Suggerimenti

Come coltivare la cipolla in giardino. Suggerimenti e trucchi essenziali

Oggi vi darò alcuni consigli su come coltivare le cipolle in giardino , da quando e come piantare le cipolle , alle cure di cui necessita la coltura ( come far ingrassare le cipolle , quanto innaffiare, combattere parassiti e malattie, ecc. .). 

Se sei alle prime armi nel giardinaggio, non preoccuparti, perché la cipolla è uno degli ortaggi facili da coltivare e non richiede troppe cure .

La cipolla (Allium cepa) è un ortaggio a “bulbo” o “radice” (come aglio, carota o patata), e appartiene alla famiglia delle liliacee . Dobbiamo tenere conto di questa classificazione per pianificare la migliore collocazione delle cipolle in giardino rispetto al resto delle piante (lo vedremo più avanti, nella sezione “Associazioni di colture”).

Quando vengono piantate le cipolle e quanto tempo impiegano a crescere?

Esistono molte varietà di cipolle di diverse dimensioni, colori e con cicli di crescita lunghi o più brevi, quindi se scegliamo le varietà giuste, possiamo avere cipolle tutto l’anno .

Alcuni tipi di cipolle vengono seminati in primavera e raccolti in estate-autunno, anche se la maggior parte sono varietà precoci che possono essere coltivate durante l’inverno e raccolte in primavera.

La maggior parte delle varietà di cipolle possono essere piantati insieme a verdure autunno-inverno in quanto resistono a temperature basse ( viscide , fontana , radar o senshyu varietà di cipolla sono alcuni esempi).

Se vogliamo prendere in considerazione l’ influenza della luna sui raccolti , dovresti sapere che la luna migliore per piantare cipolle e altre colture che crescono sottoterra è la luna nuova o la fase calante .

Ma… una volta terminata la semina, quanto tempo impiega una pianta di cipolla a crescere? Si tratta di una coltura a ciclo medio, quindi ci vorranno dai 3 ai 5 mesi dalla semina per avere le cipolle pronte per la raccolta, a seconda della varietà scelta.

Come seminare e piantare la cipolla

Per seminare le cipolle si può scegliere di fare la semina diretta oppure di fare un semenzaio  e trapiantare successivamente . Come sempre  questa seconda opzione richiede un po’ più di lavoro, ma le possibilità di successo delle piante sono molto più alte, soprattutto se il tempo non è buono o se non si ha molta esperienza.

Per seminare la cipolla bisogna interrare il seme ad una profondità di 1-2 cm .

Il tempo di impianto delle cipolle dipende dalla varietà. Sebbene, come abbiamo visto, ci siano varietà che possono essere piantate in primavera o in autunno, in generale, il programma di semina delle cipolle inizia nella stagione fredda:

  • Il semenzaio della cipolla dovrà essere preparato in autunno o all’inizio dell’inverno.
  • Il trapianto delle piantine sul terreno definitivo o la semina diretta avverrà da gennaio a marzo (a seconda del clima e della varietà).

Quando pianti le cipolle (se hai fatto il tuo semenzaio e stai per trapiantare o se hai comprato le piantine già cresciute) tieni conto della distanza tra le cipolle : almeno 15 cm tra le piante e 20-25 cm tra le file (alcune piccole le varietà di cipolla possono essere piantate più vicine e le cipolle grandi avranno bisogno di un po’ più di spazio). Interrare i bulbi in modo che la punta sporga leggermente e comprimere leggermente il substrato attorno ad esso in modo che la pianta sia saldamente attaccata al terreno.

Se coltivi cipolle in vasi , fioriere o altri tipi di contenitori, avrai bisogno di un contenitore profondo 25 cm e di almeno 15 cm x 15 cm di spazio per ogni pianta (le varietà di cipolle piccole possono essere piantate un po’ più vicine tra loro). Ad esempio, in un vaso quadrato di 15 cm di lato o in un vaso circolare di 15 cm di diametro possiamo piantare una cipolla, mentre in un vaso lungo 60 cm potremmo piantare tre o quattro cipolle a distanza di 10-15 cm).

Di che tipo di terreno ha bisogno la cipolla?

Come abbiamo visto, la cipolla è una coltura a clima temperato che sopporta le basse temperature . La pianta necessita di una certa variazione di temperatura nel terreno, che deve essere fresco durante il primo stadio e leggermente più alto durante la formazione del bulbo.

Nel periodo di formazione del bulbo richiede temperature più calde (assenza di gelate) e diverse ore di sole diretto , quindi le cipolle vanno piantate in un luogo soleggiato e limpido.

