Suggerimenti

Cosa dovresti sapere per coltivare il sedano biologico

Il sedano , Apium graveolens , è una pianta vegetale biennale originaria del Mediterraneo che appartiene alla famiglia botanica delle Apiaceae o Ombrellifere , come il sedano rapa , il prezzemolo , la carota e il finocchio . La coltivazione del sedano è ormai diffusa. Questo ortaggio ha un fusto da cui le foglie crescono lateralmente in modo parallelo ed è il secondo anno in cui produce i semi. Dal sedano sfruttiamo sia le foglie che i gambi.

Il sedano è un ortaggio che viene utilizzato in ricette come stufati, zuppe, creme di verdure, in insalata, con creme spalmabili, succhi o frullati verdi, ecc. È noto che il sedano è un ortaggio salutare per il suo ricco contenuto di minerali e per la grande azione diuretica e antinfiammatoria, ma anche il sedano ha altre qualità molto interessanti. Leggi le proprietà nutrizionali del sedano per scoprire i benefici che questo ortaggio apporta alla nostra salute.

Che tu voglia coltivare il sedano in giardino nel campo o se vuoi farlo in vaso e sui tavoli di coltivazione in balcone o nel patio, ecco alcune informazioni utili per poter piantare e raccogliere il sedano biologico che puoi gustare nei tuoi piatti preferiti.

Come coltivare il sedano biologico in giardino e in vaso

Sedano da semina

La semina inizia a febbraio nelle zone calde, a fine inverno nelle zone temperate o all’inizio della primavera nelle zone fredde. Per l’estate il trapianto si effettua se abbiamo preparato semenzai. Con la semina diretta si semina a file lasciando tra 25 e 35 cm di separazione tra seme e seme. Per favorire la germinazione se ci troviamo in zone più fredde possiamo seminare in semenzaio protetto invece di optare per la semina diretta o ritardarla fino alla primavera perché il sedano non resiste bene al freddo e meno nelle prime fasi di coltivazione.

substrato

Il sedano ha bisogno di un substrato profondo, ricco di materia organica che trattiene bene l’acqua. Prima di piantare, applicare uno strato di humus di verme perché il sedano è una coltura esigente in termini di nutrienti.

Se hai intenzione di coltivare il sedano in vaso o sui tavoli di coltivazione, assicurati che siano profondi circa 40 cm in modo che la pianta abbia abbastanza spazio per le radici.

Temperatura

Il sedano cresce meglio nei climi temperati e come minimo ha bisogno di una temperatura di 12-13ºC per prosperare. Già molto precoce, inizia a essere coltivata a marzo in zone non molto fredde (in semenzaio protetto).

Leggi altri articoli sull’agricoltura biologica

Leggero

Preferibilmente collocheremo il sedano in zone semiombreggiate per proteggerlo durante le ore più calde della giornata ma permettendogli di ricevere diverse ore di luce il resto del tempo. C’è una pratica comune che è quella di coprire i gambi o il gambo del sedano per imbiancarlo, lo si può fare mettendoci attorno del cartoncino fissato con uno spago legato. In questo modo evitiamo che la luce del sole lo raggiunga ed è più bianco, ma questo sedano sarà meno nutriente ed è un peccato perdere le proprietà che questo ortaggio può offrirci.

Irrigazione

Il sedano necessita di annaffiature frequenti e generose perché ama i terreni umidi. È una pianta che necessita di avere un certo grado di umidità costante nel terreno. Il pacciame è una pratica agroecologica molto utile per questi tipi di colture perché, tra i suoi numerosi benefici, aiuta a mantenere l’umidità del suolo e stimola la fertilità del suolo. Maggiori informazioni sull’imbottitura . Il sedano resiste bene alla siccità. Cerca sempre di annaffiare nel tardo pomeriggio e se opti per l’irrigazione a goccia farai un uso migliore dell’acqua e ne farai un uso più sostenibile.

Associazione delle colture

Per creare buone associazioni in giardino, il sedano viene abbinato o coltivato insieme a pomodori, peperoni, spinaci, bietole, piselli, cetrioli, cavolfiori e porri.

Parassiti e malattie del sedano

Afide, mosca del sedano, acaro ragno e muffa sono i più comuni quando si coltiva il sedano. In questo link puoi vedere come prevenire e combattere i parassiti in modo ecologico.

Sedano raccolto

Se avete avuto le giuste condizioni, in circa 8 mesi dalla semina possiamo già raccogliere il sedano. Puoi tagliare l’intera pianta o tagliare le foglie quando ne hai bisogno, iniziando da quelle che si trovano all’esterno. A seconda delle varietà, il sedano può essere alto tra i 30 centimetri e poco meno di un metro.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *