Suggerimenti

Come sbarazzarsi della mosca della frutta

Il suo nome scientifico è Ceratitis capitata, anche se è molto più comunemente noto come mosca della frutta o mosca mediterranea. Questo piccolo insetto, che mostra un’enorme capacità di riprodursi quando le temperature sono elevate, è un infestante molto fastidioso sia in casa che nei frutteti e giardini.

I moscerini della frutta non portano malattie, ma possono rendere brutto il frutto di un albero e creare una compagnia sgradita. Se vuoi imparare come eliminare le zanzare della frutta in modo che non causino problemi negli alberi da frutto o all’interno della casa, continua a leggere questo articolo di EcologíaVerde su come eliminare le mosche della frutta e come prevenirle.

Come rimuovere la mosca della frutta dagli alberi da frutto

Negli alberi da frutto, una piaga dei moscerini della frutta può essere particolarmente dannosa, poiché possono portare a una perdita fino al 30% della produzione agricola. Questi insetti possono essere visti tutto l’anno quando il clima è abbastanza caldo, ma sarà in estate e in autunno quando bisognerà prestare maggiore attenzione al loro aspetto, poiché saranno attratti dall’odore dei frutti maturi.

Se ti stai chiedendo come eliminare la mosca della frutta dalle piante e dagli alberi da frutto, tieni presente che l’uso massiccio o indiscriminato di insetticidi per la mosca della frutta dovrebbe essere sempre l’ultima delle nostre opzioni, poiché questo tipo di queste pratiche sono dannose sia per l’ambiente che per l’ambiente frutto, l’albero stesso o le piante su cui lo irroriamo, poiché su questi possono rimanere dei residui.

Pertanto, è meglio optare per un trattamento ecologico per il moscerino della frutta, come nel caso delle trappole. Anche preparare una trappola ecologica adatta alle colture biologiche è molto semplice. Segui questi passi:

  1. Cerca una bottiglia di plastica, indipendentemente dalle sue dimensioni, ma trasparente o semitrasparente se possibile.
  2. Aggiungere ad esso l’aceto di mele, due cucchiai di zucchero e un pizzico di colorante alimentare.
  3. Dopo questo, mescolare bene il composto e mettere un tappo sulla bottiglia.
  4. Fai dei piccoli fori nella parte superiore, che sarà il punto in cui entreranno le mosche, poiché non troveranno l’uscita in seguito.
  5. Queste bottiglie devono essere distribuite su tutta l’area della coltura da proteggere, aggiungendo fino a tre trappole per albero da frutto, a diverse altezze, se il parassita è grave.

Le trappole prolungano la loro efficacia se poste all’ombra, ma dovranno essere cambiate se piove e vi entra dell’acqua. In ogni caso è importante rinnovare ogni trappola per moscerini della frutta dopo 30 giorni, pulirla e riempirla con nuovo impasto. I buchi devono essere piccoli in modo che le mosche non trovino facilmente l’uscita, poiché l’odore le guiderà ad entrare e sarà molto più facile per loro entrare che uscire.

Come sbarazzarsi dei moscerini della frutta in cucina

Queste mosche sono comuni anche nelle cucine e nelle case quando la temperatura è favorevole, raggiungendo la nostra abitazione attraverso porte e finestre, attratte quasi sempre dall’odore della frutta rimasta nella nostra spazzatura, o dall’aroma della frutta che fermenta nel portafrutta, anche se a prima vista ci sembra che vada bene. Come combattere la mosca della frutta all’interno della casa?

  • Per eliminarli dalla cucina, la cosa migliore e più semplice sarà ricorrere nuovamente alle trappole. Quelli descritti per gli alberi da frutto funzionano anche in casa, anche se qui è più facile realizzarli con una ciotola, acqua, aceto e un po’ di detersivo per piatti. Mescolando gli ingredienti menzionati in una ciotola e lasciandola scoperta e all’aria, nella zona dove si trovano le mosche, verranno a bagnarsi attratti dall’odore dell’aceto. Tuttavia, il normale detersivo ha la proprietà di abbassare la tensione superficiale dell’acqua, quindi le mosche affonderanno e annegheranno invece di atterrare in superficie.
  • Un’altra soluzione particolarmente utile per gli amanti delle piante è rivolgersi ai nostri amici insettivori, cioè piante carnivore. L’ acchiappamosche e la drosera sono due specie che ne daranno un buon conto, ottenendo nutrienti extra nel processo. Qui puoi saperne di più sui tipi di piante carnivore e sulla cura delle piante carnivore.
  • Se quello che vuoi è scacciare i moscerini della frutta senza doverli uccidere, puoi usare la cipolla, il cui odore funge da repellente per questo insetto. Tagliate a metà una cipolla e mettete una delle metà nella fruttiera, o dove le mosche sono più concentrate, e presto spariranno.

Come prevenire la mosca della frutta

Come con la maggior parte dei parassiti, la prevenzione tende ad essere una misura molto più efficace dell’eliminazione una volta che il parassita è apparso. Per prevenire un’infestazione di moscerini della frutta, segui questi suggerimenti:

  • L’importante è mantenere livelli di igiene ottimali, buttare la spazzatura quotidianamente e tenerla coperta, oltre a pulire il secchio o il contenitore tutte le volte che è necessario.
  • Se non vuoi conservare la frutta in frigorifero o in una credenza, devi tenerla coperta in sacchetti di lino o cotone, che renderanno difficile per la mosca sentirne l’odore o raggiungerla.
  • Evitare l’accumulo di stoviglie sporche o bottiglie e bicchieri con tracce di bevande.
  • In un frutteto o in un giardino è fondamentale rimuovere i frutti caduti prima che marciscano a terra e raccogliere quelli maturi dai rami.
  • Anche in questo caso, è importante che i rifiuti o le aree di compostaggio siano tenuti sotto sorveglianza nel frutteto o nel giardino.
  • Usa piante che agiscono come repellenti, come le cipolle.

Ora che sai come sbarazzarti dei moscerini della frutta, potresti essere interessato a leggere di altri parassiti, come:

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sbarazzarsi dei moscerini della frutta, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.