Una buona opzione per favorire la maturazione del bulbo e proteggere il terreno dalle basse temperature è l’installazione di coperture in plastica o un altro tipo di pacciamatura per i frutteti .

La cipolla predilige terreni argillosi sabbiosi, ben drenati e non incrostati , quindi se avete intenzione di piantare cipolle in vaso è consigliabile aggiungere uno strato drenante con sassi o argilla espansa sul fondo del contenitore .

La pianta della cipolla non è molto esigente in nutrienti, quindi un fertilizzante di fondo sarà sufficiente alcune settimane prima della semina o della semina (non necessita di fertilizzante di copertura durante la coltivazione). Se avete l’ orto su terrazze o in un piccolo campo e avete intenzione di concimare con letame , non dovreste piantare cipolle quando il terreno è appena concimato ( dovete lasciarlo maturare per diversi mesi in modo che si decomponga bene e le sostanze nutritive vengono mineralizzate e assimilate dalla pianta).

Un’altra opzione per concimare il terreno è aggiungere del compost maturo e mescolarlo al terreno prima di seminare o piantare cipolle. Se le cipolle devono essere piantate in vaso, sarà sufficiente mescolare al substrato un po’ di terriccio, lombrichi o alcuni dei fertilizzanti organici per giardini .

Rotazioni e associazioni della cipolla con altre colture

La tecnica dell’associazione delle colture presenta molti vantaggi. Uno dei suoi benefici, se si associano le colture appropriate, è la prevenzione di parassiti e malattie. Per questo motivo la cipolla è ben associata alle carote: la carota respinge la mosca della cipolla , e la cipolla respinge la mosca della carota . Inoltre, insieme, aiutano a tenere la mosca bianca lontana dal giardino.

Cipolla e aglio si abbinano bene anche con pomodoro e altre belladonna come melanzane o peperoni. L’abbinamento delle liliacee con questi ortaggi da frutto aiuta a prevenire le malattie che possono colpirli e ne stimola la crescita.

Altre colture che si associano o alla cipolla sono le cucurbitacee (cetriolo, zucca, melone…), le fragole o  le verdure a foglia  come cavoli, indivia, lattuga, spinaci… in quanto il tipo di utilizzo è distinto ed è meglio impiegato lo spazio.

Come abbiamo visto nel post sulle associazioni benefiche e dannose , cipolle e altre liliacee non vanno piantate accanto a legumi come fagioli, fave o ceci, poiché queste piante non si associano bene. 

Come coltivare le cipolle: irrigazione e cura della cipolla

La pianta di cipolla non è molto esigente in acqua, quindi saranno sufficienti annaffiature leggere .

È preferibile installare un impianto di irrigazione a goccia poiché, oltre a risparmiare acqua, si previene la comparsa di funghi. Se non piove, un’ora o un’ora e mezza di gocciolamento sarà più che sufficiente.

Come far ingrassare le cipolle?

È necessario sarchiare  di tanto in tanto il terreno per mantenerlo più o meno privo di erbacce e che non “affoghino” la pianta di cipolla.

Come l’aglio, le piante di cipolla dovranno essere annaffiate per circa 15 giorni prima di essere raccolte . Inoltre, per ingrassare le cipolle, è molto utile “calpestare”, poiché questa tecnica favorisce lo sviluppo finale del bulbo . Circa 10-15 giorni prima della raccolta, quando gli steli iniziano ad appassire, piegare le foglie appiattite contro il suolo o annodarle.

Le cipolle dovrebbero essere completamente mature quando le togli da terra, quindi aspetta che le foglie siano completamente gialle e asciutte e questo sarà il segnale per sapere che puoi raccoglierle. Toglieteli delicatamente dallo sporco e lasciateli asciugare in un luogo soleggiato per un paio di giorni.

Malattie e parassiti della cipolla

I parassiti tipici della cipolla sono, ad esempio, i tripidi, la larva della cipolla,  i coleotteri o le  larve del porro di falena (il minatore delle foglie cresce all’interno delle foglie di cipolla). Maggiori informazioni su questo nel post « Parassiti e malattie della cipolla «.

È molto comune che le cipolle siano colpite da malattie causate da funghi , come Muffa, Ruggine o Botrytis (dai un’occhiata al post su Prevenzione e trattamenti ecologici per i funghi da giardino , per sapere come combatterli).

Inoltre, se ce ne sono in grande quantità nel terreno, la cipolla può contrarre malattie causate da nematodi  (questo non è molto comune, ma se supera il test per disinfettare il terreno con la tecnica della solarizzazione).

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *