Suggerimenti

È possibile installare un nuovo prato durante le restrizioni idriche?

La siccità si sta diffondendo in molte zone del paese, con l’angosciante aspettativa di pioggia che aumenta ogni giorno. I consigli locali continuano ad aumentare i livelli di restrizione dell’acqua, e molte di queste restrizioni influiscono sulla capacità dei proprietari di casa di irrigare il prato.


Restrizioni per l’acqua

Controllate sempre le restrizioni idriche nella vostra zona, in quanto variano molto da un paese all’altro. Il vostro fornitore di acqua avrà tutte le informazioni necessarie sul suo sito web. Inoltre, i fornitori locali di prati dovrebbero avere consigli utili sulle condizioni locali e sui modi per utilizzare e risparmiare acqua.

Sono previste deroghe per i nuovi prati in alcune regioni, anche con restrizioni di livello 2. Pertanto, le persone non devono scoraggiarsi quando cercano di installare un nuovo prato, in quanto possono ancora facilmente installarlo e stabilirlo durante questo periodo.

Il manto erboso appena posato deve essere irrigato due volte al giorno, ogni giorno per le prime due settimane. Una volta che l’erba mette radici nel terreno, comincia ad affermarsi. Si può provare a farlo sollevando delicatamente un angolo di un rullo o di una lastra, se non si solleva facilmente, le radici si sono insediate nel terreno. È una buona cosa perché significa che l’erba sta crescendo bene.

Una volta che l’insediamento ha avuto luogo, si può iniziare a fare scorta di acqua per l’irrigazione, a seconda del tempo e del clima della vostra zona.


Area di Sydney

Le restrizioni idriche di livello 2 saranno in vigore per tutti a Sydney, sulle Blue Mountains e a Illawarra dal 10 dicembre.

È possibile innaffiare il nuovo prato con :

Un tubo a mano dotato di pistola a grilletto per un massimo di quattro settimane dalla data di consegna, seguendo il piano di irrigazione riportato di seguito. Questo vale per aree di qualsiasi dimensione di sprinkler e impianti di irrigazione per un massimo di quattro settimane dalla data di consegna, seguendo il piano di irrigazione riportato di seguito. Questo vale solo se si dispone di una superficie continua di erba nuova di oltre 30 m2.

Assicuratevi di conservare lo scontrino e qualsiasi altro documento di conferma dell’ordine come prova d’acquisto.

L’impermeabilizzazione del prato inizia con lo stabilimento. I nuovi prati dovranno essere irrigati regolarmente durante la fase di realizzazione ed è essenziale concedere una concessione per questo periodo. Queste concessioni permetteranno di risparmiare acqua a lungo termine. Un prato appena installato e ben irrigato svilupperà radici più profonde, offrendo una migliore tolleranza alle future siccità. Ciò che viene utilizzato oggi, piuttosto che un metodo di irrigazione a pioggia, vi farà risparmiare centinaia di galloni in futuro e potrebbe addirittura ridurre la necessità di irrigare il tappeto erboso.

  • I cristalli di stoccaggio dell’acqua sono utili per i nuovi prati. Possono immagazzinare fino a 400 volte il loro peso in acqua. L’acqua immagazzinata è disponibile per le radici dell’erba dopo che l’acqua del terreno è stata drenata o fatta evaporare. I cristalli possono rimanere sul vostro prato per qualche anno e fare una grande differenza nella creazione di un prato. Assicuratevi di stenderli prima di stendere il prato.


Non lasciate che la vostra nuova erba si secchi

Dovrete mantenere il vostro nuovo prato sempre umido. È perfettamente normale innaffiare 4 volte al giorno in condizioni di caldo. Ecco un esempio di programma:

  • mattina presto
  • metà e tarda mattinata
  • tardo pomeriggio
  • la sera presto

Non c’è bisogno di inondare il prato, basta assicurarsi che l’erba e l’immediato terreno sottostante rimangano umidi. Devi essere sistemico, assicurarti di irrigare tutte le aree. Ricordate che con il caldo, soprattutto se c’è vento, l’erba si asciuga molto rapidamente e può essere necessaria un’ulteriore irrigazione. Il vostro prato vi dirà se si sta asciugando per il suo aspetto e il suo comportamento. Le foglie cominciano ad arricciarsi, a raggrinzirsi e ad asciugarsi, così sai quando hai bisogno di bere.


Metodi di irrigazione iniziali

Irrigazione ad aria

Il modo migliore per irrigare è quello di irrigare, infatti per stabilire un nuovo prato, l’irrigazione a pioggia è l’unico modo per farlo. Gli irrigatori portatili fissati all’estremità di un tubo flessibile sono economici ed efficaci. Basta spostarli sul prato, se necessario. Un timer del rubinetto vi aiuterà a mantenere l’acqua corrente per un breve periodo di tempo e le acque reflue spente. Un impianto di irrigazione a pioggia nel terreno fa un passo avanti. Può essere collegato da un timer manuale, o da un timer controllato da computer programmato per funzionare a seconda delle necessità. Collegare un sistema pop-up ad un serbatoio di acqua piovana o utilizzare acqua riciclata è il metodo più ecologico ed economico.

Acqua grigia

L’acqua grigia è l’acqua di scarico di lavatrici, vasche da bagno, vasche da bagno, docce e lavandini. NON include le acque reflue provenienti da toilette, lavastoviglie o lavelli da cucina, in quanto possono contenere solidi indesiderati e potenzialmente sgradevoli. L’acqua grigia può essere utilizzata in giardino e sul prato utilizzando un secchio o un sistema di riutilizzo dell’acqua. Questo è un buon modo per riciclare le acque grigie, ridurre la pressione sui sistemi di trattamento delle acque grigie, risparmiare sulle preziose forniture di acqua potabile e risparmiare denaro. Se volete usare acqua grigia, assicuratevi di utilizzare detergenti ecologici e durevoli che non danneggino il vostro prato. Prima di utilizzare le acque grigie, è meglio consultare il consiglio comunale per una consulenza, in quanto potrebbero esserci delle norme sull’uso delle acque grigie nella vostra zona.

Acque sotterranee

Se si vive in nastri di sabbia come Perth, la falda acquifera può essere sfruttata con la perforazione o con la lancia. Contattate il vostro comune per sapere se le acque sotterranee sono disponibili nella vostra zona.

Irrigazione continua e creazione di tappeti erbosi resistenti alla siccità

Una volta che l’erba mette radici nel terreno, comincia ad affermarsi. Si può provare provando a sollevare delicatamente un angolo di un rullo o di una lastra, se non si solleva facilmente, le radici si sono stabilite nel terreno. È una buona cosa perché significa che l’erba sta crescendo bene. Una volta stabilito, si può iniziare a smettere di innaffiare, a seconda del tempo e del clima della vostra zona. L’idea è quella di arrivare a un punto in cui si innaffia meno spesso, ma l’erba si inzuppa profondamente quando si innaffia.

Ciò promuove sistemi di radici profonde e, in ultima analisi, un manto erboso più autosufficiente e tollerante alla siccità. Quando l’acqua scorre nel terreno, le radici cercano l’acqua in profondità piuttosto che rimanere vicino alla superficie, cosa che si verifica se l’irrigazione viene effettuata solo brevemente e regolarmente. Insegnate al vostro prato ad andare lontano.

La tolleranza alla siccità è una delle caratteristiche principali dell’erba di bufalo, come Sir Walter. In molte aree che ricevono piogge abbastanza regolari, non dovrete quasi mai innaffiare un prato che tollera la siccità, ad eccezione delle operazioni di manutenzione ordinaria come lo spargimento di fertilizzante quando è necessario innaffiarlo. Durante i lunghi periodi di siccità, potrebbe essere necessario innaffiare il prato più regolarmente per mantenere un aspetto verde lussureggiante, ma questo è solo per motivi estetici.

Tempo

Il momento migliore per innaffiare il giardino è al mattino presto o nel tardo pomeriggio/prima sera, quando non c’è vento e c’è meno rischio di perdita d’acqua a causa dell’evaporazione dovuta al calore. Nelle zone umide, evitare di innaffiare nel tardo pomeriggio o nella prima serata, poiché ciò può aumentare il rischio di malattie fungine. In queste zone, è meglio innaffiare la mattina presto.

I programmi R&d di Lawn Solutions mirano a fornire ai consumatori australiani un prato che non solo abbia un bell’aspetto, ma che utilizzi molta meno acqua rispetto alle varietà più vecchie e che, una volta stabilito, richieda poca o nessuna acqua per rimanere in vita.

Nuove varietà di erba, come l’ibrido Bermuda TifTuf (divano), sono state selezionate e rilasciate per la loro superiore tolleranza alla siccità.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *