Suggerimenti

Cos’è il percolato? Cosa serve? Come possono beneficiarne il mio giardino e la mia agricoltura?

Cos’è il percolato?

Il percolato è un  fertilizzante liquido organico.

Viene prodotto grazie ad un processo di trasformazione causato dalla degradazione della materia organica ( compost ), generando un liquido organico di grande pregio e utilizzato come insetticida o fertilizzante che contiene elevate concentrazioni di sali minerali, nutrienti, microrganismi e altri derivati ​​secondari.

È di uso comune nelle scienze ambientali. Il suo utilizzo più diffuso è quello gestito in discarica controllata.

Ha un colore nero-marrone e rimuove il lattice, le sostanze fenoliche ei chinoni tipici della loro ossidazione. materiali tossici per i vermi. 

La sua qualità dipenderà sempre dal materiale iniziale con cui viene prodotto il compost e dalle procedure utilizzate durante il processo di compostaggio , dalla temperatura raggiunta, dal tempo impiegato, dall’umidità del processo e dal buon mantenimento del percolato quando viene è memorizzato.

 Nei cosiddetti vermicomposti, Sono molto più abbondanti, grazie ad un apposito sistema che li raccoglie , a differenza dei compostatori domestici che hanno maggiori difficoltà perché entrano in contatto diretto con il terreno , infiltrandosi rapidamente.

Come funziona il percolato?

È un liquido altamente concentrato in sali minerali e sostanze nutritive, quindi è sempre conveniente diluire il percolato in acqua, indicativamente in rapporto 1:4, perché se versato direttamente è in grado di bruciare le piante.

Può anche essere diluito nel sistema di irrigazione delle piante .

Se ottenuto con il sistema di preparazione del compost da giardino, la sua estrazione è quasi impossibile.

Si realizza così un “tè di compost” , che consiste nel conservare il compost in cumuli d’acqua, decantarlo o filtrarlo dopo alcuni giorni per ottenere una sostanza liquida con proprietà molto simili al percolato.

Che cosa  non è possibile separarlo da una compostiera domestica, quello che accadrà è che si infiltrerà direttamente nella terra , quindi è conveniente spostare la compostiera ogni volta che viene svuotata se vogliamo apportare nutrienti al terreno.

Una volta completato questo processo, anche il compost verrà utilizzato in modo migliore.

Va conservato in un luogo buio , asciutto ma fresco, al fine di prevenire l’ingresso di agenti patogeni e ottenere una fermentazione anaerobica che provocherà microrganismi produrre metanoliti secondari. 

Perché è importante in agricoltura?

È stato ampiamente dimostrato che il percolato è non solo un buon fertilizzante liquido, ma anche un insetticida molto efficace per il controllo di parassiti e malattie delle piante e in agricoltura .

È molto potente come insetticida contro la peronospora che attacca patate e pomodori , l’ oidio e il fusarium che colpisce i meli. E sono anche ideali per respingere altri parassiti come la proliferazione di funghi.

Quali vantaggi e svantaggi ha?

Vantaggio

  1. Hanno una grande abbondanza e diversità di microrganismi benefici che competono con altri per spazio, cibo e sito di infezione nel caso di agenti patogeni, quindi non sono considerati pesticidi di per sé.
  2. Recentemente, hanno iniziato ad essere utilizzati nella protezione di colture, parassiti e malattie di ampio respiro come la peronospora di patate e pomodori, il fusarium dei meli e l’oidio.
  3. Hanno la proprietà di fornire alla pianta una resistenza molto maggiore all’infezione, all’antagonismo e alla competizione con i patogeni, tra gli altri.
  4. Ci sono percolati che contengono sostanze chimiche antimicrobiche che inibiscono la crescita dei funghi. Quando applicati sulla superficie della foglia, i microrganismi benefici occupano le nicchie principali e consumano gli essudati che i microrganismi patogeni dovrebbero consumare, azione che ne blocca lo sviluppo e l’espansione.
  5. Sopprimono le condizioni dannose che portano a malattie, come:

    • Inibizione della germinazione delle spore nelle piante malate.
    • Arresto dell’espansione della lesione sulla superficie della pianta.
    • Competizione con microrganismi per cibo e sostanze nutritive.
    • Predazione dei microrganismi che causano la malattia.
    • Eliminazione di organismi con produzione di antibiotici.
    • Aumento della salute della pianta e, con questo, della sua capacità di difendersi dalle malattie.

Svantaggi

Gli svantaggi sono per lo più legati alle condizioni di produzione di questo fertilizzante organico liquido, che deriva da due processi fondamentali: compost (dove non può essere separato) e vermicompost (dove viene separato dai resti organici, filtrandolo con l’ausilio di un dispositivo a vassoio .

Quest’ultima modalità è la migliore se si desidera utilizzarla regolarmente per rafforzare le piante, migliorare la resistenza e combattere i parassiti.

Pertanto, entrambi i processi richiedono alcune condizioni che potrebbero portarci difficoltà o barriere, se non sono soddisfatte. Questi sono:

  • Disponibilità di personale qualificato, con tempo a disposizione per assistere al dispositivo di produzione del percolato da  metodi di compost o vermicompost. 
  • Conoscenza e verifica costante delle variabili ambientali da monitorare costantemente, quali umidità, temperatura, ossigeno e un adeguato apporto di materia organica gradualmente.

Come viene trasportato il percolato?

In generale, gli elementi fondamentali che costituiscono un buon sistema di captazione e trasporto  standardizzati sono i seguenti:

  • Strato drenante.
  • Punto di pompaggio dotato di pozzetto e pozzetto,
  • Tubo di raccolta.
  • Conduttura di trasporto al laghetto o al serbatoio di stoccaggio.

In caso di  percolato prodotto in discarica,  Esistono due sistemi per la raccolta e il trasporto dei liquidi generati: manuale e automatizzato.

Dove posso acquistare il percolato come fertilizzante organico?

In qualsiasi vivaio o negozio di piante puoi trovare percolato. In ogni caso lo abbiamo acquistato su Amazon e ci ha dato buoni risultati:

Vendita


COMPO Concime di qualità per piante ornamentali da interno o da terrazzo, Concime liquido universale con magnesio, 500 ml

  • Piante più forti e resistenti: Concime minerale liquido universale con microelementi e sostanze nutritive per …
  • Crescita sana: apporto di nutrienti essenziali fin dal primo utilizzo, Promuove la crescita dei fiori e ottimizza …
  • Facile da usare: dosaggio pulito e sicuro secondo le fasi da I a III contrassegnate sul tappo (per 1-3 litri di acqua), …
  • Qualità COMPO: materie prime selezionate secondo la ricetta originale COMPO, severi controlli di qualità da…

Ultimo aggiornamento il 2021-06-11 / Link di affiliazione / Immagini API per gli affiliati

Quali tipi di trattamenti esistono?

Composto domestico

È un processo di decomposizione della sostanza organica che permette di ottenere un fertilizzante dalle ottime caratteristiche, dall’utilizzo di scarti vegetali della cucina e dell’orto. Numerosi microrganismi, funghi e invertebrati sono coinvolti nella decomposizione dei rifiuti organici, convertendoli in humus.

Questi microrganismi vivono in presenza di aria, quindi non c’è putrefazione o cattivi odori.

Presentano numerosi vantaggi, tra i quali possiamo evidenziare il miglioramento che apportano alla capacità di ritenzione idrica dei terreni, rendendoli più resistenti al gelo.

Con l’aiuto del compost aumentiamo la quantità di sostanza organica nel terreno, a beneficio delle piante .

Con questa tecnica artigianale possiamo produrre anche percolato che agirà da grande protettore delle nostre piante, grazie alle sue potenti proprietà pesticide e nutritive.

Ma  non possono essere separati dopo la maturazione del compost, Per questo motivo è necessario sfruttarlo in questa modalità, con l’ausilio della tecnica chiamata “tè di compost”, dove si infiltrerà direttamente nella terra , in modo che se vogliamo fornire nutrienti costanti al terreno, dobbiamo deve spostare la compostiera  ogni volta che viene svuotata.

Vermicompostaggio

Nel caso dei vermicompositori, abbiamo un sistema deliberato per garantire la raccolta di questo fertilizzante organico, ma non la sua applicazione, perché il percolato tendiamo a spruzzare direttamente sulle piante una volta raccolto.

