Suggerimenti

Coltivazione dell’uva: la guida completa alla coltivazione dell’uva di successo

Lo sapevate che la vite più antica d’America ha più di 400 anni? O che l’uva può aiutare a prevenire gli attacchi di cuore, curare l’asma, l’emicrania, l’indigestione, la stanchezza e le malattie renali? (fonte)

Non hai voglia di mangiare altra uva?

Se vuoi mangiare di più, devi imparare a coltivarli. È in questo che vorrei aiutarvi.

Quindi questo post condividerà con voi come scegliere il vostro vitigno, come piantarlo, le sfide di coltivazione che potreste incontrare, consigli per aiutare la vostra uva a crescere più forte, e anche ricette per aiutarvi ad utilizzarle una volta che le avrete coltivate con successo.

E’ molto da coprire, quindi cominciamo:


Informazioni sulla pianta dell’uva

  • Zone di resistenza: 2, 3, 4, 5, 6, 6, 7, 8, 9, 10
  • Terreno: marnoso, sabbioso, argilloso, PH tra 6.0 e 7.0, fertile, ben drenato
  • Esposizione al sole: pieno sole
  • Piantagione: da inizio a metà primavera, una volta passato il pericolo del gelo
  • Spaziatura: da 6 a 10 piedi tra i piani e le file
  • Profondità: Piantare le viti allo stesso livello del vivaio
  • I migliori compagni: erba cipollina, trifoglio, senape, pisello, mora, origano, geranio
  • I peggiori compagni: Patata, ravanello, aglio
  • Innaffiatura: Innaffiare regolarmente, almeno una volta ogni 10 giorni con tempo caldo
  • Concimazione: porre da 14 a 12 tazze di fertilizzante 16-16-8 da 2 a 3 cm di profondità e da 10 a 12 cm dalla pianta al momento dell’impianto e di nuovo nel marzo del secondo anno
  • Problemi comuni : Antracnosi, marciume delle radici dell’Armillaria, marciume del grappolo di Botrytis, appassimento dell’Eutypa, crosta, bruciatura delle foglie, macchie di foglie, oidio, marciume nero, galla della corona, morbo di Pierce, dieback della vite giovane vite, vite nera, vite nera, banda di canna da zucchero, cocciniglia della vite, cocciniglia della vite, coleottero giapponese
  • Vendemmia: da 1 a 3 anni dopo l’impianto, raccolta quando l’uva è ricca di colore, succosa, gustosa, facilmente pigiata ma non rugosa e grassa


Come scegliere il proprio vitigno

Allineare”>>

Foto di Double A Vineyards

Ci sono tre vitigni principali che sono più comuni per le persone. La prima scelta è l’uva americana. Sono noti per la loro capacità di resistere alle temperature più fredde.

I tipi più comuni di uva americana sono i seguenti:

  • Catawba
  • Concordia
  • Delaware
  • Niagara
  • Scuppernong
  • Steuben

La seconda opzione è il vitigno europeo, che preferisce le temperature più calde ed è in realtà migliore per fare il vino che per mangiarlo. S

Tuttavia, l’uva europea è la più coltivata in Spagna. Le varietà di uve europee sono :

  • La Bellezza Nera
  • Calmati
  • Cardinale
  • Ribes nero
  • Imperatore
  • Esotico
  • Fiamma senza semi
  • Italia
  • Perla
  • Regina
  • Palloncini rossi
  • Rete di Malaga
  • Ribier
  • Rubino
  • Thompson
  • Tokay

Infine, la terza varietà più raccolta è la Muscadina del Nord America. Si trovano generalmente al sud, poiché preferiscono temperature più calde.

Dovete pensare ai tipi di uva che vi piacciono di più e alla varietà che volete piantare. Personalmente, nel mio giardino crescono moscadini, concordini e uva bianca senza semi. Bisogna anche considerare dove vanno a finire le uve quando si decide la varietà. L’uva americana viene utilizzata per il cibo, mentre quella europea per il vino.

Dovreste quindi tenerne conto nella scelta del vostro vitigno.


Dove e come piantare l’uva

Allineare”>>

Foto dell’Università Statale del Nuovo Messico

Vorrete piantare la vostra uva all’inizio della primavera, quando le vostre viti sono ancora dormienti. Dovreste chiedere se il vostro vitigno è autofertile quando lo comprate. La maggior parte lo sono, ma non dimenticate di chiedere se dovete impollinare la vostra vite o no.

