirla. Dato il prezzo elevato del negozio, la quinoa in crescita può farti risparmiare denaro e aiutarti a imparare una nuova abilità come giardiniere. Fateci sapere come va!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.