Suggerimenti

Cura della scutellaria costaricana o della calotta cranica scarlatta

Il genere Scutellaria appartiene alla famiglia delle Lamiaceae ed è composto da circa 300 specie di piante erbacee annuali o perenni provenienti da zone temperate e montagne tropicali di tutti i continenti. Alcune specie del genere sono la Scutellaria costaricana, la Scutellaria montana, la Scutellaria alpina, la Scutellaria californica, la Scutellaria tuberosa, la Scutellaria galericulata.

È conosciuta con il nome comune di Scarlet Skullcap. Questa pianta viene, come suggerisce il nome, dal Costa Rica.

Si tratta di sub-sotterranei rizomatosi con steli viola alti poco più di mezzo metro. Le foglie sono di colore verde scuro, di forma piuttosto ovale, con un margine leggermente a nido d’ape e terminano con un apice appuntito. I fiori appaiono in grappoli verticali, sono a forma di tubo e sono rossi o arancioni con gola gialla. Fioriscono in estate.

Queste piante tropicali sono utilizzate come piante da casa o da serra.

La Scutellaria costaricana vivrà al meglio in un’esposizione molto luminosa per mostrarsi in tutto il suo splendore; basta evitare che riceva la luce diretta del sole nelle ore centrali della giornata e le correnti d’aria. Si raccomanda un periodo di riposo invernale a 10-12°C.

Un buon terreno sarebbe una miscela, in parti uguali, di terreno ricco di materia organica, torba e sabbia silicea. Rinvasare all’inizio della primavera se le radici escono da sotto il vaso.

Acqua regolarmente, con acqua calda e priva di calcare, in modo che il terreno sia sempre umido; possiamo aspettare che la superficie del substrato si asciughi. In autunno e in inverno basterà un’irrigazione alla settimana. Cospargere le foglie ogni giorno in estate e mettere un vassoio con sassolini umidi sotto il vaso.

Concimare ogni due settimane con concimi minerali in primavera e in estate.

Si consiglia di potare i fiori sbiaditi e, a fine inverno, dare loro una potatura intensa a 10-15 cm dalla base.

Sono piante resistenti ai soliti parassiti e malattie.

La sua moltiplicazione non è facile, quindi è meglio acquistare le nuove piante nei garden center.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *