Suggerimenti

Rimedi casalinghi per eliminare gli afidi sulle piante

L’afide è uno dei parassiti più comuni nelle piante, sia nelle piante da esterno nei giardini e nei frutteti che nelle piante da interno, anche se all’interno della casa è meno comune che appaia. Se stai cercando soluzioni per combattere gli afidi nella tua casa, sei nel posto più appropriato, poiché in EcologíaVerde ti forniremo le informazioni di cui hai bisogno.

Successivamente, ti mostriamo una guida in cui parliamo dei diversi tipi di afidi nelle piante, i sintomi che mostrano quando iniziano ad ammalarsi a causa di questo parassita e suggerimenti, ricette e passaggi su diversi rimedi casalinghi per eliminare gli afidi nelle piante. piante, sempre con prodotti naturali ed ecologici.

Tipi di afidi sulle piante

Prima di iniziare a parlare di come eliminare gli afidi in modo ecologico sulle piante, vogliamo commentare i diversi tipi di afidi o afidi che puoi trovare:

  • afide nero
  • Afide bianco.
  • Afide verde.
  • Afide giallo.
  • Afide rosso o marrone.

In linea di principio, sebbene dipenda dalla zona, le prime tre specie sono le più comuni. Tuttavia, generalmente, gli stessi prodotti possono uccidere i parassiti di tutte queste specie con la stessa efficacia.

Come sapere se le mie piante hanno un’infestazione da afidi – sintomi

Normalmente, ci rendiamo conto che questo parassita è sulle nostre piante perché gruppi di questi insetti si nascondono in alcune parti di esse. Individuarli è molto semplice, poiché devi solo osservare la parte inferiore delle foglie, così come i teneri germogli di ogni pianta e, se c’è un afide, lo vedrai sicuramente.

Questo di solito accade quando c’è già un gran numero di questi parassiti e attirano la nostra attenzione. Tuttavia, oltre a optare per trattamenti preventivi dal periodo invernale, possiamo anche rilevare precocemente questo problema se conosciamo i segni della sua presenza.

I principali sintomi degli afidi sulle piante, oltre a vederli, sono i seguenti:

  • Le piante perdono vigore, rallentano la loro crescita, in alcune zone appassiscono e, se è la stagione della fioritura, i nuovi fiori smettono di uscire e quelli che ci sono passano più velocemente.
  • Anche le foglie si deformano e appassiscono più velocemente.
  • Non escono nuovi germogli e quelli più teneri smettono di crescere, diventando marroni e secchi fino a quando non cadono.
  • Soprattutto quando questa piaga è più avanzata, puoi anche osservare che nelle piante compaiono altre malattie, come l’ oidio, la ruggine, l’oidio, ecc.
  • Vedrai apparire le formiche sulle piante, poiché sono attratte da afidi o afidi perché secernono una sostanza che amano consumare.

Tutti questi segni sono dovuti al fatto che questi parassiti si nutrono della linfa delle piante, lasciandole malnutrite o secche mentre la consumano. Oltre a questo danno diretto, gli afidi sono anche vettori che trasmettono virus e altre malattie alle piante.

Come eliminare un’infestazione da afidi nel giardino o nel frutteto

Da un lato, puoi uccidere l’afide con pesticidi artificiali o insetticidi venduti nei fioristi e nei negozi di giardinaggio, ma devi seguire molto bene le istruzioni per assicurarti di non danneggiare le piante.

D’altra parte, puoi optare per rimedi casalinghi per eliminare gli afidi sulle piante in modo naturale. In EcologíaVerde consigliamo di utilizzare:

  • Aglio.
  • Aceto.
  • Sapone al potassio.
  • Liquame di ortica.
  • Piante che offrono protezione naturale.
  • Introduzione di predatori naturali di afidi.

Oltre a questi prodotti, poiché è molto comune utilizzare il tabacco per eliminare gli afidi dalle piante, spiegheremo anche questo altro rimedio casalingo. Oli vegetali e oli essenziali possono essere utilizzati anche per eliminare gli afidi, applicandoli direttamente sulle parti colpite, anche se non se ne deve abusare per non impedire alla pianta di continuare le sue funzioni vitali danneggiandola o addirittura uccidendola. Ad esempio, uno degli oli essenziali più efficaci per questo problema è l’olio di Neem.

Quindi, di seguito, troverai i migliori rimedi naturali per gli afidi nelle piante da interno e da esterno; L’unica cosa da tenere a mente tra l’interno e l’esterno della casa è il tempo in cui viene applicato per evitare la luce solare diretta.

Rimedio casalingo con aglio per eliminare gli afidi dalle piante

Uno dei rimedi più efficaci contro gli afidi nelle piante è l’aglio. Se di solito hai questo alimento in casa, è senza dubbio una delle migliori opzioni naturali per preparare un insetticida naturale fatto in casa e applicarlo contro questi parassiti.

Tra le proprietà dell’aglio ci sono che è antisettico, antibatterico, antimicotico e antivirale. Pertanto, in dosi adeguate danneggia gravemente questi insetti, fungendo anche da metodo di prevenzione respingendoli, e addirittura li uccide abbastanza facilmente, soprattutto se viene preparata un’infusione concentrata.

Successivamente, ti diciamo come preparare un infuso di aglio contro gli afidi:

ingredienti

  • 1 litro d’acqua.
  • 1 testa d’aglio o 5 spicchi.

Preparazione e trattamento

  1. Sbucciate tutti gli spicchi d’aglio a pezzetti e schiacciateli in una ciotola o nel mortaio.
  2. In una pentola capiente versate il litro di acqua fredda oa temperatura ambiente e aggiungete i pezzetti di aglio.
  3. Coprite la pentola con un canovaccio e lasciate riposare per un giorno intero.
  4. Trascorso il tempo, mettere la pentola con l’acqua e l’aglio a fuoco basso per 20 minuti.
  5. Quindi spegnere il fuoco, lasciare raffreddare l’acqua e filtrare eventuali pezzi di aglio rimasti, versando il liquido nello spray o nel contenitore spray.
  6. Con l’infuso di aglio insetticida nello spray, puoi iniziare a spruzzare le piante colpite. Ti consigliamo di insistere sulle parti dove vedi più quantità di afidi, ma bagnare anche l’intera pianta, in questo modo eviterai che si diffondano anche nelle parti sane.
  7. Applicare questo trattamento domiciliare contro gli afidi sulle piante per 5 giorni consecutivi, ma farlo sempre nei momenti in cui non c’è luce solare diretta (all’alba o al tramonto).

Aceto per afidi – rimedio efficace

L’aceto è un prodotto naturale ricco di proprietà e benefici che gli conferiscono molteplici usi. Ad esempio, in giardino e frutteto è molto utilizzato per eliminare le erbe infestanti e come pesticida naturale contro diversi tipi di parassiti, sia insetti che funghi e altri.

Grazie all’acido acetico che è nella composizione dei diversi aceti (aceto di vino, aceto bianco e aceto di mele), questi sono molto efficaci quando si tratta di eliminare gli afidi dalle piante e prevenirne la ricomparsa, poiché funge anche da repellente naturale.

L’aceto di vino e l’aceto di mele sono i migliori da usare sulle piante per rimuovere potenziali parassiti da loro. Per utilizzare l’ aceto per afidi è sufficiente miscelare 1 parte di questo prodotto ogni 10 parti di acqua, in modo che sia diluito in buona proporzione. Versate il composto in un flacone spray oppure, se ne avete preparato in grande quantità perché avete diverse piante colpite, potete utilizzare uno zaino con nebulizzatore o solfato. Una volta preparate, spruzzate le piante intere, insistendo sulle parti più parassitate, una volta al giorno, per circa due settimane o fino a quando non vedete più i segni dell’afide. Ricordarsi di bagnare le piante quando non sono alla luce diretta del sole.

In questo altro articolo sveliamo gli usi ecologici dell’aceto.

Sapone al potassio per combattere gli afidi

Un’altra buona opzione tra i rimedi casalinghi per eliminare gli afidi sulle piante è usare sapone di potassio, potassio o sapone di potassio. Questo è un prodotto ampiamente utilizzato nel giardinaggio e nell’orticoltura quando si tratta di eliminare i parassiti e prevenirli in determinate situazioni. Principalmente, il sapone di potassio viene utilizzato per controllare i parassiti nelle piante, essendo particolarmente adatto per eliminare i parassiti degli afidi, sebbene sia altrettanto efficace per evitarne e sradicarne altri come mosche bianche, diversi tipi di funghi, cocciniglie e bruchi.

Per utilizzare il sapone di potassio per eliminare gli afidi sulle piante, devi solo seguire queste istruzioni:

  1. Acquista o crea il tuo sapone di potassio o potassio. In questo altro articolo di EcologíaVerde spieghiamo come fare il sapone al potassio in modo da poter utilizzare questo prodotto ecologico ed ecologico sulle tue piante per eliminare gli afidi e qualsiasi altro parassita.
  2. Preparare la soluzione di sapone in acqua, utilizzando solo tra l’1% e il 2% di questo prodotto per la quantità di acqua che si utilizza.
  3. Mescola bene il prodotto e l’acqua nel flacone spray e sei pronto per usarlo. Si consiglia di agitare la miscela prima di ogni utilizzo.
  4. Coprite l’intera pianta colpita con questo prodotto, insistendo sulle parti dove vedete più insetti.
  5. Come quando si applica qualsiasi prodotto che inumidisca le foglie e gli steli, si consiglia di farlo quando sulle piante non c’è il sole per evitare di bruciarle.
  6. Vedrete che è molto efficace e che in poco tempo il suo effetto è già visibile perché gli insetti stanno morendo e, quando la pianta si asciuga, cadono.
  7. Applicare il sapone di potassio per 15 giorni di seguito per 3 o 4 mesi. In questo modo ucciderai gli afidi su tutte le tue piante e impedirai anche la loro ricomparsa e quella di altri parassiti altrettanto gravi.

Liquame di ortica per parassiti di afidi

Questo è un altro metodo ecologico per uccidere gli afidi sulle piante. L’infuso o liquame di ortiche, così come l’equiseto, è una soluzione naturale ed ecologica per una varietà di parassiti nei giardini e nei frutteti. Il motivo è che sia l’ortica che l’equiseto sono piante che hanno proprietà antiparassitarie, insetticide, antimicotiche, antibatteriche, antimicrobiche, ecc., quindi il loro estratto, infuso concentrato o liquame sono efficaci contro afidi, mosche, bruchi, acari, funghi, ecc.

Queste piante in infusione rafforzano anche le piante malate fornendo loro silicio extra, un minerale necessario per la crescita e il mantenimento della salute delle piante. Inoltre, nel processo di fermentazione del liquame vegetale, si formano i cosiddetti batteri buoni perché favoriscono la fissazione dell’azoto nel terreno o terreno in cui si trovano le piante, aiutandole a crescere meglio e sono più protette da possibili attacchi di parassiti..

Per preparare il liquame di ortica ed equiseto contro gli afidi, attenersi alla seguente procedura:

ingredienti

  • 1 kg di ortiche o equiseto (fresco).
  • 10 litri di acqua minerale o piovana.
  • Fusto o botte di plastica (non di metallo) per preparare questa infusione concentrata e fermentata.
  • Bastone di legno lungo.
  • Colino di stoffa.
  • Zaino per spruzzatore o sulfatar.

Eviteremo utensili in metallo perché la ruggine può interferire con la fermentazione e questo prodotto non sarà più efficace come pesticida.