Assicuratevi di costruire un traliccio o di piantare la vostra uva vicino a un recinto in modo che abbiano un posto per correre. Dovrete addestrare la vite fin da giovane in modo che sappia dove crescere.

Una volta acquistata la vite e calcolata la situazione del tralcio, si desidera immergere le radici in acqua per 2 o 3 ore prima di piantare.

Tuttavia, assicuratevi di piantare l’uva in pieno sole in terreni profondi e ben drenati. Se non avete un posto in pieno sole, piantate le vostre viti in una zona dove riceveranno almeno il sole del mattino.

Dovrete poi assicurarvi di piantarli in un foro 12×12. Se state piantando una varietà americana o europea, allora avrete bisogno di circa 6 a 10 piedi tra ogni vite.

Tuttavia, se si sta piantando la noce moscata, allora si dovrà dare circa 16 piedi tra ogni vite. Assicuratevi di esaminare le radici della vite prima di piantare. Se vedete radici morte, tagliatele prima di piantarle.

Dopo aver posato la vite sul terreno, assicurarsi di coprire la metà della buca con terra sciolta dall’alto e poi schiacciarla.

Poi mettere il resto del terreno sciolto nella buca e annaffiare abbondantemente. Questo è tutto ciò di cui avete bisogno per piantare la vostra nuova vite.


Consigli per la cura delle viti

Allineare”>>

Foto da iFood.tv

Anche la cura delle vostre viti non è particolarmente difficile. Dovrete imparare alcune abilità di base e seguire alcuni semplici passi, e la vostra uva dovrebbe decollare in poco tempo.

Quindi si dovrebbe iniziare con e non fertilizzare il primo anno di impianto. La pianta non deve essere lasciata fruttificare durante i primi due anni, in modo che le radici della vite siano ben radicate.

Dovrete fare attenzione a potare la vite ogni anno e non temere di togliere fino al 90% del fogliame durante i primi due anni.

Dopo i primi anni, non esitate a concimare le viti come necessario e assicuratevi di potare le viti. Le filiali ben consolidate possono rimanere, mentre quelle più nuove e più deboli dovranno essere rimosse.

Questo è tutto ciò di cui la vite ha bisogno per le cure di base. Sono abbastanza autosufficienti, il che è un’ottima cosa per il giardiniere perché c’è meno da fare.


Malattie comuni dell’uva: volto (e trattamento)

Alcune malattie possono minacciare i vostri vigneti. Ecco cosa si può fare:


1. muffa

Allineare”>>

Foto da tastylandscape.com

Si può notare la muffa sulle vostre viti. Vedrete i primi segni di infezione sul fogliame della vite. Apparirà come macchie gialle sulle foglie.

Trattamento :

È possibile trattare la peronospora tardiva con fungicidi e scegliere varietà in grado di resistere a questa malattia.

Poiché la muffa attacca la maggior parte delle varietà americane, è necessario tenerne conto nella scelta del vitigno.


2. oidio

Allineare”>>

Foto di phys.org

La peronospora sembra letteralmente polvere su tutto il fogliame della vite. È anche un fungo, quindi l’umidità gioca ovviamente un ruolo importante in questa malattia.

Trattamento :

È possibile trattare questa malattia con fungicidi.


3. muffa grigia

Allineare”>>

Foto di evineyardapp.com

La muffa grigia di solito colpisce la frutta matura. Diventeranno grigi, acquosi e piuttosto morbidi. Poi svilupperanno su di loro una pellicola fungina.

Trattamento :

Tecniche di potatura appropriate contribuiranno a mantenere la vite sana e priva di muffa grigia. La rimozione dei vecchi tralci di vite garantirà una buona circolazione dell’aria. Si vorrà anche mantenere la pianta libera da erbacce durante le stagioni di crescita.


4. Antracnosi

Allineare”>>

Foto di ohioline.osu.edu

Saprete che la vostra uva ha questa malattia se vedrete macchie marroni scure sulle foglie delle viti.

Trattamento :

È un fungo. L’applicazione di calce-solfuro mentre la vite è dormiente controllerà questa malattia. Inoltre, assicurarsi che i germogli malati siano potati aiuterà a fermare la diffusione della malattia.


5. Marciume nero

Allineare”>>

Foto di missouribotanicalgarden.org

Il marciume nero è un’altra malattia fungina. Si forma quando la stagione della crescita è umida. Comincerete a notare delle macchie nere sulle foglie della vite. Il frutto diventerà anche nero.

Trattamento :

Il modo migliore per curare questa malattia è la potatura per garantire un adeguato flusso d’aria. Anche i fungicidi dovrebbero essere usati per contenere questa malattia.


6. Gallo della corona

Allineare”>>

Foto di entoweb.okstate.edu

Il gallo della corona viene da terra. Saprete di averla se la vostra vite inizia a sviluppare tralci rotondi. Questa malattia si sviluppa all’interno della vite quando la pianta viene ferita durante la potatura o quando c’è il gelo.

Trattamento :

La bile della corona può rimanere viva nel terreno per molti anni. Quindi assicuratevi di acquistare vigneti sani che non mostrino segni di cistifellea della corona. Inoltre, cercate di coprire la vite con iuta naturale durante i mesi invernali per proteggere la pianta.

Se vi imbattete in viti che l’hanno sviluppata, dovrete tagliare questa parte della vite e distruggerla in modo che non si trasformi in fertilizzante e non diffonda la malattia.


Consigli e suggerimenti per la viticoltura

Curare le sue viti sembra essere abbastanza semplice. Bisogna praticare una corretta potatura e assicurarsi di concimare dopo i primi due anni.

Si consiglia inoltre di posizionare un telo di iuta naturale intorno alla vite per proteggerla dalle onde fredde.

Tuttavia, un vecchio contadino mi ha recentemente detto di mettere un chiodo arrugginito nel terreno vicino alle mie viti. Mi ha detto che all’uva piace il ferro e che quando piove, il ferro del chiodo arrugginito andrà a finire nel terreno e alimenterà le radici delle viti.

Quest’anno sto cercando di farlo io stesso perché per me aveva un senso, ma cercherò di aggiornarlo nei commenti qui sotto quando vedrò i miei risultati.


Ricette per l’utilizzo di uva fresca


1. ricetta per il sorbetto all’uva fresca

>

Sono un grande fan del sorbetto, ma sono anche un grande fan del cibo pulito. Così, quando mi sono imbattuto in questa ricetta per il sorbetto all’uva fresca, ero davvero interessato.

Quindi, se state cercando un modo gustoso di usare le vostre viti, date un’occhiata a questa ricetta. Il sorbetto fresco è un ottimo modo per vivere l’uva in modo diverso. È anche un modo per aggiungere un po’ di nutrimento a un gelato.

Preparate questa deliziosa prelibatezza.


2. Uva sparsa dell’Università di Concordia

>

Una delle mie delizie preferite è il pane fatto in casa con la crema di uva fresca fatta in casa. È un piacere fresco, dolce e nutriente. Inoltre, è estremamente delizioso.

Quindi, se vi piace il pane fatto in casa e la marmellata, vorrete sicuramente vedere questa deliziosa ricetta. È qualcosa che può anche essere condiviso come un dono. Molte persone amano i deliziosi regali fatti in casa.

Preparate questa deliziosa prelibatezza.


3. Polpette di uva con formaggio di capra

>

Mi è piaciuta questa ricetta perché ho pensato che fosse uno spuntino delizioso e diverso o un antipasto veloce da abbinare a uno croccante.

Inoltre, non allevo solo uva, ma anche capre. Quindi è un modo in più per usare il mio formaggio di capra fatto in casa e l’uva. Se avete bisogno di qualcosa di un po’ diverso per uno spuntino, allora dovreste provare questa ricetta.

Preparate questa deliziosa prelibatezza.


4. Insalata di pollo con uvetta e noci

>

A casa ci piace l’insalata di pollo. Per me, più ingredienti aggiungiamo, più posso essere felice. Penso che l’insalata di pollo su un cornetto caldo imburrato sia l’idea migliore per la colazione.

Quindi quell’insalata di pollo mi ha sicuramente interessato. Contiene molta uvetta e noci, il che lo rende una deliziosa aggiunta a qualsiasi insalata o panino. La prossima volta che fai un’insalata di pollo, pensa a questa ricetta.

Preparate questa deliziosa prelibatezza.


5. Insalata di frutta arcobaleno

>

I miei figli sono estremamente schizzinosi riguardo al cibo. Non si preoccupano di ciò che è sano, il che è ironico dato che coltiviamo la maggior parte del nostro cibo.

Ma il frutto

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *