Suggerimenti

Guaranà: i semi che proteggono il fegato e lo stomaco e possono aiutarti a perdere peso

I semi di guaranà sono diventati una scoperta per molte persone grazie alle loro eccezionali qualità nutrizionali e terapeutiche.

Se ti piace prenderti cura di te in modo naturale, leggi questo post che abbiamo dedicato per introdurti alle proprietà del guaranà. In esso vi diciamo cos’è il guaranà, qual è la composizione dei semi di guaranà, a cosa serve il guaranà, i suoi usi e le possibili controindicazioni del guaranà.

Inoltre, alla fine del post vi invito a guardare un video in cui riassumo le proprietà del guaranà.

Cos’è il guaranà?

Il prodotto noto come guaranà è il seme del frutto di una specie autoctona della foresta pluviale amazzonica chiamata Paullina cupana , la cui coltivazione è in espansione a causa della crescente domanda nel mercato internazionale.

La Paullina cupana è un arbusto rampicante e legnoso che può raggiungere i 12 m 2 di circonferenza, il cui frutto sferico arancione, a maturazione si apre parzialmente, rivelando una polpa bianca e il suo seme, nerastro e lucido, che ha l’aspetto di un occhio.

Il nome “guaraná”, in Tupí-guaraní “wara’ná” significa “ frutto come gli occhi delle persone ”.

Il seme tondo, scuro e lucente viene estratto attraverso un processo di pulitura e tostatura (essiccazione).

La commercializzazione del seme localmente avviene in vari modi, sia in grappoli tostati che macinati, in capsule, in barrette, sciroppate o direttamente come additivo nelle bevande.

Le prime testimonianze della coltivazione del guaranà per il commercio tradizionale risalgono al XVII secolo a Maués, in Brasile, da parte dei Sateré-Mawé, abitanti originari della regione amazzonica a cui si conosceva la coltivazione, la raccolta e il trattamento post-raccolta dei semi , che conferiscono al prodotto le sue particolari qualità.

Nel corso dei secoli, la raccolta dei diversi prodotti della regione è stata attraversata da conflitti di accesso, possesso e uso delle terre, tra gli altri, dalla partecipazione di intermediari che monopolizzano la commercializzazione dei semi di guaranà dal momento del raccolto.

Oggi, dopo vari interventi statali e privati, l’Amazzonia brasiliana commercializza prodotti con estratti di guaranà che hanno certificazioni, indicazioni geografiche e altri marchi di accreditamento nazionali e internazionali.

Uno dei prodotti più riconosciuti in Sudamerica è la soda a base di estratto di guaranà , prodotta dalla metà del XX secolo in Brasile e poi estesa a quasi tutta la regione in diverse miscele e marche.
.

Composizione di semi di guaranà

Il seme di guaranà contiene tra il 6 e l’8% di caffeina (uno dei livelli più alti in natura), oltre a teofillina e teobromina, le sostanze di maggior interesse nell’indagine della sua azione terapeutica, anche se alcuni la chiamano anche guaranina.

È inoltre ricco di minerali come titanio e fosforo , e di tannini catechici (dall’8 al 12%), saponosidi, colina, renina e mucillagine.

Benefici del consumo di guaranà

Ha azione tonificante, antidiarroica, diuretica, antinevralgica, antiossidante, antipiastrinica, tonificante per il cuore, stimolante del sistema nervoso e migliora la memoria.

Gli effetti sono simili a quelli prodotti dal caffè , ma più intensi, per il maggior contenuto di tannini e caffeina.

Questa composizione di caffeina con teofillina e teobromina, le conferisce un’azione terapeutica come broncoprotettiva, antinfiammatoria e immunomodulante, ritardando l’invecchiamento e migliorando l’afflusso di sangue, principalmente al cervello.

Pertanto, viene solitamente utilizzato nella prevenzione di malattie cardiovascolari, depressione, arteriosclerosi ed emorragie e agisce anche localmente come rigeneratore dei tessuti.

Inoltre, ha una certa importanza come coadiuvante nelle diete per il controllo del peso , grazie a varie azioni quali:

  • Aumenta la capacità fisica e il dispendio energetico, eccitando il sistema nervoso centrale.
  • Ha proprietà anoressizzanti, come soppressore dell’appetito o depressivo.
  • Ha un lieve effetto lipidico e diuretico, che contribuisce alla perdita di peso.
  • Alcuni studi hanno scoperto che ritarda lo svuotamento gastrico (effetto saziante), che potrebbe portare alla perdita di peso senza ulteriore aumento.

Sebbene siano ancora in fase di studio, i composti fenolici nei semi di guaranà mostrano attività antiossidante e capacità di catturare i radicali liberi e prevenire le malattie coronariche e il cancro.

Altri studi si sono concentrati sulle sue proprietà inibitorie dell’epatocarcinogenesi e come protettore gastrico per lesioni causate da indometacina o etanolo, nonché sulle sue proprietà come agente antipiastrinico e inibitore della formazione di trombossano.

Bevande e diverse preparazioni che includono estratti di guaranà vengono utilizzate per:

  • Migliora la concentrazione
  • Rallenta gli effetti dell’invecchiamento
  • Allevia le emicranie causate da stati di tensione
  • Migliora la resistenza e le prestazioni fisiche

Il Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC) dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) riconosce l’uso di medicinali contenenti semi di guaranà per alleviare i sintomi di affaticamento e debolezza .

Come prendere i semi di guaranà

I semi di guaranà, dopo essere stati sottoposti a trattamenti di pulizia e tostatura post-raccolta, vengono commercializzati in diverse presentazioni e in alcune preparazioni con estratti (a volte miscelati con altri, come il ginseng ).

Dell’estratto secco, la dose raccomandata è di 100 mg per dose, con 2 g come dose massima giornaliera.

Un’altra forma in cui si trova in commercio è come estratto fluido, la cui dose giornaliera consigliata è compresa tra le 25 e le 50 gocce giornaliere.

Per evitare di ingerire residui di pesticidi utilizzati durante la coltivazione del guaranà, scegli le capsule di guaranà biologico , per la tua salute.

Le compresse prodotte con estratti di guaranà vengono normalmente utilizzate per combattere stati di affaticamento generale, convalescenza e come coadiuvante nelle diete dimagranti , le cui dosi corrispondano a quanto stabilito nel foglietto illustrativo.

Controindicazioni al guaranà

A causa del suo alto contenuto di caffeina, nessuna presentazione deve essere somministrata durante la notte o associata a infusi con un effetto eccitante, come caffè, tè, cola, mate, tra gli altri. Insonnia, palpitazioni e nervosismo possono apparire come effetti negativi.

Il suo uso non è raccomandato nei bambini sotto i 12 anni, nelle donne in gravidanza e durante l’allattamento, poiché non ci sono studi sufficienti sul suo utilizzo in questi casi.

È controindicato nelle persone con ansia, ulcere gastriche e duodenali, ipertensione, aritmie e ipertiroidismo.

Abbiamo preparato questo video con le qualità più eccezionali del guaranà, goditelo!

Bibliografia consultata

  • “Proprietà chimiche e farmacologiche del frutto del guaranà ( Paullinia cupana )”, Eugenia M. Kuskoski, Fett Roseane, Agustin García A., Ana M. Troncoso G. Vitae, Rivista della Facoltà di Chimica Farmacéuitca, Vol. 12 N ° 2 .Colombia. 2005
  • “Guarana, seme di. Paulinia cupana Kunth ex HBK var. sorbilis (Mart.) ducke, semen ”, Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC), Agenzia europea per i medicinali. 2013
  • “Innovare per resistere? La territorializzazione del guaranà in Amazzonia (Bresil)”, Florence Pinton e Mélanie Congretel. Eutopia N° 10. 2016
  • “Studio dei prodotti dietetici utilizzati per il controllo del peso”, Elena Requejo López. Facoltà di Farmacia, Università Complutense di Madrid. 2016
  • “Guarana. Paullina cupana , sorbilis . Conosciuto anche come cacao brasiliano e ‘Zoom’”, David J. Woods. Giornale di assistenza sanitaria primaria, Vol. 4 Num. 2. 2012

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *