Suggerimenti

Carambolo: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

L’ Averrhoa carambola è un frutto tropicale originario dell’Asia sudoccidentale. La sua coltivazione si è diffusa in vari paesi con climi caldi tropicali e subtropicali come Cina, Malesia, Messico, Stati Uniti, tra molti altri.

Il carambolo viene solitamente coltivato per i suoi deliziosi e attraenti frutti commestibili. Tuttavia, in alcuni paesi viene somministrato in medicina per fermare il sanguinamento, contrastare la febbre e alleviare alcuni altri disagi.

Mangiare grandi quantità di frutta carambola può causare danni alla salute, specialmente nelle persone con problemi ai reni.

Punti importanti durante la semina del carambolo:
  • Nome scientifico: Averrhoa carambola.
  • Nome comune: Carambola, carambola, tamarindo, cetriolo , carambolera, carambolero, carambola.
  • Altezza: 8 metri.
  • Fabbisogno di luce: Luce diretta.
  • Temperatura: climi caldi (da 21ºC a 32ºC).
  • Irrigazione: moderata.
  • Fertilizzante : fertilizzante organico.

Quali sono le caratteristiche del carambolo?

Il carambolo è un arbusto perenne che cresce generalmente di 8 metri di altezza, ma occasionalmente raggiunge i 10 metri. Durante il suo periodo adulto sviluppa una coppa aperta e irregolare.

Il gambo di questo arbusto ha una corteccia grigio-verde o marrone. Da questo germogliano sottili rami con foglie alterne, composte, da 5 a 11 foglioline verde chiaro; Questi sono sensibili alla luce e si piegano di notte.

I fiori del carambolo sono piccoli, rosa, rossi o viola , e sono composti da 5 petali, 5 sepali e 5 stami. Tutti sono raggruppati in copiosi grappoli e fioriscono durante tutto l’anno.

Il frutto è una bacca carnosa con buccia cerosa e colore giallo. Ha 5 vertici longitudinali che, tagliati perpendicolarmente, formano una stella. È lungo da 5 a 15 centimetri e largo da 3 a 6 centimetri.

All’interno, contiene due semi in ogni costola, producendo fino a 12 semi nella sua interezza. Tuttavia, questi perdono rapidamente la loro vitalità non appena vengono estratti dal frutto.

Quando seminare il carambolo?

Il carambolo può essere coltivato quasi tutto l’anno. Si consiglia di farlo durante la stagione in cui la temperatura oscilla tra 21ºC e 25ºC, quando c’è umidità nel substrato e nell’ambiente.

Dove piantare il carambolo?

Il carambolo è un arbusto che cresce nei climi tropicali , subtropicali. Ha bisogno di avere umidità nell’ambiente ed essere localizzato in zone dove le piogge sono medio-alte.

La temperatura ottimale per la sua crescita è compresa tra 21ºC e 32ºC. Allo stesso modo, non dovrebbe essere seminato in luoghi con temperature inferiori a 15ºC, poiché la crescita e la fioritura si fermeranno.

I venti caldi e secchi non sono benefici per il carambolo. Deve essere protetto da forti raffiche di vento e non deve essere esposto al gelo, poiché sotto i -2ºC l’albero potrebbe morire.

Allo stesso modo, deve essere stabilito in aree con elevata radiazione solare, superiore a 2.000 ore di luce solare all’anno; quindi sarà importante tenerlo libero dall’ombra di altre specie più grandi.

Come preparare il terreno?

Vegeta meglio nei terreni a tessitura argillosa, o quelli leggermente sabbioso-argillosi, ben drenati, tollerando anche le pozzanghere. Si adatta a terreni da moderatamente acidi a neutri, con un pH ideale compreso tra 5,5 e 6,5.

Questo albero ha bisogno dell’applicazione di fertilizzante organico per fruttificare correttamente. Per gli alberi giovani, dovrebbe essere applicato una volta ogni 1 o 2 mesi. Nel caso di alberi adulti, va applicato 4 o 6 volte l’anno.

Come innaffiamo il carambolo?

La mancanza d’acqua per periodi prolungati limita la crescita complessiva delle piante , che può influenzare significativamente la produzione di fiori e frutti. Pertanto, è necessario eseguire una buona gestione dell’acqua.

Ogni quanto innaffiamo il carambolo?

Il carambolo non tollera la siccità, quindi l’irrigazione dovrebbe essere applicata regolarmente. Nel caso di alberi giovani, dovrebbero essere annaffiati ogni 2 giorni dopo la semina, fino a quando non si sono stabilizzati. Al contrario, gli alberi più maturi dovrebbero essere annaffiati ogni 2 giorni durante il periodo di fioritura e fruttificazione.

Come seminare passo dopo passo?

La carambola può essere coltivata mediante semi e innesti. Le istruzioni per crescere con entrambi i metodi sono condivise di seguito.

Per seme

  1. La vitalità dei semi dura solo pochi giorni, fallo quasi subito dopo la raccolta.
  2. Rimuovere l’arillo dal seme, farli seccare in un ambiente ventilato senza luce solare diretta.
  3. Metti il ​​seme su torba umida, durante una stagione calda. Coprirlo leggermente con substrato, mezzo centimetro, e applicare acqua 2 volte a settimana.
  4. Coprire l’area con una rete all’ombra del 50% e attendere 1 settimana in estate e 2 o 3 durante l’ inverno , affinché germoglino.
  5. Trapiantare con cura in contenitori con substrato leggero e sabbioso non appena raggiungono i 15-20 centimetri di altezza.
  6. Trapianto al suo posto finale a 6 o 12 mesi di età.

Per innesto laterale

  1. Seleziona un albero giovane che fungerà da modello.
  2. Taglia un ramo di innesto, o berretto, con 3 o più gemme, da un altro albero sano.
  3. Eliminate i gambi e le foglie della beretta e praticate un taglio superficiale nel ramoscello di 5-7 centimetri, mantenendo intatti un paio di gemme.
  4. Fai un taglio superficiale su un lato dell’albero maestro, lungo da 5 a 7 centimetri, e lascia una linguetta di corteccia di 1 centimetro nella parte inferiore del taglio.
  5. Fai un taglio obliquo alla base della beretta che si conforma alla forma e alle dimensioni della canna dell’albero maestro.
  6. Unisci il berretto con l’albero principale con l’aiuto di un nastro da innesto da mezzo pollice.
  7. Aspetta un paio di settimane fino a quando la cicatrice si è sviluppata all’incrocio e le gemme hanno iniziato a crescere.

Di che cure ha bisogno il carambolo?

Il carambolo può essere una pianta delicata, soprattutto durante i primi mesi di crescita. Per quanto sopra, deve essere maneggiato con cura e coltivato in luoghi protetti dal freddo, dalle forti raffiche di vento e dal caldo secco.

Quali parassiti e malattie colpiscono la carambola?

Il carambolo può essere colpito principalmente dal moscerino della frutta , un parassita che può essere controllato da trappole luminose, esche e sostanze organiche o chimiche.

Tra le malattie ci sono quelle prodotte dai funghi Cercospora averrhoae, Botrytis, Alternaria, Colletotrichum, tra gli altri.

Riferimenti

  • http://www.scielo.org.co/pdf/rcch/v9n1/v9n1a12.pdf
  • https://www.monaconatureencyclopedia.com/averrhoa-carambola/?lang=en
  • https://www.ecured.cu/Carambola#Propagaci.C3.B3n
  • https://www.colegiobolivar.edu.co/garden/wp-content/uploads/2017/06/AFBeltran-Averrhoa-carambola-2017.pdf
  • https://plantvillage.psu.edu/topics/starfruit-carambola/infos
  • https://pfaf.org/user/Plant.aspx?LatinName=Averrhoa+carambola
  • https://hort.purdue.edu/newcrop/morton/carambola.html#Propagation
  • https://nt.gov.au/environment/home-gardens/growing-vegetables-at-home/carambola-starfruit
  • https://www.seminolecountyfl.gov/core/fileparse.php/3357/urlt/Propagacion-de-Frutos-Tropicales-y-Subtropicales.pdf

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.