Preparazione

  1. Aggiungere i due ingredienti nella lattina.
  2. Mescolare gli ingredienti con lo stick per 5 o 10 minuti una volta al giorno. Fatelo ogni giorno fino a quando non vedrete che le bolle di fermentazione che rimarranno in superficie si saranno ridotte abbastanza. Il processo può richiedere da due settimane a due settimane e mezzo. A questo punto, è il momento migliore per usarlo come pesticida.
  3. Dopo ogni mescolamento, coprire il barilotto di plastica ma lasciare entrare un po’ d’aria e lasciarlo in un luogo fresco.
  4. Quando avrete visto che i giorni indicati sono trascorsi e le bolle sono diminuite, aggiungete il liquido che andrete ad utilizzare in un flacone spray, aiutandovi con un colino di stoffa per eliminare i pezzi di avanzi.
  5. Quando lo si applica, utilizzare una proporzione di 1 litro di infuso fermentato di ortiche o equiseto ogni 15 litri di acqua.
  6. Spruzzare il preparato su tutta la pianta e sul terreno o terriccio quotidianamente, quando il sole non splende e farlo fino a quando non si vede un buon miglioramento (massimo due settimane e una di riposo prima di riutilizzarlo).

Combatti gli afidi in modo naturale con piante e insetti

Se hai rilevato di avere alcune piante nel tuo frutteto o giardino che sono soggette a questa piaga frequentemente, non esitare a circondarle con altre che daranno loro una protezione naturale.

Da EcologíaVerde ti consigliamo di piantare questi altri attorno alle piante che di solito trovi con un’infestazione da afidi:

Queste quattro specie di solito funzionano come repellenti naturali per questi insetti parassiti. Senza dubbio, questo è uno dei modi più ecologici per prevenire i parassiti nel frutteto e nel giardino.

Tuttavia, ci sono modi più rispettosi dell’ambiente per sradicare questi parassiti e prevenirne la ricomparsa. Oltre a piantare queste altre verdure, ti consigliamo di incorporare la fauna nel tuo giardino, terrazzo o frutteto, anche se sarebbe bene chiedere il parere di un professionista per imparare a controllare che non diventino un altro tipo di parassita. Pertanto, puoi liberare predatori naturali dell’afide tra le piante colpite, come ad esempio:

  • Lacewings o lacewings.
  • Coccinelle, coccinelle, coquitos, coccinelle, vaquitas di San Antonio o Sanantonitos.
  • Vespe parassitoidi, come quelle della sottofamiglia Cheloninae.

Il tabacco come rimedio casalingo contro gli afidi

Per finire, vogliamo parlare di tabacco per eliminare gli afidi sulle piante. Non può essere considerato un metodo ecologico o totalmente naturale, poiché il tabacco commerciale è stato pesantemente trattato con varie sostanze chimiche dannose per l’ambiente, oltre alla nicotina stessa. Tuttavia, è davvero efficace nell’eliminare i parassiti ed è un rimedio casalingo facile da preparare. In linea di principio, non danneggerà le piante se non esageriamo ed evitiamo di lasciare che il sole colpisca le foglie bagnate.

La nicotina e altre sostanze tossiche nelle foglie di tabacco sono responsabili dell’uccisione di afidi e altri insetti che possono essere presenti sulla pianta, siano essi dannosi o benefici. Per usarlo segui questi passaggi:

Ingredienti e materiale

  • 3 o 4 sigarette o l’equivalente del tabacco da arrotolare.
  • 1/5 d’acqua.
  • Bomboletta spray.

Preparazione e trattamento

  1. Mescola il tabacco con l’acqua nella bottiglia che utilizzerai in seguito per spruzzare il pesticida naturale.
  2. Lascia riposare questo composto per due giorni interi.
  3. Filtra i resti di tabacco e lascia solo il liquido.
  4. Spruzzare l’insetticida del tabacco sulle piante con afidi per un massimo di una settimana alla volta.

Speriamo di averti aiutato con tutti questi rimedi naturali per eliminare gli afidi. Tieni presente che la maggior parte di questi rimedi funziona per una varietà di parassiti, come bruchi, formiche, mosche bianche, funghi, ecc.

Se desideri leggere altri articoli simili a Rimedi casalinghi per eliminare gli afidi dalle piante, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Bibliografia

  • Allaway, Z., Leendertz, L., Hendy, J., Jarrín, T., Rodríguez, X., (2011), Enciclopedia del giardinaggio. Idee per far crescere praticamente tutto. Royal Horticultural Society, Barcellona, ​​Spagna, BLUME.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.