Vediamo in cosa consiste un vermicomposting e come viene prodotto.

È un processo che consiste nella trasformazione della materia organica attraverso l’azione decomponente dei vermi , che con l’ aiuto del loro apparato digerente , convertono i resti in un prodotto stabile, chiamato vermicompost , ideale per concimare le piante di casa.

 Questo straordinario processo domestico chiamato vermicomposting, Viene eseguito in un cubo o cilindro diviso in vassoi con fori che collegano tutti i suoi piani.

Questo disegno fornisce le condizioni ideali per la vita dei vermi rossi della California o Eisenia foetida , protagonisti di questa storia. L’utilizzo di un dispositivo suddiviso in vassoi rende il processo di vermicomposting più conveniente.

Questo verme rosso è il risultato dell’incrocio di altre specie per ottenere una varietà capace di alte prestazioni nella produzione di humus.

Si nutre di una grande varietà di resti organici, che trasforma in getti di lombrichi o vermicompost.

Si nutre quotidianamente di una quantità di rifiuti pari al proprio peso , trasformando il 60% del cibo ingerito in vermicompost.

Inoltre, tollera mezzi relativamente acidi e supporta piccole concentrazioni di metalli pesanti. Nello stesso modo, supporta un ampio intervallo di temperature, perché può svilupparsi anche in un range di temperatura abbastanza ampio.

Hanno attività tra  3ºC e 35ºC, anche se il massimo è intorno ai 15-25ºC  e necessitano di elevata umidità, che si aggira intorno al 70-90%.

L’umidità è molto importante, se è superiore al range massimo del 90%, la materia smetterà di essere ossigenata e il processo sarà danneggiato, perché i vermi respirano attraverso la pelle. Altrimenti, se c’è poca umidità, la sopravvivenza della popolazione sarà molto più difficile, poiché hanno sempre bisogno di un ambiente umido, sia per spostarsi che per ingerire cibo.
Lo sapevate…
Una popolazione di diverse migliaia di vermi sarà in grado di trasformare i resti quotidiani di tutta la famiglia.

E si riproduce molto rapidamente se le condizioni sono giuste. Ogni 7 giorni depone un uovo che si schiuderà dopo poche settimane, dal quale si schiuderanno da uno a venti piccoli vermi, lunghi pochi millimetri e di colore biancastro.

Allo stesso modo, degradano essi stessi i resti organici e in circa tre mesi saranno diventati adulti, potendo così riprodursi con i loro congeneri. A questo ritmo, in pochi mesi la nostra popolazione di vermi potrebbe raddoppiare.

In condizioni ideali possono vivere fino a 16 anni. Non presentano malattie o hanno predatori all’interno del vermicompositore che possono impoverire la sua popolazione.

Il vermicompositore è un dispositivo composto da più vassoi, disposti uno sopra l’altro, che presentano una moltitudine di fori che consentono il passaggio dei vermi tra i diversi livelli. La parte inferiore è un serbatoio di liquido e dispone di un rubinetto per l’uscita del percolato.

Nella parte superiore, il vermicompositore ha un coperchio con piccole aperture per la presa d’aria. Se c’è umidità in eccesso, i vermi non saranno in grado di respirare. Per questo motivo dispone del già citato sistema di raccolta del percolato.

L’umidità in eccesso dei diversi materiali si scaricherà nel serbatoio, portando via preziose sostanze nutritive presenti nei materiali di processo. Pertanto questo liquido può essere utilizzato per annaffiare e fertilizzare le nostre piante.
Attento con questo
Per utilizzare il fertilizzante liquido è necessario diluirlo con tre parti di acqua, in caso contrario può essere molto forte per le nostre piante.  Ma la cosa migliore è che sarà sempre disponibile per usarlo quando vogliamo.

In caso di esaurimento, è sempre possibile ottenerne di più, innaffiando il vermicompositore.

Ma il coperchio deve rimanere sempre chiuso . Ed è necessario impedire l’ingresso di luce, allagamenti in caso di piogge e la visita di insetti . I vermi non lasceranno mai il contenitore, che possiamo posizionare su un terrazzo o balcone, perché accederanno sempre volentieri a cibo, umidità, buio e riparo perenne .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *