Suggerimenti

Cura della pianta Juniperus phoenicea o Sabina negral

Il genere Juniperus appartiene alla famiglia Cupressaceae e comprende circa sessanta specie di arbusti e alberi dell’emisfero nord. Alcune specie sono : Juniperus phoenicea, Juniperus communis, Juniperus oxycedrus, Juniperus cedrus, Juniperus horizontalis, Juniperus squamata, Juniperus chinensis, Juniperus drupacea, Juniperus thurifera, Juniperus brevifolia, Juniperus californica, Juniperus virginiana, Juniperus conferta.

È conosciuta con i nomi comuni di Sabina negral, Sabina mora o Sabina suave. È originario del bacino del Mediterraneo, di Madeira e delle Isole Canarie.

Si tratta di un arbusto o albero a crescita molto lenta e che si ramifica dalla base che generalmente non supera i 5 metri di altezza. Le sue foglie piccole, perenni, squamose assomigliano a quelle dei cipressi e sono di colore verde grigiastro. I fiori mancano di interesse ornamentale. Fioriscono a fine inverno o inizio primavera. I frutti o i galletti hanno una superficie lucida e sono di colore verdastro che col tempo diventa rossastro.

Queste conifere possono essere utilizzate per formare siepi informali, gruppi di cespugli o come singoli esemplari. Possono essere coltivate in vasi e fioriere per patii e terrazze. Sono ideali come frangivento nei giardini sul mare.

Sabina negral prospera in esposizioni di pieno sole o di ombra chiara. Sono molto resistenti al gelo, al vento e al caldo intenso dell’estate mediterranea.

Crescono in qualsiasi terreno , sia sabbioso, calcareo, acido, salino, sassoso o scarsamente drenato. Il trapianto o l’impianto dovrebbero essere effettuati in autunno.

L’irrigazione sarà moderata durante tutto l’anno, dato che sono resistenti alla siccità . Attendere che il terreno sia asciutto prima di aggiungere acqua.

.

Anche se non hanno bisogno di fertilizzante , possiamo fornire loro un po’ di materia organica in autunno.

È preferibile non tagliarli e lasciarli a se stessi in quanto non tollerano molto bene il taglio.

Sono piante resistenti ai soliti parassiti ma sensibili all’eccessiva irrigazione.

La propagazione è lenta e complicata, per cui è consigliabile acquisire esemplari da vivai, negozi di piante o centri di giardinaggio.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *