Suggerimenti

Gummosi: cos’è e trattamento

Gummosi è una parola che incute paura nei cuori di qualsiasi giardiniere o orticoltore. È una delle peggiori condizioni che i nostri alberi possono soffrire ma, fortunatamente, non è sempre fatale e ci sono modi per combatterla e superarla.

Se hai già riscontrato sintomi nelle tue piante legnose come arbusti e alberi o vuoi semplicemente saperne di più su questa malattia, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde in cui parliamo di cos’è la gomma, il suo trattamento e come evitarlo.

Cos’è la gommosi – un sintomo di problemi con gli alberi

Tanto per cominciare, va precisato che, nonostante quanto detto sopra, la gommosi non è una malattia in sé, ma un sintomo. È costituito dall’albero che produce secrezioni gommose di colore ambrato, che possono nascere direttamente dalla corteccia o da alcune ferite su di essa. Questo materiale gommoso è inizialmente morbido, ma alla fine si asciuga e si indurisce con l’esposizione al vento e alle intemperie. La gommosi impedisce la corretta circolazione della linfa e fa sì che diverse parti della pianta inizino a seccarsi. Inoltre, gli alberi affetti da gummosi producono frutti molto piccoli e poco sviluppati, che finiscono per cadere prematuramente.

I grappoli gengivali non sono sempre visibili e può darsi che un albero li secerne sotto il livello del suolo, quindi in questi casi apprezzeremmo solo il resto dei sintomi: frutti avariati e appassimento di alcune parti.

Questa è una condizione particolarmente problematica negli alberi da frutto, che può causare grandi perdite nelle piantagioni come gli agrumi. Scopri di più sui parassiti e le malattie degli agrumi e sul loro controllo in questo altro articolo di EcologíaVerde.

Cause di gommosi negli alberi

Ci sono molte cause che possono produrre gummosi in un albero, poiché questa è, dopotutto, una misura di emergenza che l’albero adotta per proteggersi, sacrificando alcune sue parti e sostanze nutritive. Per fare un esempio di facile comprensione, la gummosi è per gli alberi ciò che la febbre è per noi: non una malattia ma un sintomo nella lotta contro una malattia o una malattia. Tra le cause principali ci sono:

  • Uno dei più comuni è il soffocamento delle radici dovuto all’eccessiva irrigazione. Quando una pianta viene annaffiata troppo abbondantemente, o quando il terreno non ha un buon drenaggio, l’acqua si accumula e impedisce alle radici di assorbire l’ossigeno di cui la pianta ha bisogno. Ciò è particolarmente pericoloso in estate, quando le piante sono più stressate e hanno bisogno di più ossigeno.
  • Può anche essere dovuto a un’infezione fungina, sia perché c’è troppa umidità, sia per la potatura con attrezzi non disinfettati. Per questo tipo di cose è fondamentale disinfettare sempre i nostri attrezzi da giardinaggio prima e dopo l’uso.
  • Infine, anche alcuni insetti piralidi possono essere causa di gommosi, poiché danneggiano l’albero seppellendosi sotto la sua corteccia.

Gommosi: trattamento

Se l’albero mostra già sintomi di gommosi, ci sono alcune misure che puoi mettere in atto per cercare di curarlo. Segui questi suggerimenti per il trattamento della malattia delle gengive degli alberi, a seconda della fonte del problema:

  • Prendi un coltello o uno strumento simile, disinfettalo e rimuovi con cura l’area di linfa scura, gommosa o indurita. Quindi, applica la pasta curativa sull’area interessata, ripetendo lo stesso processo ogni due settimane, fino a quando l’albero smette di produrre le secrezioni gommose e i sintomi smettono.
  • Se il problema è un attacco fungino, sarà necessario applicare un fungicida, allo stesso modo di un insetticida o pesticida se l’attacco è di insetti noiosi. In quest’ultimo caso, dovresti riuscire a vedere i piccoli fori una volta rimossa la sostanza gommosa.

Se devi applicare un fungicida sul tuo albero, ti consigliamo di utilizzarne uno naturale. Ecco alcune ricette di fungicidi fatti in casa per alberi da frutto. Nel caso degli insetti, vi consigliamo questo altro post su Come fare insetticidi naturali per le piante.

Come prevenire la gommosi nelle piante

La cosa migliore, senza dubbio, è prevenire piuttosto che curare. Prendere le misure appropriate ci salverà le paure con le nostre piante e la possibile perdita di alcune di esse. Tieni inoltre presente che la gomma può colpire anche gli arbusti legnosi, non solo gli alberi. In ogni caso, queste sono le misure da tenere in considerazione per prevenire la gummosi:

  • Non innaffiare più del necessario. Soprattutto in estate, quando è più facile che si verifichi il soffocamento delle radici. È preferibile innaffiare più spesso piuttosto che inondare l’intero campo una volta ogni X giorni.
  • Garantisce un buon drenaggio. Se il tuo terreno impiega più di 15 minuti per assorbire l’acqua dopo l’irrigazione, hai un problema di drenaggio. Rimuovere la terra, aggiungere materia organica o persino fornire terreno di una composizione adeguata. Purtroppo questo non è un problema facile o conveniente da risolvere, ma per un gran numero di piante è necessario un terreno ben drenante.
  • Disinfetta sempre i tuoi strumenti. La potatura eseguita con strumenti non disinfettati può diffondere il problema a tutte le piante su cui lavori in seguito. Non risparmiare sul disinfettante.
  • Applicare la guarigione delle ferite dopo la potatura. In questo modo eviterai possibili infezioni attraverso una ferita aperta.
  • E, infine, pagare il necessario, né di più né di meno. Se lo fai in eccesso, l’elevata quantità di azoto nel terreno potrebbe attirare i parassiti sul tuo raccolto.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gummosi: cos’è e come trattarla, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.