Suggerimenti

Controlla le erbacce in giardino. Prevenire è meglio che curare

In un orto biologico, il  controllo della vegetazione di accompagnamento , ovvero il controllo delle  erbacce  che crescono accanto agli ortaggi e alle verdure, è uno dei compiti che richiedono più tempo durante l’intero ciclo di coltivazione dell’orto.

Erbaccia o pianta mal posizionata?

Le chiamiamo “erbacce” perché non sono “quelle buone”, quelle che abbiamo piantato per prenderci cura e poi raccogliere , non perché sono tossiche per i nostri raccolti o qualcosa del genere. Qualsiasi pianta, per quanto benefica, può rivelarsi un’erbaccia se non è nel posto giusto. 

Ad esempio, l’ Equiseto o l’equiseto  è un ottimo alleato per combattere i funghi , ma se decidi di coltivarlo per fare decotti o altri preparati che prevengono o curano le malattie, devi stare molto attento e isolarlo adeguatamente, in quanto questa pianta si diffonde molto facilmente e può darsi che, involontariamente, trovi tutti i contenitori del tuo giardino allagati di Equiseto . In tal caso, la pianta, che all’inizio non lo era, sarà diventata un’erbaccia .

Erbicidi vs metodi ecologici

Nell’agricoltura convenzionale, i diserbanti sono responsabili del controllo delle erbe infestanti, ma in un orto biologico non si dovrebbero utilizzare prodotti chimici di questo tipo , come abbiamo già visto nell’articolo Agricoltura biologica e orti urbani , ma piuttosto svolgere una serie di compiti risolvere i problemi senza compromettere la stabilità del suolo o la salute delle piante e la nostra con prodotti chimici come i diserbanti.

Ovviamente, il lavoro per combattere le erbacce con metodi ecologici sarà maggiore che se applichi al terreno un erbicida che uccide tutte le erbacce e te ne dimentichi per sempre, ma sarà anche gratificante per te e la tua salute crescere. orto biologico, e anche il compito di cercare le erbacce e rimuoverle può essere rilassante e stressante.

Controlla le erbacce contro sradicale

La vegetazione di accompagnamento che cresce nell’orto compete con le nostre colture per acqua, nutrienti e altre risorse, che  possono rallentarne gravemente lo sviluppo, ma ha anche benefici legati alla biodiversità (non solo piante, ma anche insetti e microrganismi benefici per il suolo . ) e con la lotta integrata contro parassiti e malattie  (molte di queste piante possono attirare insetti predatori benefici o allontanare alcuni parassiti).

Pertanto, il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di controllare le erbacce in modo che la loro presenza non superi quella degli ortaggi che coltivi e non comprometta la loro crescita. Finché non invadono il tuo frutteto o giardino non saranno un vero pericolo per lui, ma devi tenerli sotto sorveglianza in modo che siano il meno possibile.

Migliore: tecniche preventive per controllare le erbacce

Come nella lotta contro parassiti e malattie, il modo migliore per controllare le erbe infestanti è impedire che appaiano o, almeno, che lo facciano in massa. Dai, il solito:  prevenire piuttosto che curare. 

Alcune delle misure preventive per controllare le erbacce che puoi adottare nel tuo orto biologico sono:

  • Riduzione dei semi di piante infestanti nel terreno: il diserbo è un buon modo per raggiungere questo obiettivo.
  • Non usare letame fresco perché potrebbero esserci semi di piante infestanti. È meglio compostarli, ad esempio, perché le alte temperature che si raggiungono nel processo di trasformazione in  compost causeranno la morte dei semi se ce ne sono.
  • L’uso di un sistema di irrigazione a goccia ti aiuterà a controllare le erbacce perché l’acqua impregnerà solo le aree in cui crescono le tue colture, impedendo che le aree vengano annaffiate con semi di piante indesiderati.
  • Controllare l’acqua di irrigazione , se proviene da fossi, stagni o bacini idrici, in modo che non trasporti semi di piante infestanti.
  • La “falsa semina” : consiste nell’annaffiare il terreno quando è pronto per la semina delle piante del nostro giardino ma prima di farlo. Questo farà germogliare le erbacce in pochi giorni e potremo eliminarle senza confonderle con le piantine dei raccolti “buoni”. Una volta che la terra è stata rimossa e diserbata, possiamo piantare le verdure senza paura.
  • Utilizzare le tecniche di rotazione  e associazione delle colture.
  • L’ imbottitura del campo o pacciamatura è una pratica molto utile in un orto biologico. Consiste nel creare una barriera che impedisca la crescita delle erbe infestanti ricoprendo la superficie del substrato con uno spesso strato di materia organica o inerte come paglia, erba tagliata, foglie, segatura, corteccia, ghiaia o sottoprodotti industriali. E oltre a prevenire le erbacce, la pacciamatura ha altri vantaggi, quindi dedicheremo un articolo a parlare di questa tecnica e di come eseguirla.

Tecniche di controllo o rimozione delle infestanti

La prima opzione è sempre l’ eliminazione manuale delle erbe indesiderabili che crescono nel giardino. Puoi anche usare bruciatori  a gas per eliminarli , anche se questo sarà più costoso, e ricorda che i metodi culturali per rimuovere le erbacce , come il diserbo o la lavorazione del terreno impediranno alle tue radici e rimuoveranno lo sviluppo verso l’esterno, sebbene In questo caso, devi stare attento a non estirpare o danneggiare le colture che ti interessano.

Esistono altre tecniche più innovative nella lotta ecologica contro le erbe infestanti come la biosolarización o  la disinfezione del suolo con vapore caldo, ne parleremo in altri articoli.

Spero che l’articolo vi sia stato utile, se vi è piaciuto votate 5 stelle Se volete saperne di più sulle erbacce in giardino, in questo link vi lascio un post di Daniel sulle erbacce più comuni in giardino .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *